ISCRIVITI GRATIS
Ricevi gratis la rivista Fleet&Business e la Newsletter
Quattroruote Fleet&Business è la nuova rivista firmata Quattroruote pensata per chi, all’interno delle società, si occupa della mobilità del loro personale e della gestione dei veicoli aziendali.

con il supporto di
Aziende

1st Mobility
Dalla Svizzera arriva il Mobility configurator

1st Mobility
Dalla Svizzera arriva il Mobility configurator
Chiudi

Dopo il configuratore di auto arriva il “mobility configurator”. La soluzione, che ha l’obiettivo di dotare le aziende di uno strumento capace di organizzare la nuova mobilità dei propri dipendenti non necessariamente legata all’assegnazione di un veicolo, arriva dalla Svizzera, dove è nata la start up 1st Mobility, grazie alla collaborazione tra Fleet competence Group e Fleetbay. "Il nostro obiettivo è quello di consentire alle aziende di creare un programma di mobilità moderno e personalizzato per i loro dipendenti", afferma Balz Eggenberger, uno dei direttori e dei fondatori di 1st Mobility AG. La piattaforma B2B viene proposta anche in white label a società di leasing e di noleggio, dando loro la possibilità di proporre un’offerta di mobilità completa ai loro clienti.

Il MaaS aziendale in una piattaforma. 1st Mobility agisce in qualità di Mobility Enabler, mettendo in collegamento le aziende con i loro fornitori di mobilità attraverso una piattaforma informatica di Mobility-as-a-service. "Già nel 2019 ci siamo resi conto della crescente richiesta da parte delle aziende di progettare politiche e processi per nuove offerte di mobilità, andando ben oltre l'auto aziendale", spiegano gli altri fondatori dell’azienda svizzera Thilo von Ulmenstein e Tobias Kern. "La nostra soluzione di Mobility configurator supporta ogni dipendente a configurare il proprio pacchetto di mobilità individuale entro i confini della politica aziendale, che può essere pienamente riflessa nello strumento e integrare anche ulteriori offerte di benefit, come i contributi per la casa e l'ufficio". Piattaforma sicura, flessibile e scalabile, ed "estremamente personalizzabile", come assicura il chief information officer della società Michael Deuse. Iniziata la commercializzazione, i primi clienti ad adottarla saranno probabilmente in Germania, dove Fleetcompetence è piuttosto presente, per poi allargarsi in tutta Europa e nel resto del mondo.

COMMENTI