file
AutoDifesa | il blog di Mario Rossi

Archivio per 'December 2012'

    Era già capitato qualche mese fa. E' successo di nuovo nelle settimane scorse, quando la motorizzazione civile è rimasta senza soldi per spedire le comunicazioni agli automobilisti, in media circa 30 mila lettere al giorno contenenti i tagliandi di rinnovo o di aggiornamento delle patenti e delle carte di circolazione o le comunicazioni di perdita di punteggio.

    Qualcuno dice che il ministro Corrado Passera abbia utilizzato la cassa di via Caraci (sede della motorizzazione) per esigenze di cassa di via Veneto (Passera è sì il ministro delle Infrastrutture ma è soprattutto il ministro dello Sviluppo economico e infatti in piazza di Porta Pia lo vedono pochissimo). Altri dicono che la motorizzazione sia rimasta bloccata per una mancata autorizzazione di spesa da parte della Corte dei conti.

    Sia come sia è scandaloso che si paralizzi l'attività di un ufficio che eroga servizi ai cittadini (15 milioni le formalità espletate ogni anno) e che, oltretutto, da queste formalità incassa circa 800 milioni di euro per un costo di funzionamento complessivo (personale, attrezzature, immobili ecc.) di appena, si fa per dire, 340 milioni. Gli automobilisti, ma anche i 3.500 dipendenti della motorizzazione (non si è mai visto un "azionista" che bastona un'"azienda" che produce "utili"), meritano un po' più di rispetto da parte dello stato.