ISCRIVITI GRATIS
Ricevi gratis la rivista Fleet&Business e la Newsletter
Quattroruote Fleet&Business è la nuova rivista firmata Quattroruote pensata per chi, all’interno delle società, si occupa della mobilità del loro personale e della gestione dei veicoli aziendali.

con il supporto di
Aziende

Gefco
Anche la logistica diventa elettrica: 290 nuovi punti di ricarica e-Totem

Gefco
Anche la logistica diventa elettrica: 290 nuovi punti di ricarica e-Totem
Chiudi

Saranno già attive entro la fine del 2021 le 145 nuove stazioni di ricarica, per un totale di 290 e-Totem, installate in 23 "compound" di otto Paesi europei: per l’Italia, le sedi interessate saranno Livorno e Parma, ma l’elenco nell’intero continente è lungo: Belgio (Ghislenghien), Repubblica Ceca (Kolin) Francia (Blyes, Le Havre, Hordain, Marckolsheim, Marly- la-Ville, Mulhouse, Nantueuil, Poissy, Rennes, Sochaux e Valenton), Portogallo (Setubal), Slovacchia (Trnava), Spagna (Ciempozuelos e Tarragone) e Regno Unito (Sandtoft e Sheerness). Gefco (Groupages Express de Franche-Comté, azienda nata nel 1950 in Francia), uno dei principali player a livello globale nello sviluppo di soluzioni multimodali per la supply chain e leader europeo nella logistica automobilistica, arriva così alla fase finale del progetto che prevede l’installazione di stazioni di ricarica per veicoli elettrici (EV) nei propri siti. Realizzate su richiesta da e-Totem, uno dei principali fornitori di "charger" per veicoli elettrici in Francia, queste strutture serviranno alle case automobilistiche e ai concessionari a caricare i veicoli prima della consegna ai clienti finali.

Charger hi-tech, fino a 50 kW. “La transizione verso carburanti più ecologici richiede importanti investimenti in nuove infrastrutture: siamo lieti di aiutare i nostri clienti ad adattarsi rapidamente alla domanda, fedeli alla nostra cultura ‘Partners, unlimited’. Queste nuove stazioni di ricarica per veicoli elettrici daranno un impulso ai produttori di veicoli elettrici e ai concessionari”, ha dichiarato Albert Bouchoucha, Director of Industrial Car Flows di Gefco. Il progetto colonnine, da 7 milioni di euro, è stato lanciato nel 2020 in risposta alla crescita esponenziale del mercato dei veicoli elettrici dopo l’introduzione degli incentivi per accelerare la transizione alle tecnologie a emissioni zero. Per affrontare questa sfida, Gefco, multinazionale che opera in 47 Paesi (con ricavi per 3,8 miliardi di euro nel 2020), ha collaborato con e-Totem nel progettare e produrre due tipi di stazioni di ricarica, i supercharger DC50kW e i "caricatori rapidi" AC22kW. Queste stazioni dispongono di touch-screen, comandi multilingue e sono collegati a un sistema di gestione centrale tramite 3G/4G con protocollo Open Charge Point (OCPP) per la supervisione in tempo reale. Con questa tecnologia, i team Gefco possono impostare il livello di carica entro l’1%, monitorarlo con gli smartphone, garantendo che i livelli della batteria non scendano mai a zero e fatturare il costo esatto dell’energia utilizzata per la carica.

COMMENTI