file
VairanoRing | il blog di Carlo di Giusto

Chi mi conosce (bene) sa che non vivo solo di automobili: ho anche passioni che vanno al di là del mondo delle quattro ruote. Talvolta, per caso o per qualche specifica ragione, queste passioni s'intersecano. È capitato un paio di giorni fa, nell'area off topic di un forum che con l'auto non c'entra nulla, mi ha incuriosito un post intitolato così, "Le 5 auto da sogno", dove s'invitavano un po' tutti a esprimere le proprie cinque preferenze.

È venuto fuori che nei sogni dei più albergano quasi esclusivamente macchine sportivissime con nomi altisonanti e prestazioni monstre, per lo più biposto a motore centrale e gran turismo a motore anteriore: tutta roba da far girare la testa (e l'economia), ma anche tutti modelli in qualche modo "a listino", prodotti in serie, pur piccola e limitata. Solo uno, per fortuna, ha osato "immaginare" una one off fatta sui suoi gusti personale (una BMW M3 Touring, per l'esattezza).

Forse sono io che mi aspettavo qualcosa d'altro, ma magari sono io che ho una concezione di "auto da sogno" un filo meno convenzionale, tipo un'auto su misura, qualcosa che non esiste, un pezzo unico. Se devo sognare, tantovale che lo faccia come si deve, no?

COMMENTI

  • 288 GTO F40 Miusa SvJ 300SL gullwing Mercedes SSK conte trossi ...va bene così?!?!?!? ;)
  • 1. Sogno proibitissimo: Ferrari 335S Spider Scaglietti 1957 2. Sogno proibito a quattro porte: nuova Giulia Quadrifoglio 3. Sogno proibito a due porte: nuova classe C Coupé 4. Sogno proibito(?) scoperto: nuova Fiat 124 Spider 5. Sogno necessario(si spera): Dobló Cargo Maxi ;) Quasi quasi metto su il vecchio cd litfibiano "sogno proibito...di qualcuno é castigare"
  • Tema molto stuzzicante questo. Per quanto mi riguarda opterei per una 1M, cioè motore e bodykit aerodinamico della nuovissima M2 sulla carrozzeria 5 porte della recentemente rinnovata serie 1. Oh, certo che anche una M4 Grancoupè (o una RS5 Sportback).....
  • Tema molto stuzzicante questo. Per quanto mi riguarda, punterei ad una 1M, cioè motore e body kit aerodinamico della nuovissima M2 sulla carrozzeria cinque porte della Serie 1 rinnovata di recente. Oh, certo che anche una M4 Grancoupé (o una RS5 Sportback)..... Luca
  • Scusate ma se rispondo solo alla domanda posta, auto da sogno non ce ne sono più. Anzi, quelle auto da sogno moderne spesso e volentieri non sono che le rivisitazioni del passato, e comunque oggi come oggi sognare costa poco: già negli anni Novanta Quattroruote stessa si poneva dubbi al crescere dei modelli in listino, per far capire che aumenta solo la confusione. Preso atto che la mia auto da sogno numero uno me la son comprata, fra i sogni di oggi rimane una Lotus Elise o Exige, quest'ultima inadatta per andare in giro in mezzo al traffico e chissà la prima. Altrimenti si torna a desiderare i mostri sacri tipo Lancia Stratos o Lamborghini Countach, oppure una più modesta (dal punto di vista commerciale) Mercedes coupè 5000 usata...
  • Carrozzeira classica, anni sessanta o settanta con meccanica moderna. Mi piacerebbe una Jaguar xjs, 12 cilindri, interni in pelle e legno, ma modernizzati , con componenti moderne di elettronica, meccanica moderna. O ,ANCORA MEGLIO, una Alfetta gt, prima serie, sempre con meccanica e elettronica moderna, linea classica, e interni modernizzati.
  • Be', visto che è ammesso anche sognare "un'auto su misura, qualcosa che non esiste", direi: una Tesla 4WD con "Ludicrous Mode", ma che: - costi la metà - abbia gli interni di qualità come quelli di un'Audi A8 - si possa ricaricare in 5 minuti presso "distributori di elettricità" frequenti come i benzinai. Adesso sembra un sogno irrealistico, ma magari fra 10-15 anni non sarà più un sogno - e allora me la comprerò. Che ne dite?
  • porsche 911 cabrio
  • Sono ormai pochi quelli che sanno sognare. I gusti della gente sono stati standardizzati ed appiattiti dalla pubblicità. Probabilmente nemmeno riflettono sul fatto che possano esistere auto personalizzate, si limitano a pensare a ciò che gli viene proposto dal mercato senza immaginare di andare oltre nemmeno quando si può sognare gratis. Questo accade per l'abbigliamento, le località di vacanza, le auto e perfino i nomi dei figli. Tutti uguali, tutti con lo stesso vestito, nella stessa località richiamando all'ordine i figli con lo stesso nome.... Mai visto qualcuno con un abito sartoriale dal taglio impeccabile e dal tessuto meraviglioso? Anche i più ricchi vestono abiti preconfezionati made in china.
  • Vorrei sognare qualcosa di intramontabile, un'auto che mi accompagni con immutata soddisfazione fino all'ultimo dei miei giorni, quindi non una modernissima supertecnologica che al mio risveglio sarà già obsoleta, ma una classica di carattere forte. Nel mio sogno vedo una Lancia Flaminia Super Sport, oppure una Alfa Romeo Giulietta Sprint e magari una Lamborghini Miura. Tre auto diverse perché non è che sogno sempre la stessa cosa :)
  • Visto che sono sogni, e si può azzardare l'improbabile, mi farei costruire una F12 TDF con il cambio manuale. Altrimenti, la serie 2M o la Boxster Spyder, più che sufficienti per sbavacchiare... Ma pure la 911R di cui si vocifera...
  • Credo che l'auto da sogno non abbia eta`, mi spiego, col passar del tempo si sognano auto sempre diverse. Ho sognato di tutto nella mia vita, e adesso a 68 anni (sic!) continuo a sognare. Mi piacerebbe una 500 (ultima serie) giardinetta, 3 porte che mi ricordi la vecchia giardiniera, possibilmente blu con I sedili di vinile beige e naturalmente la capotte di tela. Purtroppo una "one off" costa una miliardata e devo aspettare Marchionne che si decida a farla di serie. Pero` se vinco al lotto......
  • una meccanica normale, tipo Ala Romeo Giulietta (l'attuale, non quella degli anni 50') ma con una carrozzeria speciale, come certe fuoriserie degli anni 50' o dei primi anni 60' firmate dai nostri carrozzieri in pochi esemplari
  • una meccanica normale, tipo Ala Romeo Giulietta (l'attuale, non quella degli anni 50') ma con una carrozzeria speciale, come certe fuoriserie degli anni 50' o dei primi anni 60' firmate dai nostri carrozzieri in pochi esemplari
  • Sono d’accordo con Carlo: se vogliamo sognare, lo si faccia nel migliore dei modi. E per me immaginare l’automobile da sogno significa: un esemplare di Fiat Nuova 500 prodotta tra luglio e novembre 1957, ovvero una rarissima N prima serie. In alternativa: Fiat 500 Jolly Ghia su base 500 N, ovvero prodotta tra il 1958 e il 1960. Mi accontenterei, però, anche di una non meno rara Fiat Giannini 500 590 GT D del 1964, ovvero l’originale 590 GT prodotta sulla base della 500 D unicamente in quell’anno. Francesco
  • La mia auto dei sogni ha 170000km costa 1000 euro e necessita di qualche lavoretto... Però un altro sogno ci sarebbe e sarebbe una specie di prototipo su base giannini 590 gt replica. Io mi accontento di poco anche quando sogno.
  • A una domanda a bruciapelo anche a me verrebbero in mente modelli di auto “di serie”, per quanto costosi ed inarrivabili. Anche perché, e questo è il suo bello, una one-off è un’auto su misura, non esiste ancora nel momento in cui siamo chiamati a pensarla e pertanto risulta lontana, più sfumata nell’immaginario. Il tema auto da sogno però, mi porta a pensare come negli ultimi anni sia stato tutto più banalizzato, livellato se vogliamo. Insomma, ricordo negli anni ‘80 che auto come Lamborghini, Ferrari ecc. sì che erano auto esclusive. Alzi la mano chi ha mai visto circolare per strada una Countach!! Fino ad allora mai vista per strada una Aston Martin. E la rarità di tali mezzi, ne elevava il fascino ad auto da sogno appunto. Causa la relativamente giovane età non ho memoria storica dei decenni precedenti, anni 50-60-70, ma in un mercato dominato dalla FIAT 500 chissà che effetto pazzesco poteva fare una Ferrari!!! E i numeri lo dimostrano: modelli venduti in solo qualche centinaio di pezzi; oggi Ferrari sta sotto le 10.000 unità solo per voluta strategia aziendale, per mantenere appunto l’esclusività, ma basta farsi un giro in certe località per vederne e non poche e così le Lamborghini o le Aton Martin; crisi a parte, non è così “impossibile” vederne una circolare per strada e questo le fa diventare più umane, banali. Dovendo sognare però, facciamolo bene, e perciò il mio sogno nel cassetto è andare da un carrozziere italiano, Pininfarina, Zagato, Touring Superleggera e commissionare una one-off su base Alfa Romeo. Un’auto sportiva ovviamente, meglio se spider, perchè quando si sogna non si può stare a pensare ai bagagli, alla praticità, alla vita di tutti i giorni e perciò che spider sia! Partendo da base 8C o 4C, farsela modificare a proprio piacimento. Interni personalizzati con dettagli esclusivi ed esterni che richiamino realizzazioni del passato di queste celebri carrozzerie.
  • Un' auto dotata di cannone disintegratore per polverizzare gli automobilisti indisciplinati? A parte le cavolate è quasi ovvio che le auto da sogno siano quelle inarrivabili economicamente ed esagerate in tutto. La mia auto da sogno è una Huaira od una F12 Berlinetta. Oppure la Porsche 911 turbo. Poi mi accontenterei anche di una M4 o della nuova C63 AMG coupè. In questi ultimi due casi avrei: prestazioni, un discreto confort e la possibilità di utilizzarle tutti i giorni anche per lunghi viaggi e per portare comodamente un passeggero ed i bagagli.
  • Una bella monoposto (tipo Formula uno) che con la semplice pressione di un testo diventa una vettura ad uso stradale... Ma già c'è... anzi ce ne sono tante. vedi BAC-MONO, ARIEL-ATOM eccetera. con questo mio ocmmento, non voglio fare altro che farlLE notare che ogi purtroppo di spazio per la fantasia individuale ce nè poco. Anzi zero. Oramai ci sono diverse, tante, troppe atuto "stavaganti" che per un senso o nell'altro accarezano le ideee piu' assurde. E pertanto di sogni da fare non ce ne'. Nemmeno le auto dell'agente 007 sono rimaste "incompute" ci sono le auto subacque, spara missili ecc. Oggi, putroppo chi sogna un auto non fa' altro che selezionare l'auto vera più simile al proprio concetto di "massimo". :-D