file
VairanoRing | il blog di Carlo di Giusto

In queste ultime settimane m'è capitato abbastanza di frequente di parlare di piccole roadster con amici, colleghi e conoscenti. In particolare di quelle che imperversavano tra la fine degli anni 90 e i primissimi Duemila. A pensarci bene, sono ancora tutte macchine godibilissime: così, chiacchierando, abbiamo rievocato l'Audi TT Roadster prima serie, le BMW Z3 e Z4, la Mercedes SLK, la Porsche Boxster e, ovviamente, la regina delle roadster, la Mazda MX-5. Tutte spider che si trovano a due lire e in discreto numero, tanto da poter scegliere persino il colore.

Se non avessi già una vecchia Boxster, andrei dritto sulla TT Roadster, anche e soprattutto quella da 180 CV a trazione anteriore. Tanto non mi servono prestazioni monstre, m'interessa piuttosto che siano facili da gestire e mediamente affidabili. Viaggiare con la capote abbassata è già un privilegio e un piacere tale che tutto il resto diventa superfluo.

Sono dell'idea che siano queste, oggi, le vere auto da appassionato (italiano, aggiungo, ché magari all'estero ci si può permettere ben altro), macchine che possono essere comprese solo da chi ha davvero gli ottani nel sangue. Se siete tra questi, forse è arrivato il momento di fare un pensierino...

 

Aggapito

La vita è molto semplice se noi non cerchiamo di rendere complicato. Questo è così è rendere la vita più facile e aiuta voi di non perdere la speranza che il signor DelBARIO Alexio mette ha disposizione di coloro che possono pagare di nuovo e ha chiunque soddisfano le condizioni dei prestiti che vanno da 500 a 50.000.000 milioni di euro. Interviene anche per investimenti a breve termine, le risorse e a lungo termine al fine di aiutare a pagare i tuoi debiti. Signor DelBARIO è in relazione a una banca per facilitare e rendere sicure le transazioni. È in collaborazione con il Ministero delle finanze e dell'economia, che lo rende più affidabile. Si lascia una possibilità di dialogo tra le procedure di pagamento e tasso. Per ulteriori informazioni vi preghiamo di contattarci da E-mail: delbarioalexio@gmail.com

COMMENTI

  • Su Ruoteclassiche di questo mese c'è un servizio molto bello sulla Z3, qualcuno l'ha letto?! Prima dicevo Z3 con il 6L tutta la vita, ma anche la versione base alla fine ha un suo perchè, essendo auto da guidare sì sportivamente, ma anche da andarci semplicemente a spasso con il vento tra i capelli.
  • Auto passionali... quindi non più attuali e di moda... Io ho una Mr-2 spyder da parecchi anni: pagata poco (sui 12 mila), costi di mantenimento più che accettabili e divertimeno a non finire... Adoro anche le coupè: si meno spaziose delle altre auto e le prestazioni non è detto che siano superiori a quelle di tante berline, ma almeno un piacere per gli occhi!!!
     Leggi risposte
  • Non una menzione alla FIAT Barchetta...e il bello è che si parla da appassionato italiano!!! Sono un po' amareggiato..io posseggo una Barchetta, meravigliosa, ci sono andato all'isola d'Elba questa estate. Peccato che gli italiani siano esterofili.
  • Ho una Peugeot 206 cc del 2001 con il motore 2000 da 136 cv. Certo non è al livello di Audi, Mercedes o Porsche ma alla fin fine poco importa quando viaggi scoperto. Il cabrio è un sogno che avevo da bambino e con poca spesa l'ho realizzato qualche anno fa. E sono ancora innamorato del dolce viaggiare per colline con sole in fronte. Niente aria condizionata, si viaggia aperti. Tra l'altro la mia auto è una delle poche di colore arancione metalizzato. I bambini spesso si girano o mi chiedono che auto sia pensando a chissà quale sportiva. Vedere il sorriso di quei bimbi al mio passaggio da un lato mi mette orgoglio e dall'altro mi ricordano il mio stupore d'infanzia al passaggio di una bella auto.
  • Ho Un'Alfa Spider del 1998, sono in Sicilia e ad oggi ho toccato i 2900 km da quando son partito da casa. A occhio ne farò 4mila in due settimane... Capelli al vento pure in autostrada. Da quando la presi usata sono passati 8 anni e quasi 50 mila km. Per me non esiste altra auto per fare turismo. Ci si diverte e non serve andar forte, servono belle strade, una buona compagnia e voglia di avventura. Non ne farei più a meno. Però la Spider è una filosofia, non la consiglierei a tutti.
     Leggi risposte
  • ciao, e grazie del post. due anni fa sono passato ad una mazda MX-5 20th anniversary, usata di soli 3 anni e 28000 km, il miglior acquisto fatto in vita mia (perchè non l'ho fatto prima? ;)) d'ora in poi, finchè potrò, mai più auto con tetto in lamiera!
  • Anche io, come Carlo Andreatta, ho predilezione per automobili "fatte di metallo e non di plastica”. Però, rispetto a Carlo, sposto la lancetta del tempo al 1965: spartiacque per me ideale, dettato dalla presenza, in quell’anno, nei listini di due serie ancora storiche della icona automobilistica per antonomasia, ovvero la D e la F otto bulloni (la prima F) della Fiat 500. Ciò enunciato, sono d’accordo con Carlo Di Giusto: «Non è che un'auto debba per forza diventare classica per essere goduta.». Allo stesso modo, dunque: trovo aberrante definire le “roadaster” «vere auto da appossianato». Queste, infatti, sono le spider come le monovolume, le berlina come le coupé, le suv quanto le multispazio. Ogni automobile, purché abbia un motore e quattro ruote, è “vera auto da appassionato”: altrimenti saremmo razzisti della specie più bieca e schifosa, ovvero odieremmo le automobili anziché amarle. Sarebbe come dire che tra gli uomini ci siano razze superiori e inferiori. Francesco
     Leggi risposte
  • Anche l'Alfa Spider degli anni '90 non aveva nulla da invidiare alle altre quando uscì, poi sappiamo del maledetto vizio del gruppo Fiat di non aggiornarle come fanno gli altri e quindi via via perdono appeal. Speriamo che con FCA sia diverso. Io sono leggermente più orientato alle coupé e in ogni caso sono molto riluttante a versare bolli e superbolli esosi (che, specialmente per il primo, continuo a dire, Quattroruote non contrasta adeguatamente) a uno Stato famelico e vergognoso. Mi piacerebbero, oltre all'Alfa, le Z3 (ovviamente non nelle soporifere versioni 1.8 e 1.9 d'esordio) e Z4, ma devo dire che preferisco dare qualche migliaio d'euro in più a qualche appassionato e prendere un duetto o una 124, piuttosto che spendere poco all'inizio e farmi rubare i soldi attraverso il bollo dall'ignobile Stato italiano.
  • Faccio ancora un po' fatica a vedere queste auto come dei classici, sarà per via dell'eccessivo uso della plastica che invecchia più volgarmente del metallo, si deforma, ingiallisce, si crepa, si opacizza e si scolora. Per me se d'annata dev'essere dev'esserlo dal '64 in giù, il resto e roba che purtroppo invecchia male.....
     Leggi risposte
  • Pensiero appena fatto.... mi sono preso da poco una Honda S2000. Con dispiacere vedo che non faceva parte della lista...forse perchè Giapponese? Da Ignorante credo che sia sopra una spanna rispetto le altre sia in termini di motore e telaio con doti da pista.
     Leggi risposte
  • Io posseggo una coupè e devo dire che è comodissima e con un bagagliaio bello spazioso. Ovvio che lo è per due persone ma a me può bastare. Le uniche cose scomode non sono colpa della vettura ma dell'Italia. Cioè senti bene le buche e si paga un bollo pazzesco. Io sono contro corrente. Si vede che non sono tipo da cabrio. A me piacciono solo quelle col tetto rigido, quindi mi sarei orientato su Z4 e SLK. Peccato che siano fuori budget. L'unica col tetto in tela che acquistare è l'ultima Boxter. Troppo bella. Soprattutto non ha il difetto che aveva la precedente: la linea troppo dolce.
  • Leggere questo blog è stato un tuffo al cuore... ho avuto in ordine di tempo la TT, la Z4 e la Boxster, venduta un anno fa. Con la prima ho viaggiato, da solo, tanto in due non si sa dove mettere i bagagli, con la seconda non ho mai acceso lo stereo, tanto quei "sei in linea" la davanti cantavano meravigliosamente, ma solo con la terza posso dire di aver "guidato", anche perchè era senza ASR e ESP. Potrei tornare sui miei passi, mi stuzzica parecchio la Z3 rigorosamente con i succitati "sei", anche perchè quando acquistai la TT in realtà ero andato dal concessionario per vedere una Z3. Oltretutto in questo anno al chiuso ho scoperto che il coupè (TT mk2) è altrettanto scomodo...
  • Io ho acquistato (in realtà a mezzo con mio padre, dato che la usiamo ambedue) un paio d'anni fa un'Alfa Romeo Spider 3.0 V6 12v, peraltro in condizioni eccezionali (40mila km, uniproprietario, sempre garage). Auto meravigliosa, motore che fa innamorare per il solo sound.
  • Trovo singolare la difficoltà che hanno nel mercato italiano le spider. Crisi economica a parte, tale negativo trend sussiste già da parecchi anni, e non si può ascrivere solamente alla crisi che certamente ha dato la mazzata finale al segmento, segmento che era già in difficoltà da almeno 10 anni, prima non ricordo. Sarà che le trovo auto bellissime e la sensazione del vento tra i capelli e del più diretto contatto con la strada impagabile. Capirei di più la difficoltà di affermazione dei coupè in un mondo dell'auto in cui ormai la prestazione velocistica la garantiscono tutte le auto, e in cui non si sceglie un'auto per lo 0-100 o la velocità massima. I coupè secondo me hanno perso gran parte del senso che avevano, sono più scomode di un'auto "normale", vanno praticamente uguale, che senso hanno? Almeno le spider offrono qualcosa di diverso come esperienza di guida. Tra quelle citate la mia preferita è forse la Z3, più ancora della Z4, con il 6 cilindri benzina. Trovo la Z3 di grande personalità, molto di più della Z4 che è più matura come auto ma di design più banale. Il TT prima serie trovo che fosse splendido come linea, forse più il coupè del roadster, ma, per questione meramente teorica,non apprezzo sportive a trazione anteriore, nè apprezzo, come auto sportive, le audi di quel periodo e su questo si potrebbe aprire il libro sui perchè e percome. Personalmente da circa 5 anni sono possessore di un duetto 4° e ultima serie, acquistato proprio con l'obiettivo di levarmi una voglia di spider a prezzo sostenibile. La mia esperienza di spider si ferma al duetto e sarei però curioso di provare una di queste, Z3, Boxter, SLK, perchè il duetto, come auto degli anni 90, è sui generis, nel senso che consente un'esperienza di guida non proprio da anni 90, e un SLK, una Z4 o MX5 di quegli anni le immagino ben diverse.
  • Ho una Barchetta del 2001 che con 130 cv mi permette di divertirmi fare viaggi e in particolare godermi capote aperta che è il massimo !!!
     Leggi risposte