MAZDA Mazda3 Nuova, Usata, Offerte e Allestimenti - Quattroruote

MAZDA Mazda3

>

Dall’inizio degli anni Duemila, la Mazda3 è la portabandiera che segna l’avanzata della Casa giapponese in Europa. È stata infatti lei la prima vettura del marchio a entrare con determinazione in un segmento di grande volume e ancora oggi continua a fare da pioniera nella gamma portando avanti nuove tendenze tecniche e stilistiche. Pur essendo proposta in un’unica variante di carrozzeria, ha caratteristiche e motorizzazioni in grado di catturare l’attenzione di un pubblico trasversale.

Mazda3: la storia del modello

La prima generazione della Mazda3 fu introdotta sul mercato italiano verso la fine del 2003 e raccolse subito un buon successo. Costruita attorno a un pianale condiviso con alcuni modelli del gruppo Ford, quali la Focus e la Volvo S40, aveva una carrozzeria a due volumi lunga 441 cm, leggermente più grande rispetto alle rivali europee dell’epoca. Questa caratteristica fu ripresa anche dalla seconda serie, lanciata come Model Year 2009. Costruita sullo stesso pianale della progenitrice, ma con sospensioni più raffinate, cresceva esternamente di cinque centimetri e adottava arredi inediti, con una maggior cura nella scelta dei materiali e nell’insonorizzazione dell’abitacolo. Dopo l’uscita dall’orbita della Ford, alla Mazda decisero di riprogettare da zero la terza generazione, che vide la luce attorno alla metà del 2013. Sviluppata sulla piattaforma Skyactiv, questa Mazda3 si convertì alle regole del Kodo Design, con una carrozzeria dalle forme morbide e sinuose. Il processo di pulizia e di semplificazione delle linee è continuato poi con la quarta generazione, lanciata nel 2019 e dotata ancora una volta di una spiccata personalità. 

Corpo vettura

  • Anno modello: 2020 - 2020
  • Posti: 5
  • Porte: 5
  • Serbatoio: 50l
  • Altezza Altezza: 144 cm
  • Larghezza Larghezza: 180 cm
  • Lunghezza Lunghezza: 446 cm

Mazda3 nuova: il listino, gli allestimenti e i motori

Così come le sue antenate, l’attuale Mazda3 si presenta come una compatta molto originale. A distinguerla è oggi uno stile dalla semplicità disarmante. La sua silhouette sfrutta poche linee e superfici levigate, senza grandi nervature e con un gioco sapiente tra superfici concave e convesse, in cui spicca il frontale con fari a Led. Anche la plancia ha un aspetto pulito, si potrebbe dire quasi acqua e sapone, e appare realizzata con cura fin nei minimi dettagli. I componenti economici sono ben lontani dalla vista, mentre a livello di comandi fanno storcere il naso solo i pulsanti alle sinistra del piantone dello sterzo, in posizione un po’ scomoda e nascosta. Ben più pratico e intuitivo è invece il sistema d’infotainment, che si comanda con una manopola sul massiccio tunnel centrale integrata da tasti fisici per l’accesso rapido ad alcuni menù. La piattaforma permette di connettere lo smartphone attraverso Apple CarPlay e Android Auto, in modo da ridurre al minimo le distrazioni al volante. Il conducente siede in basso, su un sedile ben profilato, e impugna un volante piccolo, dietro al quale c’è una strumentazione digitale completa e ben leggibile, oltre che configurabile a piacere. In generale, lo spazio a bordo è discreto: nella zona anteriore si viaggia bene, mentre l'accessibilità a quella posteriore non è il massimo e i passeggeri più alti soffrono un po’. A rendere l’ambiente accogliente contribuiscono dotazioni complete per tutti i livelli di allestimento. Come mostra bene il nostro configuratore, la Mazda3 può essere ordinata con motorizzazioni a gasolio Skyactiv-D e a benzina Skyactiv-G nella variante ibrida M Hybrid. A completare il quadro c’è poi la versione Skyactiv-X M Hybrid, che adotta il primo motore benzina progettato per funzionare anche per compressione, come quelli diesel. In questo modo, combinando la classica accensione a scintilla prodotta dalle candele e il funzionamento per compressione, questa unità propone un nuovo e più efficiente compromesso tra prestazioni e contenimento dei consumi. Con questo propulsore, la Mazda3 offre anche la trazione integrale i-Activ AWD in alternativa a quella anteriore e un eventuale cambio automatico. 

Allestimenti

Allestimenti   cm3 kW/CV euro Prezzo  
Novità Mazda3 1.8L Skyactiv-D Executive
Novità Mazda3 1.8L Skyactiv-D Exceed
Novità Mazda3 1.8L Skyactiv-D Exclusive
Novità Mazda3 1.8L Skyactiv-D Evolve
Novità Mazda3 2.0L Skyactiv-G M-Hybrid Execut.
Novità Mazda3 2.0L Skyactiv-G M-Hybrid Exceed
Novità Mazda3 2.0L Skyactiv-G M-Hybrid Exclus.
Novità Mazda3 2.0L Skyactiv-G M-Hybrid Evolve
Novità Mazda3 2.0L 150 Skyact.-G M-Hybrid Exec.
Novità Mazda3 2.0L 150 Skyact.-G M-Hybrid Exc.
Novità Mazda3 2.0L 150 Skyact.-G M-Hybrid Excl.
Novità Mazda3 2.0L 150CV Skyact.-G M-Hybrid Ev.
Novità Mazda3 2.0L Skyactiv-X M-Hybrid Execut.
Novità Mazda3 2.0L Skyactiv-X M-Hybrid Exceed
Novità Mazda3 2.0L Skyactiv-X M-Hybrid Exclus.
Novità Mazda3 2.0L Skyactiv-X AWD M-Hybrid Exc.

Proposte dall'usato

Considerando le Mazda3 di tutte le epoche presenti sul mercato dell’usato, gli esemplari più diffusi sono quelli turbodiesel. Analizzando le inserzioni pubblicate sul nostro sito relative invece alle vetture più recenti, si può notare come sempre più spesso gli annunci riguardino le vetture ibride.

Prove su strada

News correlate mazda

Mazda3: le opinioni

La Mazda3 è spigliata su strada e si dimostra divertente su qualsiasi percorso, complice uno sterzo piuttosto preciso e progressivo. La vettura s’inserisce rapida in curva, ha una buona tenuta e non si scompone neppure nelle manovre d’emergenza, tenuta a bada da un controllo elettronico della stabilità regolato in modo impeccabile. Anche il confort è soddisfacente: la silenziosità è ottima e solo sulle buche più secche le sospensioni posteriori trasmettono qualche contraccolpo ai passeggeri. Criticabile è invece il comportamento dei freni sui fondi con aderenza differenziata, dove gli spazi d'arresto di allungano sensibilmente.