HONDA CR-V

>

La Honda CR-V è una Suv di segmento D, giunta nel 2018 alla sua quinta generazione e oggi disponibile in una gamma di motorizzazioni a benzina e ibride, con o senza trazione integrale. Volendo, è ordinabile anche a 7 posti.  

La storia del modello

La Honda CR-V nasce a metà degli anni 90 con il nome di Verno sul mercato d’origine, cioè quello giapponese. Entra in produzione nel 1996, ma in Italia arriva solo nell’anno successivo. Come altre fuoristrada nate in quegli anni, precedenti alla moda delle Suv, la CR-V ha una linea moderna e dinamica, ma qualità stradali che ancora non prediligono la guida su asfalto. Del resto, anche nel look permangono caratteristiche da off-road, come la ruota di scorta collocata all’esterno del portellone posteriore (un particolare rimasto immutato anche sulla seconda generazione, prodotta dal 2001). Un look più elegante, da vera Suv, arriva con la terza serie, che riprende il family feeling delle Honda di quegli anni, senza gli eccessi stilistici della coeva Civic di ottava generazione. Questa CR-V introduce un dettaglio di design, ovvero l’andamento ad arco della finestratura laterale, che verrà mantenuto anche sulla quarta serie, in Italia dal 2012, e su quella attuale, datata 2018, disponibile l'anno successivo anche in versione Hybrid.

Corpo vettura

  • Anno modello: 2018 - 2021
  • Posti: 5
  • Porte: 5
  • Serbatoio: 57l
  • Altezza Altezza: da 168 cm a 169 cm
  • Larghezza Larghezza: 186 cm
  • Lunghezza Lunghezza: 460 cm

Honda CR-V nuova: il listino, gli allestimenti e i motori

La Honda CR-V è una Suv di segmento D, lunga 4,6 metri, larga 1,86 e alta 1,68 m (1,69 le versioni integrali), con un passo di 2,66 metri, in grado di ospitare fino a 7 persone, grazie all’eventuale presenza della terza fila di sedili (optional), una novità dell’attuale generazione. In versione cinque posti, il bagagliaio, che ha un fondo su due livelli ed è accessibile tramite portellone elettrico, ha una capacità dichiarata di 561 litri (497 le ibride), ampliabile fino a 1.123. Quanto allo stile, la nuova CR-V è un'evoluzione della serie precedente con dettagli aggressivi, a partire dal frontale, dove spiccano i gruppi ottici a Led e la mascherina con Active Shutter Grille, che regola i flussi nella griglia del radiatore per  ottimizzare l'aerodinamica dell'auto.  All’interno, questa vettura si mantiene fedele  alle generazioni precedenti, riproponendo la leva del cambio rialzata, ma non mancano novità importanti come i due display da 7" con grafica personalizzabile, dedicati, rispettivamente, alla strumentazione e al sistema di infotainment. Quanto agli allestimenti, la CR-V è disponibile nelle versioni Comfort, Elegance, Lifestyle ed Executive, che hanno tutte di serie i fari a led, il sensore luci, il cruise control adattivo, il climatizzatore, la frenata di emergenza, l’impianto radio DAB con display da 5” vivavoce bluetooh, l’avviso di cambio di corsia e il riconoscimento dei segnali stradali. Salendo di allestimento, si trovano il sistema Honda Connect con navigatore Garmin integrato, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, nonché la retrocamera per le manovre.

Con l’attuale generazione, la Honda CR-V ha dato l'addio alle motorizzazioni a gasolio.  I propulsori disponibili partono dall' 1.5 sovralimentato a benzina, disponibile negli step di potenza da 173 CV (abbinato al solo cambio manuale a sei rapporti) e da 193 CV (ordinabile anche con il cambio Cvt). Particolarmente interessante per il nostro mercato è la versione Hev, dotata di un sistema full hybrid in cui il propulsore da due  litri a benzina i-Vtec a ciclo Atkinson da 145 CV è abbinato a un elettrico da 184 CV e 315 Nm. Con la tecnologia i-MMD, la Hev può marciare secondo tre modalità di guida: EV, utilizzando solo la carica delle batterie; Hybrid, con il motore endotermico che invia la potenza a uno specifico generatore; Engine, grazie al quale la vettura viene spinta dal motore a benzina, quando è richiesta più spinta. La selezione della modalità di guida può essere lasciata all'elettronica della vettura, che sceglierà quella più efficiente secondo le condizioni di marcia, oppure può essere gestita dal guidatore. Al pari della versione 1.5 da 173 CV, la Hev è offerta sia con la trazione anteriore sia con quella integrale. La versione 1.5 da 193 CV è abbinata esclusivamente allo schema 4x4.

Allestimenti

Allestimenti   cm3 kW/CV euro Prezzo  
Esaurimento Scorte CR-V 1.5T Comfort
Esaurimento Scorte CR-V 1.5T Elegance Navi
Esaurimento Scorte CR-V 2.0 Hev eCVT Comfort
CR-V 2.0 Hev eCVT Comfort
Esaurimento Scorte CR-V 2.0 Hev eCVT Elegance Navi
CR-V 2.0 Hev eCVT Elegance Navi
Esaurimento Scorte CR-V 2.0 Hev eCVT Lifestyle Navi
CR-V 2.0 Hev eCVT Sport Line Navi
CR-V 2.0 Hev eCVT Lifestyle Navi
Esaurimento Scorte CR-V 2.0 Hev eCVT Elegance Navi AWD
CR-V 2.0 Hev eCVT Elegance Navi AWD
Esaurimento Scorte CR-V 2.0 Hev eCVT Lifestyle Navi AWD
CR-V 2.0 Hev eCVT Sport Line Navi AWD
CR-V 2.0 Hev eCVT Lifestyle Navi AWD
Esaurimento Scorte CR-V 2.0 Hev eCVT Executive Navi AWD
CR-V 2.0 Hev eCVT Executive Navi AWD

Proposte dall'usato

La Honda CR-V è un modello di cui non mancano esemplari di seconda mano sul territorio italiano, sebbene nella nostra penisola non sia diffuso come altre giapponesi. Tra gli annunci dell’usato presenti sul nostro sito è possibile trovare anche vetture a km 0.

Prove su strada

News correlate honda

Honda CR-V le opinioni

La Honda CR-V è una Suv spaziosa, con doti da grande viaggiatrice e una particolare predilezione per la guida rilassata. Curata nei dettagli, alterna plastiche rigide a materiali più morbidi, e quindi più piacevoli al tatto, con qualche sbavatura, come l’assenza di rivestimenti in alcuni portaoggetti. Il posto guida è rialzato, ma non troppo. Buone le regolazioni, tra le quali si segnalano i comandi elettrici del volante, raggiungibili con facilità. A proposito di pulsanti, sono forse troppi quelli presenti sul volante, ma, nel complesso, si apprezza la razionalità nella loro disposizione sulla plancia. Lo spazio per le gambe non manca e anche l'eventuale quinto passeggero viaggia comodamente al centro del divano posteriore, grazie al tunnel piatto. Su strada l’insonorizzazione è buona, soprattutto al posteriore, dove però si avvertono di più gli scossoni dovuti alle asperità stradali. Lo sterzo è la parte meno convincente del pacchetto tecnico di questa vettura, difettando di prontezza e progressività. Inoltre, non trasmette un feedback efficace del lavoro delle ruote anteriori. Quanto ai motori, l'1.5 T ha il piglio di un due litri, per coppia ed elasticità, ma diventa un po’ rumoroso in piena accelerazione, mentre il suo consumo è tutt’altro che da motore più grande. Sulla versione Hybrid, l’esperienza di guida con il motore elettrico mostra il meglio di sé  quando non si esagera con l’acceleratore: in tal caso, il powertrain ibrido dà prova di ottima reattività e silenziosità. Una certa rumorosità si registra soltanto se si pigia a fondo l’acceleratore, quando il motore termico deve intervenire con maggiore vigore.