ISCRIVITI GRATIS
Ricevi gratis la rivista Fleet&Business e la Newsletter
Quattroruote Fleet&Business è la nuova rivista firmata Quattroruote pensata per chi, all’interno delle società, si occupa della mobilità del loro personale e della gestione dei veicoli aziendali.

con il supporto di
Aziende

FLEET&BUSINESS
Elettrificazione e sicurezza al centro del Digital Event

FLEET&BUSINESS
Elettrificazione e sicurezza al centro del Digital Event
Chiudi

Cybersecurity, elettrificazione, Coronavirus: sono questi i temi caldi, anzi bollenti, nel dibattito sulle flotte. E, naturalmente, sono stati al centro del Fleet&Business Digital Event, che ha visto tredici protagonisti impegnati su tre tavoli tematici e oltre 120 iscritti tra i professionisti del settore collegati in streaming. Il periodo del lockdown, con la drammatica fermata di tutto il settore, ha inevitabilmente segnato un prima e un dopo. Ma i grandi trend non si arrestano, e anzi la ripresa lascia intravedere una spinta ancora più decisa verso l’innovazione. Il momento di transizione tra tecnologie differenti è tutt’altro che compiuto e s’interseca con il tema sempre più ineludibile della sicurezza, mentre le esigenze di ridurre i costi, da parte delle aziende come dei privati, costringe a trovare nuove soluzioni. L’avvio ai lavori ha riguardato la cybersecurity, ultima frontiera del furto d’auto, ma anche di dati sensibili.

Più elettronica, più rischi. Grande interesse, dunque, per l’intervento di Luca Savoldi, ceo e cofondatore di Abissi, che ha mostrato l’impatto delle nuove tecnologie di bordo e il rischio di intrusioni, che costringono ad alzare i muri di sicurezza. Punto di partenza, i dati di fatto: l’elettronica di bordo è passata dall’1% del valore di un’auto nel 1950 all’attuale 35%, con la prospettiva di arrivare al 50% nel prossimo decennio. Gli attacchi digitali, di conseguenza, non possono che essere favoriti dalla sempre maggiore complessità informatica, ma la percezione del rischio non viaggia di pari passo. Se risulta altissima per quanto riguarda la sicurezza di reti informatiche e pc aziendali, non si può dire altrettanto per quanto riguarda l’automomotive, dove gli atti di pirateria sono in netta crescita, ma dove non tutte le società sono consapevoli e pronte ad affrontare i pericoli. Se con la precedente generazione di car hacking i rischi erano legati all’attivazione di opzioni non acquistate, frodi sulla garanzia o alterazione del chilometraggio, negli ultimi anni si è passati a veri e propri danni per la privacy, ricatti informatici e warfare, ovvero “guerra” nelle sue accezioni più disparate. Tra gli scenari futuri indicati dal ceo di Abissi, troveranno sempre più rilevanza le operazioni di bug bounty, pratica che prevede una ricompensa a chi segnala malfunzionamenti nei programmi, ma anche sicurezza multilivello e monitoraggio dei veicoli in tempo reale.

tavolo1-cut

Difendersi dalla nuvola. Ma i principali player del settore, ovviamente, sono già impegnati sui fronti più delicati, per evitare che auto sempre più connesse ed equipaggiate di adas e nuove tecnologie non diventino preda dei cybercriminali. Lo conferma Massimo Braga, vicedirettore generale di LoJack: “Lo scenario dei furti d’auto sta mutando rapidamente. In particolare, due sono i metodi contro cui andranno trovate adeguate contromisure: i cosiddetti connected attack e gli attacchi via Cloud, una nuova categoria di furto elettronico per cui la parte di "intelligence" risiede in server remoti e non nello strumento utilizzato per l'attacco”. Per prevenire le minacce relative alla protezione della privacy e dei dati trasferiti attraverso i propri sistemi telematici, LoJack punta sull’utilizzo del riconoscimento a due fattori anche per il trasferimento dei dati o l’autenticazione dei pacchetti dati (payload authentication) con contemporanea crittografia (payload encription).

Tra Sim e Adas. Il tavolo dedicato alla sicurezza ha visto protagonisti anche Vodafone e Audi. “Innanzitutto è importante assicurarsi che solo i soggetti e gli oggetti autorizzati comunichino fra loro e, a questo scopo, Vodafone dispone di una rete non pubblica, segregata, con Sim che hanno funzioni di autenticazione: solo le Sim autorizzate possono partecipare allo scambio di dati”, ha spiegato Paolo Giuseppetti, responsabile per l’innovazione dell’Automotive del colosso delle telecomunicazioni. "La digitalizzazione delle flotte è un passo obbligato, per i benefici di gestione, e dobbiamo aiutare le aziende a superare le paure sulla sicurezza", ha aggiunto la Country manager IoT (Internet of things) Stefania Gilli. Audi, da parte sua, all’interno del Gruppo Volkswagen, si sta focalizzando su due tematiche, la “One Infotainment Platform”, che consente una maggiore facilità di dialogo tra utilizzatore e veicolo grazie ad elevati livelli di personalizzazione al fine di garantire comfort e sicurezza e quella della guida autonoma di 3° livello. “La sicurezza - ha sottolineato Vincenzo Vavalà, direttore vendite di Audi Italia - è assolutamente cruciale quando ci si affida così tanto all’elettronica di bordo. Noi stiamo lavorando sulla democratizzazione degli Adas e, per fare un esempio, la nuova A3 ha 18 dispositivi di rilevamento tra radar e sonar”.

tavolo2bis-copia

Le flotte del futuro. Se la cybersecurity si è imposta a grande richiesta proprio partendo dalle domande dei fleet manager, l’elettrificazione delle flotte è un tema più prevedibile, ma dagli esiti tutt’altro che scontati. Secondo Alberto Viano, ad di LeasePlan Italia, “è come se le elettriche giocassero fuori casa, su strade nate per le auto tradizionali". Già ora risultano convenienti, anche in termini di tempo risparmiato non facendo il pieno di benzina o gasolio, per chi percorre meno di 300 km al giorno. "Ma serve un piano infrastrutturale, che preveda sulle autostrade caricatori ad alta velocità, sopra i 100 kW, in modalità open", aggiunge Viano. Tra le proposte della sua azienda, il pagamento posticipato dopo due mesi, con chilometraggio illimitato e senza vincoli di durata. Incoraggianti, secondo un’indagine di Lease Plan, i dati del mercato: la quota di aziende che hanno dichiarato di avere nella loro flotta almeno un veicolo elettrico è passata dal 9,3% del 2018 al 23% del 2020, con una media di 4 veicoli elettrici per flotta e una percorrenza passata da 9.971 a 15.500 km/anno nel 2020. Trend in crescita confermato da Laura Martini di Leasys: “Puntiamo a raggiungere entro il 2021 una flotta composta per il 60% da veicoli elettrici o ibridi. Entro il 2020, il totale dei Mobility Store elettrificati salirà a 400, per 1.200 punti di ricarica complessivi”. I cambiamenti temporanei o epocali dovuti al coronavirus sono al centro della riflessione di Luca De Pace, ceo di MyFleetSolution, che ha sottolineato come “le flotte evolveranno rispetto ai mutati scenari che l'esperienza contingente ci ha lasciato, soprattutto in tema di organizzazione del lavoro, ovvero diffusione dello smart working e riorganizzazione degli spostamenti casa-lavoro… ma nel lungo periodo vedremo una grande accelerazione, dovuta al fatto che è un processo che è partito e non si può arrestare”. L’esperienza della pandemia Covid-19 ha spinto anche Rental Plus a trovare nuove strategie aziendali. “Ci siamo attivati adottando un modello organizzativo flessibile in grado di venire incontro alle esigenze dei nostri clienti, offrendo un servizio di mobilità all inclusive e senza vincoli”, spiega il general manager Stefano Orlandini. “È nato così Freedom, il noleggio a medio termine con il quale non si hanno vincoli di durata”. D’altra parte, è evidente che l’emergenza abbia spinto gli italiani a preferire soluzioni di mobilità individuale. “Questo 2020 ha rimescolato le carte un po’ in tutti gli ambiti. La cultura ecologica sta entrando nel quotidiano di ciascuno, ma la distribuzione delle stazioni di ricarica rende difficoltoso un approccio strutturale”, evidenzia Andrea Compiani, di Unipol Rental, nuovo nome di Car Server dopo la recente acquisizione da parte di UnipolSai. “Poter contare sulla nostra rete di agenzie significa per noi avere una forza vendita straordinaria,  seconda per capillarità solo a Poste Italiane”. Un punto di forza che può fare la differenza.

tav3-copia

Diesel non molla. Sul fronte delle Case, infine, Kia e BMW hanno portato la loro esperienza sulla via dell’elettrificazione, con i coreani in pole position per quanto riguarda l’offerta di modelli, tra i quali spiccano le ibride con motore a gasolio, e i bavaresi impegnati nel conciliare la sostenibilità con il piacere di guida. “La nostra offerta full electric comprende oggi la BMW i3 e la Mini Cooper SE. A queste presto si affiancherà la BMW iX3, seguita dalla i4 e dalla iNEXT il prossimo anno. Nel 2023 avremo in gamma 25 modelli elettrificati, di cui la metà completamente elettrici”, illustra Dario Mennella, Corporate Direct & Special Sales Manager BMW Group Italia. “Tra i fattori che influenzeranno il mercato del noleggio a lungo termine post-covid”, spiega Giovanni Buscemi, responsabile Flotte di Kia Italia, “prevediamo prolungamenti contrattuali per posticipare una scelta di mobilità, maggiore richiesta del prodotto noleggio dovuto alla ricerca di costi certi/fissi, attrattività delle promozioni legate a vetture elettriche ed elettrificate, ma anche la riduzione delle percorrenze medie annue dovute all'utilizzo sempre più diffuso di virtual meeting anche nelle vendite, che porteranno a considerare le vetture elettriche come soluzione alla mobilità per lavoro”. Resta il nodo del sostegno alla svolta elettrica. “Da alcuni anni ormai sappiamo che il futuro della mobilità è l’auto a zero emissioni, molto più efficiente e con costi inferiori di manutenzione”, argomenta Massimiliano Balbo di Vinadio, di Targa Telematics. “Ma non decolla a causa del prezzo, minimo 30 mila euro per un’utilitaria, troppo alto per un consumatore medio che ha una capacità di spesa intorno ai 10 mila euro; gli incentivi del governo per rottamare la vecchia auto con una elettrica o ibrida sono esigui, rispetto per esempio a Francia e Germania”.

Ricariche standard. Infine, la chiusura dell’evento ha toccato uno dei problemi ancora irrisolti, ovvero le carenze infrastrutturali per la ricarica delle elettriche, sottolineate da diversi relatori, oltre alla standardizzazione dei pagamenti. Sul fronte delle infrastrutture, Antonio Gioia, di E-mobility A2A Energy Solutions ha ricordato che “dal 2010, il gruppo A2A ha iniziato a creare una rete di ricarica pubblica, a partire dai territori di riferimento”. Aggiungendo che “sicuramente, una rete di ricarica capillare permetterà di aumentare le possibilità di rifornimento e di ridurre la range anxiety”, uno dei maggiori freni alla diffusione delle elettriche. “Anche sulla interoperabilità e la standardizzazione dei pagamenti si continuano a fare passi in avanti, soprattutto in termini di roaming, con un coinvolgimento sempre più ampio degli attori in gioco. Ad oggi moltissime transazioni vengono gestite in digitale e non fa eccezione anche il pagamento delle ricariche”, ha spiegato Andrea Pizza, responsabile flotte di Evway by Route220. “È chiaro che all’estero, soprattutto in alcuni paesi, la consapevolezza e la fiducia in questa tecnologia è maggiore, ma anche in Italia il tema sta suscitando sempre più interesse e lo testimoniano le numerose aziende che già si stanno muovendo, virtuosamente, in questa direzione”.

COMMENTI




FOTO


VIDEO

https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/22535/2019-ford-mustang-mach-e-00312.jpg Ford Mustang Mach-E: ecco com'è http://tv.quattroruote.it/news/video/ford-mustang-mach-e-ecco-com- News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22651/THUMB.png Ferrari Roma, l'analisi stilistica: tutti i dettagli del design spiegati in esclusiva http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-roma-lanalisi-stilistica-tutti-i-dettagli-del-design-spiegati-in-esclusiva News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22925/FAST LAP CORVETTE.jpg Il giro di pista della Chevrolet Corvette C8 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-giro-di-pista-della-corvette-c8 News

Servizi Quattroruote

quotazione

Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

Non ricordi la tua targa? Clicca qui

logo

assicura

Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

In collaborazione con logo

finanziamento

Cerca il finanziamento auto su misura per te!

Risparmia fino a 2.000 €!

In collaborazione con logo

usato

Cerca annunci usato

Da a

listino

Trova la tua nuova auto

Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

provePdf

Scarica la prova completa in versione pdf

A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

Cerca