file
VairanoRing | il blog di Carlo di Giusto

Articoli per Colori

    Stamattina, venendo in redazione al volante di una Kia Rio bianca a gas (a proposito, l'avete letto il nostro Diario di bordo?), ho incrociato con lo sguardo una Porsche 911 Carrera S, ultimo modello, serie 991. Cosa c'è di strano, direte voi. Niente, se non il fatto che l'automobile in questione ha catturato la mia attenzione per più di un istante. Motivo: l'abbinamento tra il colore della carrozzeria e quello dei cerchi.

    Continua la lettura »

    Ve l'avevo promesso: nel post sugli accessori a richiesta, a un certo punto è venuto fuori l'argomento colore e ora ne parliamo. Io, che non ho mai acquistato un'automobile nuova in vita mia, mi sono sempre dovuto accontentare di tinte che, se proprio non facevano a pugni con i miei gusti, di sicuro non sarebbero state la mia prima scelta e neppure la seconda. Così, ho cominciato a dare poca importanza a questo aspetto. Da quello che mi pare di capire, invece, tra di voi ci sono autentici cultori del gusto, che scelgono accuratamente i colori e gli abbinamenti della propria vettura. Giustissimo. Al di là delle preferenze personali (che sono sempre piacevoli da scoprire), però, ci sono altri aspetti che varrebbe la pena approfondire. Come il fatto che la verniciatura sta diventando sempre più un modo per farci pagare di più la macchina: i colori realmente di serie si sono ridotti a uno, massimo due, e se fino a poco tempo fa si pagavano i metallizzati, ora ci si trova costretti a esborsi supplementari anche per i classici pastello, soprattutto per quelli che piacciono di più. Quelli di moda, per intenderci. E la moda è un altro argomento interessante. Il bianco ormai ha imboccato il viale del tramonto e dai segnali che arrivano dall'industria dell'automobile, si direbbe che ormai sia arrivato il momento dei marroni, dei beige, dei cioccolato e dei cappuccino e di tutte le sfumature del nocciola e dello champagne. Rigorosamente metallizzati, ça va sans dire. Non ditemi che la vostra prossima auto avrà il colore delle castagne, vero? Beh, certi modelli lo portano bene, va riconosciuto. Ultimamente, invece, sempre per le ragioni di cui sopra, confesso di essere attratto dalle pellicole da applicare alla carrozzeria (il car wrapping, sarebbe), che ti consentono di cambiare il look della tua vettura in modo reversibile. In centro a Milano, per dire, ce ne sono parecchie di auto - per lo più suv e sportive - che esibiscono livree opache, satinate e a effetto alluminio spazzolato, titanio o carbonio... Non c'è limite alla fantasia, verrebbe da dire. Ma al buon gusto?