file
VairanoRing | il blog di Carlo di Giusto

Archivio per 'December 2014'

    Sono reduce dalla bellissima e interessante esperienza del Michelin Challenge Bibendum che si è tenuto lo scorso mese a Chengdu, in Cina. Si è discusso molto di mobilità, di futuro, di sostenibilità. Tutto è raccolto in un documento collettivo di 110 pagine pieno zeppo di informazioni, progetti, soluzioni. E previsioni, come quella che vi voglio sottoporre e che illustra il percorso verso l'ambizioso progetto di portare le emissioni di CO2 a quota 10 grammi per chilometro. È interessante perché questa ricerca firmata McKinsey mostra come cambieranno le motorizzazioni da qui al 2050. Guardate il grafico qui sotto.

    file

    In pratica, cosa ci dice McKinsey: che i veicoli con motore a combustione interna, che rappresentano oggi quasi la totalità del mercato, finiranno per estinguersi nei prossimi trenta-trentacinque anni; che nell'immediato e fino al 2030 ci sarà una crescita di vetture ibride e ibride plug-in; e ci dice, infine, che nel 2050 le elettriche pure avranno una quota di mercato di circa il 60% e le elettriche a idrogeno si prenderanno il restante 40%. Tutto questo, naturalmente, su scala mondiale.

    Tutto questo, logicamente, va preso con un po' di buon senso: intanto è una previsione ottimistica per stessa ammissione della McKinsey. Poi, questo scenario non tiene conto delle differenti aree geografiche: in Europa, dove non ci sono megalopoli, la mobilità elettrica pura farà più fatica ad affermarsi, mentre la soluzione più adatta per il nostro continente - condivisa peraltro da diversi Costruttori - parrebbe essere l'alimentazione a idrogeno. L'unica in grado di garantire un'autonomia soddisfacente.