file
VairanoRing | il blog di Carlo di Giusto

Archivio per 'December 2013'

    L'avete mai fatto un pensierino su un'auto storica? Non quelle vecchissime. Parlo delle automobili che sognavamo una ventina d'anni fa, massimo trenta. Macchine tutto sommato abbastanza moderne da svolgere serenamente il ruolo di seconde o terze auto, sufficientemente sfiziose per appagare i gusti di un appassionato e mediamente semplici da mantenere. In più, tranne qualche rara eccezione, il tempo le ha rese senz'altro più abbordabili di quanto non lo fossero alla loro epoca.

    Alla fine di ogni anno, c'è sempre una nuova infornata di modelli che stanno per compiere i fatidici vent'anni. Che, per quello che mi riguarda, li ho trascorsi tutti qui: nel 1994 cominciavo a lavorare per Ruoteclassiche e, al di là del cortile, c'era il Centro Prove di Quattroruote, esattamente dove ora c'è la redazione, dalla quale sto scrivendo. Da lì passavano tutte le novità del momento. Vent'anni sono un mucchio di tempo, se ce l'hai davanti. A guardarti indietro, invece, sembra ieri, tanto più se lo misuri con le automobili.

    E che automobili! Oltre agli inavvicinabili mostri sacri, scorrendo le foto delle candidate del referendum Le auto che preferisco del 1995 (pubblicato a ottobre 94), si trovano la Renault Alpine A610, la Toyota Supra, l'Audi 80 RS2 Avant, la BMW M3 E36... Se dovessi votare oggi le novità del '94, indicherei la Mercedes-Benz Classe G: sarà per via dell'inverno o per la nostalgia della mia ex Range Rover, ma m'è venuta una certa voglia di fuoristrada...

    Buone feste a tutti! ;-)

    Non sono uno che smania di andare forte in macchina. Anzi, mi piace rispettare le regole, guidare senza fretta, godermi la strada (quando merita) e viaggiare sicuro. Ormai la velocità e i g laterali non esercitano una grande presa sul mio modo di guidare. A dirla tutta non mi vergogno neppure di indossare il cappello: lo metto apposta, così mi stanno un po' tutti più alla larga, così riesco a guidare senza stressarmi ;-)

    Però è rimasta una sola cosa a farmi letteralmente impazzire: il sound. Il rumore, sarebbe, ma quello gradevole, affascinante, irresistibile. Ogni motore ben fatto ne ha uno suo, inconfondibile: è la voce dell'automobile che amplifica l'emozione. Musica, per gente tipo noi. Non importa quanto sia potente il motore o quanto forte vada la macchina, quello che conta sono le onde sonore che m'arrivano al cuore.

    Perché vi sto dicendo tutto questo? Perché sono stato appena ispirato dal sound di una 911 GT3 a 9.000 giri e perché voglio capire se sono l'unico "malato" qui dentro o se - come credo - sono in buona compagnia... Voi che dite?