Flotte business - La nostra intervista a Giuseppe D’Angelo (Toyota) - Quattroruote.it

ISCRIVITI GRATIS
Ricevi gratis la rivista Fleet&Business e la Newsletter
Quattroruote Fleet&Business è la nuova rivista firmata Quattroruote pensata per chi, all’interno delle società, si occupa della mobilità del loro personale e della gestione dei veicoli aziendali.

con il supporto di
Aziende

Flotte business
La nostra intervista a Giuseppe D’Angelo (Toyota)

Flotte business
La nostra intervista a Giuseppe D’Angelo (Toyota)
Chiudi

La Toyota ha fatto registrare nel 2015 in Italia una crescita del 7,7%, immatricolando 65.571 vetture, pari al 4,2% del mercato. Al risultato complessivo hanno contribuito soprattutto modelli come la Yaris (32.169 esemplari), l’Aygo (13.812), l’Auris (10.091) e la Rav4 (5.959; dati elaborazione Unrae). Toyota ha conosciuto anche una crescita significativa nei diversi canali flotte: in particolare, quello “companies” ha registrato un incremento del 7%, quello del noleggio a lungo termine del 72% e quello del noleggio a breve termine del 131% (primi nove mesi del 2015; dati della Casa). Ecco la nostra intervista a Giuseppe D’Angelo, Fleet & used general manager di Toyota Italia. 

Quali novità particolarmente interessanti per la clientela business prevedete di lanciare quest’anno? Sono molte le novità in arrivo nel 2016. Iniziamo dall'introduzione delle modifiche alla gamma Rav4 con un design rinnovato, un innovativo pacchetto di sicurezza Toyota Safety Sense e un’inedita gamma di motori, compresa la versione Hybrid. In marzo abbiamo lanciato la nuova Prius, icona delle ibride nel mondo, un nuovo traguardo per la storia e gli obiettivi raggiunti da questa tecnologia Toyota. La quarta generazione della Prius adotta importanti affinamenti e raggiunge nuovi livelli di consumi, emissioni ed efficienza; è equipaggiata con il sistema full hybrid attualmente più evoluto, che coniuga alla perfezione straordinaria efficienza nei consumi e grande piacere di guida. Ma una delle novità più importanti riguarda l’introduzione della Toyota new global architecture (Tnga), una nuova architettura di progettazione e produzione che abbassa il baricentro della vettura assicurando un incremento nelle performance, una posizione di guida più comoda e sicura e una visibilità migliore. Le piattaforme e il design introdotti dalla Tnga determinano una massimizzazione delle performance senza precedenti, dal punto di vista della sicurezza attiva e passiva, per soddisfare le caratteristiche dei crash test di tutto il mondo. La Tnga è la base per sviluppare tutte le vetture e le motorizzazioni future della Toyota. In questo modo, l’architettura aiuterà il brand nel compimento della sua mission: realizzare vetture sempre migliori e, al tempo stesso, riuscire a generare un impatto positivo sui sistemi di sviluppo e produzione, che diventeranno più piccoli e più flessibili, quindi maggiormente adattabili a tutti i modelli.  Si avranno, inoltre, maggiori benefici anche dal punto di vista ambientale, grazie all’introduzione e all’utilizzo di macchinari che risulteranno più compatti e consentiranno un risparmio energetico più ampio. Per quanto riguarda la Lexus, abbiamo introdotto la nuova Rx Hybrid,  Suv ibrida dal confort e dal design distintivo. Potente, ecologica e silenziosa, rispecchia pienamente l’eccellenza del brand. 

Nella vostra gamma sono previsti allestimenti specifici per la clientela business?  Pensate di lanciarne di nuovi nel 2016? Appositamente pensata per le aziende, la nuova Auris Hybrid Touring Sports nella versione Business si arricchisce di un equipaggiamento studiato per chi fa dell’auto uno strumento di lavoro.  Proprio per questa tipologia di clienti è stato pensato un allestimento dedicato che aggiunge alla già ricca versione Active il sistema di navigazione satellitare (Toyota Touch 2 with Go) e il ruotino di scorta. Inoltre, la tecnologia Hybrid regala un’esperienza di guida silenziosa e rilassante e, per questo, sta diventando sempre più popolare tra i clienti del segmento C: è la soluzione preferita da professionisti come i tassisti, che vivono l’auto intensamente in un contesto urbano, tipicamente nevrotico e stressante. Non a caso proprio il modello Hybrid conta ormai circa il 50% delle vendite complessive dell’Auris in Europa e oltre l'80% in Italia, un dato destinato a crescere ulteriormente nei prossimi anni. Anche la nuovo Rav4 Hybrid prevede un allestimento business. Come per l’Auris, aggiunge alla versione Active il navigatore Toyota Touch 2 with Go e il ruotino di scorta. L'allestimento business è disponibile sia sulla versione ibrida che sulla diesel 2WD. 

Avete proposte specifiche per il cliente “small”, inteso come Pmi, artigiani, liberi professionisti, titolari di partita Iva? Abbiamo una divisione dedicata ai clienti business e alle flotte aziendali chiamata ToyotaBusinessPlus, con servizi professionali dedicati e garantiti dai valori che da sempre rappresentano la Toyota: innovazione, tecnologia, alta qualità e affidabilità. Fanno parte della proposta business tutte le auto della gamma Toyota e Lexus; con ToyotaBusinessPlus vengono assicurate vantaggiose condizioni commerciali, soluzioni finanziare su misura e assistenza altamente specializzata. Uno dei valori della Toyota è proprio quello di venire incontro a tutti i bisogni della clientela, sia privata che aziendale, per garantire l’affermazione della “smart innovation”: soluzioni innovative per una qualità di vita migliore. È per questo motivo che Toyota considera un must da rispettare le esigenze economiche e la convenienza per le aziende. Da qui è nato il Toyota business plus finance: un servizio creato per assicurare ai clienti aziendali le migliori soluzioni finanziarie possibili per la costruzione di piani di locazione o di finanziamento autonomi e flessibili. L’offerta è naturalmente comprensiva dell’ assicurazione, della manutenzione e dell’estensione di garanzia. Le formule disponibili sono tre. Valore Toyota Business Leasing è un full leasing, con possibilità di riscatto al termine del contratto e chilometraggio modulabile. Valore Toyota Business Basic prevede un piano a rate mensili contenute e con tre opzioni alla scadenza: riacquisto di una nuova Toyota a condizioni agevolate, rifinanziamento o saldo della rata finale. Rent per drive, infine, è un’innovativa formula di noleggio che prevede un’ampia gamma di servizi: manutenzione ordinaria e straordinaria, garanzia, incendio e furto, polizza assicurativa integrata (Pai), Rc auto, tassa di proprietà, assistenza stradale 24 ore su 24. Altri servizi, come fuel card, veicolo sostitutivo, sostituzione pneumatici, sono disponibili a richiesta. Offre, inoltre, un servizio clienti on line con il quale è possibile monitorare fatture, canoni, gestione multe, dati contrattuali, scadenze, percorrenze previste, manutenzioni, sinistri, emissioni di CO2, consumo dei pneumatici. Rent per drive  si differenzia dalle normali formule di noleggio per l'utilizzo esclusivo della rete ufficiale Toyota e Lexus, che garantisce ai  clienti un servizio specializzato per la massima qualità e affidabilità.

Ritenete che la vicenda che ha portato alla ribalta i propulsori diesel influirà sulle scelte di motorizzazione da parte delle aziende clienti?  I clienti sono oggi sempre più consapevoli dell'importanza della mobilità sostenibile. Per le aziende questo aspetto è sempre più preso in considerazione, soprattutto se si tiene conto della necessità di far rientrare anche la flotta di vetture aziendali nella politica più ampia di efficienza energetica. L'ibrido, in questo senso, apre la strada a nuovi orizzonti anche per il mondo aziendale. Tanti sono i suoi plus, non solo bassi consumi ed emissioni. La Toyota, inoltre, investe fortemente in ricerca e sviluppo di soluzioni legate alla mobilità sostenibile, con l'obiettivo di costruire vetture a emissioni zero. Testimonianza di questo impegno è la Mirai, prima berlina a celle a combustibile a idrogeno, la cui commercializzazione è recentemente iniziata anche in Europa (Germania, Regno Unito, Danimarca e Belgio). In molti Paesi i primi clienti della Mirai sono proprio le aziende, interessate all'acquisto di quest'auto per essere le prime a tracciare la strada verso la mobilità del futuro, portatrici di valori legati alla salvaguardia dell'ambiente e all'innovazione tecnologica. 

Che atteggiamento hanno i vostri clienti nei confronti delle proposte di mobilità più ecocompatibile? E quali tipologie di vetture o di soluzioni di mobilità green riscuotono più interesse: bifuel, elettriche, car sharing, car pooling o altro? Per i nostri brand certamente la tecnologia Hybrid. Toyota e Lexus, al momento, sono gli unici marchi a proporre un’intera gamma ibrida che risponde alle esigenze di diversi tipi di clienti. Dopo essersi affermata tra i privati (sono ormai oltre 8 milioni i clienti nel mondo che hanno scelto di guidare una delle nostre vetture ibride), sta conquistando, come scelta vincente, anche le aziende sia per i costi di gestione competitivi e i valori residui  superiori alla media di mercato sia per i vantaggi legati alla mobilità nelle aree urbane (per esempio, l’accesso gratuito all’Area C  di Milano, il parcheggio gratuito sulle strisce blu a Roma e la circolazione consentita anche durante i blocchi del traffico). L’ibrido offre l'opportunità di ottimizzare i consumi di carburante, rappresenta la migliore soluzione per migliorare la media delle emissioni di CO2 del parco auto aziendale e, quindi, di raggiungere gli obiettivi sempre più stringenti legati al bilancio energetico. Certamente è per noi fondamentale disporre un’ampia gamma ibrida, sempre più aggiornata, quale quella della Toyota, con Yaris, Auris cinque porte e Wagon, Prius e Prius+, e della Lexus, attualmente l’unico brand sul mercato a offrire una gamma 100% Hybrid (con sei  modelli,  CT, IS, GS, NX, RX e LS).

Quali iniziative politiche pensate siano necessarie per sostenere il settore del noleggio in Italia? Le attuali norme fiscali dovrebbero essere allineate a quelle europee.

Emilio Deleidi

COMMENTI