Manutenzione

Assistenza e ricambi
Motrio punta a 400 officine entro il 2025

Assistenza e ricambi
Motrio punta a 400 officine entro il 2025
Chiudi

Olivier Pontreau, retail director di Motrio, brand del gruppo Renault dedicato alla manutenzione multimarca, ha idee chiare e piani ambiziosi: triplicare la rete italiana in tre anni. Non solo. Facendo propria la strategia globale del brand creato più di 16 anni fa dall’ex Régie, presente attualmente in 25 Paesi con 25 mila centri di assistenza e riparazione, Motrio vuole sfondare anche sui ricambi, quadruplicando il catalogo dei prodotti in modo da coprire almeno l’80% del parco circolante europeo.

In tre anni 400 officine. Partiamo dalla rete. “Punto di forza del brand”, spiega Pontreau a Quattroruote, “è la presenza di un team dedicato alle officine: mettiamo a disposizione una persona ogni circa trenta centri. Questo dimostra l’impegno e l’attenzione che il gruppo ha per il suo network. Per qualsiasi necessità, le officine Motrio possono fare affidamento su un team che le segue nello sviluppo dell’attività”. Grazie a questo approccio e a un business model a costo zero per chi entra (“tutti i costi legati alla gestione del business, dall’identità visuale alla formazione, dai sistemi IT alla comunicazione, sono presi in carico dalla Casa madre a fronte di un impegno in termini di performance da parte della new entry”), “vogliamo portare la rete italiana dalle attuali 120 officine a 400 entro il 2025”, sottolinea Pontreau, ricordando che attualmente il Bel Paese “è terzo in termini di importanza numerica dopo Francia e Spagna”.

Obiettivo 30 mila ricambi a catalogo. La seconda gamba sulla quale correrà lo sviluppo di Motrio in Italia sarà, come accennato, quella dei ricambi. “Il nostro obiettivo è quadruplicare la gamma, passando dagli attuali 7.500 a oltre 30.000 entro il 2025 ed arrivare così a coprire l’80% del parco circolante europeo. Con oltre 40 famiglie di prodotti”, annuncia il direttore retail della multinazionale francese, “Motrio copre la totalità degli interventi di manutenzione e usura a un prezzo competitivo, rappresentando quindi una soluzione “value for money” particolarmente adatta ai veicoli che hanno superato il periodo di garanzia”. E a proposito di prodotto, l’offerta Motrio si è da poco arricchita di una nuova gamma di pneumatici summer, winter e all season, Motrio Fairway, e di un nuovo range di olio che copre già l’80% del parco. Dopo l’estate, poi, sarà la volta delle batterie con una gamma che andrà a coprire il 95% del parco circolante europeo.

Avanti tutta sul digital. A legare e a sviluppare il tutto contribuirà il digital. “Tool come PartsIO”, spiega Pontreau, “consente alle officine di identificare il ricambio di cui hanno bisogno, ricevere tutte le informazioni tecniche, piani di manutenzione, schemi elettrici e così via”. Motrio ha poi realizzato Partakus, marketplace dedicato alle officine, già operativo in Spagna, Italia e Francia, che consente all’officina di ordinare il ricambio in modo agevole. Nella strategia di sviluppo digitale si inserisce la recente acquisizione di Fixter, “piattaforma che semplifica radicalmente la manutenzione auto per l’automobilista, con presa e riconsegna dell’auto direttamente a casa propria”. Operativa da tre anni nel Regno Unito, partirà entro l’estate in Francia prima di uno sviluppo in altri paesi europei. Operativamente, Fixter si avvale anche di officine mobili, furgoni allestiti per svolgere la manutenzione, sia ordinaria sia straordinaria, direttamente dal cliente. “Per adesso”, conclude Pontreau, “è pensata più per il privato, ma sarà uno strumento da proporre in seconda battuta anche a flotte aziendali, che già richiedono spesso un servizio delivery. L’officina mobile è un modo alternativo per affrontare questa esigenza”.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Assistenza e ricambi - Motrio punta a 400 officine entro il 2025

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it