Dopo la notizia dei progressi nell’elettrificazione della flotta di Poste Italiane (che proprio per questo progetto è risultata tra i quattro finalisti della seconda edizione del F&B Award), anche grazie ai recenti accordi con Sifà per un migliaio di veicoli a batterie, arriva un mega appalto per Leasys, che metterà a disposizione della società 13.647 veicoli operativi, destinati alle strutture territoriali del Nord-Est e del Centro-Sud del Paese: una flotta più che raddoppiata, rispetto ai 6.200 veicoli attuali. Di questi, oltre 2.000 saranno elettrici. I primi ordini arriveranno entro l’anno, mentre il cosiddetto inflottamento dei veicoli sarà effettuato progressivamente. Leasys, società controllata di FCA Bank e Stellantis, si è aggiudicata la gara lanciata a fine 2020 da Poste Italiane, per il rinnovo di oltre 18.000 veicoli operativi. In questo modo, la società di noleggio e mobilità incrementerà in maniera significativa il proprio impegno con Poste Italiane, per lo più con veicoli del Gruppo Stellantis: oltre 11.000 saranno Fiat e Fiat Professional, circa 300 Iveco e 2.144 tra Opel e Peugeot. Questi ultimi, in particolare, saranno completamente elettrici (1.744 Opel Corsa-e, quasi tutte trasformate in van 2 posti, e 400 Peugeot e-Expert), in linea con l’impegno di Leasys nel ridurre le emissioni di CO2 e promuovere una mobilità sempre più ecosostenibile. La rimanente quota della flotta destinata alle Poste sarà composta da veicoli di altri marchi. Inoltre, il 10% circa dei nuovi veicoli forniti sarà destinato al corporate car sharing di Poste Italiane, per il quale Leasys si occuperà anche della gestione della relativa piattaforma, con il supporto del partner tecnologico Targa Telematics.