Apnee notturne Patente, le nuove regole per il rinnovo o rilascio

×
 

Dopo l’introduzione del divieto di guida per chi soffre di apnee gravi, introdotto nel Codice della strada qualche settimana fa (come vi avevamo già anticipato), arrivano adesso le norme che disciplinano il rinnovo o il rilascio della patente per chi è affetto da Sindrome di apnee ostruttive nel sonno (Osas): dopo il normale colloquio medico, un questionario e un test specifico associato a un altro questionario consentiranno di valutare se i candidati al rinnovo o al rilascio del permesso di guida costituiscano un rischio per la circolazione stradale. Ma vediamo nel dettaglio.

Si parte dal russamento… Una premessa: chiunque abbia avuto una diagnosi di Osas è tenuto adesso a riferirlo nella “nuova” dichiarazione anamnestica, il documento che serve a determinare tutte le condizioni di potenziale rischio, resa al medico monocratico al momento della richiesta di rilascio o rinnovo della patente. La stessa cosa deve fare chi sa di essere un forte russatore.

…se necessario si approfondisce. Nel caso in cui il medico rilevi l'assenza di sonnolenza diurna o una sua lieve presenza certificherà l'idoneità alla guida. Un particolare approfondimento, invece, dovrà essere condotto sulle persone che dichiarano di essere affette da Osas o che, a giudizio del medico, possono essere indiziate, diciamo così, di essere portatrici di Osas in ragione delle loro caratteristiche fisiche (per esempio soggetti obesi, soggetti che presentano una micrognatia e/o retrognatia o un collo grosso) o che presentino un dato anamnestico positivo per malattie associate all'Osas (ipertensione arteriosa, aritmie, diabete mellito tipo 2, cardiopatia ischemica, eventi ischemici cerebrali, broncopneumopatie).

L’ultima parola alla Commissione medica. In caso di significativa sonnolenza diurna o nel caso in cui vi siano fondati sospetti di una condizione di sonnolenza diurna per Osas, la valutazione sull'idoneità alla guida spetterà alla Commissione medica locale (Cml). In questa fase, per valutare la riduzione del livello di vigilanza, il candidato sarà sottoposto dapprima a un test dei tempi di reazione, della durata di 10 minuti, in cui si dovrà rispondere premendo un pulsante a una sequenza rapida di stimoli luminosi. Il test sarà eventualmente associato a uno specifico questionario sulla sonnolenza, il questionario di Epworth.

Rinnovo o rilascio triennali. Al termine di tutti gli approfondimenti, l’autorizzazione alla guida potrà essere rilasciata anche alle persone affette da Osas, sia moderata sia grave, a condizione che dimostrino “un adeguato controllo della sintomatologia presentata con relativo miglioramento della sonnolenza diurna, se del caso confermato da parere specialistico di strutture pubbliche”. In questo caso la validità della patente rilasciata o rinnovata, eventualmente anche con prescrizioni da parte della Cml, non può superare i tre anni per i “normali” conducenti (quelli in possesso di patenti di categoria AM, A, A1,A2, B1, B, e BE ) e un anno per i conducenti professionali, quelli titolari di patente di categoria C, CE, C1, C1E, D, DE, D1 e D1E nonché i titolari di certificato di abilitazione professionale di tipo KA e KB.

Niente patente ai soggetti a rischio. La stessa Commissione potrà, al contrario, inibire la guida ai soggetti affetti da Osas media o grave che non si sottopongono con continuità a terapie adeguate, utili a controllare la malattia e a migliorare la sonnolenza diurna.

Mario Rossi

Andrea Favilli

Egregio Sig. Brunello (nomen omen), io auguro a Lei di essere affetto da OSAS, vedersi togliere la patente ed avere danni morali (quello di essere trattato da potenziale criminale) e materiali (quello di non poter lavorare e di non essere libero di potersi spostare agilmente sul territorio a proprio piacimento) con il rischio CONCRETO di perdere il lavoro a 45 anni e doversi reinventare tutto per poter mettere un piatto di minestra caldo in tavola la sera. Come al solito si scrive e si ragiona di cose che non si conoscono. Io le Leggi le rispetto volentieri (altro che farmele per me!) ma vorrei rispettare delle leggi fatte nell'interesse del cittadino, non nell'interesse di una burocrazia a cui interessa solo lucrare sulle spalle del cittadino medesimo! Le leggi le rispetto a tal punto che mi sono autodenunciato, mentre tanti altri più furbi di me (è questo - del resto - l'unico modo per difendersi nella Repubblica delle Banane Italiana), per paura di perdere la patente e passare quello che sto passando io, non lo fanno. Pertanto, se questa legge voleva fare prevenzione, ciò che ha provocato è esattamente il contrario! Sarebbe stato più comodo per me far finta di nulla e non denunciarmi, come fanno altri, visto che peraltro le mie patologie non mi hanno mai causato sonnolenza al volante (l'ennesima prova che il legame scientifico tra sonnolenza al volante è OSAS è tutto da dimostrare!). Perciò non ho nessuna legge da fare per me, se non abrogare una legge idiota che come immagino non colpisce solo me. Magari parlo con uno che ha mandato in Parlamento dei delinquenti incalliti a cambiarsi le leggi per sfuggire alla galera che li aspettava a braccia aperte, no? Sa come si dice: "Il gatto nella dispensa / ciò che fa pensa". Egregio Sig. Magnani, come recitava una celebre battuta del film "Forrest Gump": "Stupido è chi lo stupido fa." Se i legislatori si astenessero dal promulgare leggi prive di qualsiasi fondamento logico e scientifico e volte solo a lucrare sulle spalle del cittadino (e quando poi questo cittadino è anche affetto da una malattia che sicuramente non si è andato a cercare di sua sponte, trovo l'accanimento a dir poco VERGOGNOSO) la gente come me si asterrebbe più che volentieri da pubblicare commenti come il mio. Ma tant'è. Smetterò volentieri di scrivere che i legislatori sono degli incapaci quando loro smetteranno (non altrettanto volentieri, temo) di ESSERE degli incapaci!

COMMENTI

  • Egregio Sig. Brunello (nomen omen), io auguro a Lei di essere affetto da OSAS, vedersi togliere la patente ed avere danni morali (quello di essere trattato da potenziale criminale) e materiali (quello di non poter lavorare e di non essere libero di potersi spostare agilmente sul territorio a proprio piacimento) con il rischio CONCRETO di perdere il lavoro a 45 anni e doversi reinventare tutto per poter mettere un piatto di minestra caldo in tavola la sera. Come al solito si scrive e si ragiona di cose che non si conoscono. Io le Leggi le rispetto volentieri (altro che farmele per me!) ma vorrei rispettare delle leggi fatte nell'interesse del cittadino, non nell'interesse di una burocrazia a cui interessa solo lucrare sulle spalle del cittadino medesimo! Le leggi le rispetto a tal punto che mi sono autodenunciato, mentre tanti altri più furbi di me (è questo - del resto - l'unico modo per difendersi nella Repubblica delle Banane Italiana), per paura di perdere la patente e passare quello che sto passando io, non lo fanno. Pertanto, se questa legge voleva fare prevenzione, ciò che ha provocato è esattamente il contrario! Sarebbe stato più comodo per me far finta di nulla e non denunciarmi, come fanno altri, visto che peraltro le mie patologie non mi hanno mai causato sonnolenza al volante (l'ennesima prova che il legame scientifico tra sonnolenza al volante è OSAS è tutto da dimostrare!). Perciò non ho nessuna legge da fare per me, se non abrogare una legge idiota che come immagino non colpisce solo me. Magari parlo con uno che ha mandato in Parlamento dei delinquenti incalliti a cambiarsi le leggi per sfuggire alla galera che li aspettava a braccia aperte, no? Sa come si dice: "Il gatto nella dispensa / ciò che fa pensa". Egregio Sig. Magnani, come recitava una celebre battuta del film "Forrest Gump": "Stupido è chi lo stupido fa." Se i legislatori si astenessero dal promulgare leggi prive di qualsiasi fondamento logico e scientifico e volte solo a lucrare sulle spalle del cittadino (e quando poi questo cittadino è anche affetto da una malattia che sicuramente non si è andato a cercare di sua sponte, trovo l'accanimento a dir poco VERGOGNOSO) la gente come me si asterrebbe più che volentieri da pubblicare commenti come il mio. Ma tant'è. Smetterò volentieri di scrivere che i legislatori sono degli incapaci quando loro smetteranno (non altrettanto volentieri, temo) di ESSERE degli incapaci!
  • Egregio Sig. Brunello (nomen omen), io auguro a Lei di essere affetto da OSAS, vedersi togliere la patente ed avere danni morali (quello di essere trattato da potenziale criminale) e materiali (quello di non poter lavorare e di non essere libero di potersi spostare agilmente sul territorio a proprio piacimento) con il rischio CONCRETO di perdere il lavoro a 45 anni e doversi reinventare tutto per poter mettere un piatto di minestra caldo in tavola la sera. Come al solito si scrive e si ragiona di cose che non si conoscono. Io le Leggi le rispetto volentieri (altro che farmele per me!) ma vorrei rispettare delle leggi fatte nell'interesse del cittadino, non nell'interesse di una burocrazia a cui interessa solo lucrare sulle spalle del cittadino medesimo! Le leggi le rispetto a tal punto che mi sono autodenunciato, mentre tanti altri più furbi di me (è questo - del resto - l'unico modo per difendersi nella Repubblica delle Banane Italiana), per paura di perdere la patente e passare quello che sto passando io, non lo fanno. Pertanto, se questa legge voleva fare prevenzione, ciò che ha provocato è esattamente il contrario! Sarebbe stato più comodo per me far finta di nulla e non denunciarmi, come fanno altri, visto che peraltro le mie patologie non mi hanno mai causato sonnolenza al volante (l'ennesima prova che il legame scientifico tra sonnolenza al volante è OSAS è tutto da dimostrare!). Perciò non ho nessuna legge da fare per me, se non abrogare una legge idiota che come immagino non colpisce solo me. Magari parlo con uno che ha mandato in Parlamento dei delinquenti incalliti a cambiarsi le leggi per sfuggire alla galera che li aspettava a braccia aperte, no? Sa come si dice: "Il gatto nella dispensa / ciò che fa pensa". Egregio Sig. Magnani, come recitava una celebre battuta del film "Forrest Gump": "Stupido è chi lo stupido fa." Se i legislatori si astenessero dal promulgare leggi prive di qualsiasi fondamento logico e scientifico e volte solo a lucrare sulle spalle del cittadino (e quando poi questo cittadino è anche affetto da una malattia che sicuramente non si è andato a cercare di sua sponte, trovo l'accanimento a dir poco VERGOGNOSO) la gente come me si asterrebbe più che volentieri da pubblicare commenti come il mio. Ma tant'è. Smetterò volentieri di scrivere che i legislatori sono degli incapaci quando loro smetteranno (non altrettanto volentieri, temo) di ESSERE degli incapaci!
  • Poiché le statistiche Istat ci dicono che la causa più frequente degli incidenti e la guida incerta o distratta, proporrei di istituire apposite commissioni per valutare la capacità di concentrazione dei patentati. Ritiro immediato ai chiacchieroni ed alle donne specialmente a quelle che usano lo specchietto retrovisore per correggere il rossetto. Il problema è semprequello in Italia: dare lavoro agli amici; medici c'è ne sono molti, attratti dal miraggio del l'auto guadagno, psichiatri molto meno.
  • X ale a vedo che te ne intendi di tossici magari invece tu saresti il poveraccio che si beve un bicchierino durante i pasti.ricordati che chi guida non dovrebbe prendere nulla.X evitare di uccidere un innocente.qualsiasi controllo si faccia che problemi ai oppure ti devi fare sottotraccia X poi parlare di tossicodipendenza.Italia.
  • Questo è il tipico esempio di legislazione da Repubblica delle Banane Italiana. La direttiva europea (che è diverso da normativa) stabilisce che, in base ad una statistica priva di qualsiasi valore scientifico, tra coloro che provocano incidenti dovuti a colpi di sonno, due su tre soffrono di sindrome di apnee ostruttive del sonno (OSAS). Detto questo, a stabilire scientificamente un rapporto di causa-effetto tra OSAS e sonnolenza al volante ce ne corre. Se stabilissi che tra coloro che provocano incidenti dovuti a colpi di sono, due su tre sono tifosi della Juventus (cosa probabile visto che è la squadra in Italia con maggior numero di tifosi), basterebbe questo per togliere la patente a tutti i tifosi della Juventus? Evidentemente no, ma è esattamente quello che fa la nostra "legge". In Germania la direttiva europea è stata recepita obbligando le case produttrici di autovetture a montare un dispositivo in grado di rilevare la stanchezza del guidatore. Questo dispositivo si basa - lui sì - su valutazioni assolutamente scientifiche come la quantità di ossigeno nell'abitacolo e una analisi della guida, in particolar modo di quelle manovre brusche e repentine tipiche di chi cerca di riprendersi da un colpo di sonno mentre guida. Quando queste condizioni si verificano, la macchina emette prima dei suoni di avvertimento, poi ad un certo punto si ferma (nel senso che un circuito elettrico impedisce alla pompa della benzina o del gasolio di alimentare il motore) costringendo il conducente a fermarsi. Questi dispositivi funzionano anche da "scatola nera", nel senso che in caso di incidente sono in grado di far capire alla polizia stradale se il conducente è stato avvisato del suo stato di stanchezza e quindi di fermarsi. A quel punto, la legge tedesca prescrive che chi ha ignorato l'avvertimento della macchina ed ha proseguito la marcia, se commette un incidente viene considerato colpevole con dolo. Da noi invece come è stata recepita la direttiva europea? All'Italiana, e cioè tutto quello che non sei in grado di governare con raziocinio e buonsenso lo proibisci. Quindi - zac! - con la scusa della prevenzione degli incidenti (non si capisce sulla base di cosa dal momento che non c'è nessuna legge scientifica che dimostri un rapporto causa-effetto tra OSAS e colpi di sonno, se non la statisca di cui sopra che però, per appunto è statistica) togliamo la patente a tutti quelli che soffrono di OSAS. Io soffro di OSAS da circa 7-8 anni. Negli ultimi 10 anni di guida ho avuto solo due incidenti, due tamponamenti dovuti ad uno slittamento del piede sul pedale del freno (uno dei quali, purtroppo, col piede che invece che sul freno è finito sull'acceleratore). Mai sofferto di colpi di sonno alla guida nonostante le OSAS. Intanto per un motivo molto semplice: se ho sonno, come nel caso se bevo troppo, non mi metto al volante. Basterebbe questo, no? E poi qualcuno mi dovrebbe spiegare come ci si fa ad addormentare alla guida mentre si ascolta il proprio gruppo preferito (i Genesis) cantando a squarciagola. Se vogliono, possono dirmi che non canto come Phil Collins o Peter Gabriel, ma non certo che dormo al volante... Una legge del genere oltre ad essere una follia abnorme, presenta anche delle palesi tracce di incostituzionalità. Non è possibile limitare un diritto sacrosanto come quello di potersi spostare liberamente a proprio piacimento sul territorio, per motivi personali o di lavoro, fosse anche con la scusa di prevenire (e non si capisce sulla base di che dal momento che la direttiva non ha alcun fondamento scientifico) gli incidenti stradali. Un incidente - come dice la parola stessa - è un "incidente", nel senso che capita accidentalmente. Nessuno si schianta con la propria macchina di proposito. Se la maggioranza di chi commette incidenti è di sesso maschile (o femminile) basterebbe questo per dover negare la patente di guida a tutti gli uomini o a tutte le donne tout-court? Si tratta di una follia, e mi meraviglio di come vari movimenti impegnati nel raccogliere firme dei referendum per abrogare le leggi più inutili non abbiamo mai pensato di abrogare questa norma che - ci tengo a ribadirlo - priva di qualsiasi fondamento scientifico lede uno dei diritti fondamentali della persona, con conseguenze gravissime sulla sua vita sociale ed economica. Io faccio un lavoro (tecnico informatico) per il quale togliermi la macchina per recarmi da clienti e fornitori è come togliere il forno ad un panettiere. Adesso che mi hanno tolto la patente per questa bischerata, qualcuno sa dirmi di cosa dovrei campare?? In un paese normale qualcuno dovrebbe pagare - e anche parecchio - per i danni morali e materiali che ho subito per essere messo in queste condizioni. E invece, in questa Repubblica delle Banane, come al solito non pagherà mai nessuno.
  • Farebb
  • Chi soffre di sonnolenza, diurna o notturna che sia, puo' essere pericoloso quando guida; dovrebbe percio' essere responsabile al punto di astenersi il piu' possibile. Chi scrive certi commenti tanto per parlar male del legislatore dovrebbe astenersi dallo scrivere e dal guidare. ....
  • e chi per forza deve lavorare di notte magari tre o quattro la settimana e pur avendo l'ipertensione ipercolesterolemia, obeso col collo corto ma nonostante l'osas non ha sonnolenza diurna cosa deve fare? cambiare lavoro? nelle mia azienda non e possibile. come sempre fanno le leggi, puniscono, ma non danno le soluzioni.
  • E' sconvolgente vedere l'ignoranza di certe persone che scrivono commenti assolutamente fuori luogo, che dimostrano solo di non aver capito quale sia l'importanza della problematica e della sicurezza stradale. Sicuramente appartengono a quella categoria di persone che le regole se le fanno da se. Auguro a loro di non doversi trovare mai su di una strada con un conducente colpito da colpo di sonno che li coinvolge nell'incidente che può seguire, perchè poi voglio vedere se si permetteranno ancora di scrivere commenti del genere. Complimenti vivissimi!!!!!
  • Perfetto le CML devono far cassa come al solito ... ed ora potranno fare del malcapitato quel che vorranno a loro discrezione ... come d'altronde gia facevano con alcool e droghe . Gente che arrivava e andava via in macchina dopo aver preso metadone e il poveraccio che s'era bevuto un bicchiere di vino a cena passa un inferno ... se poi non sta simpatico alla commissione lo spremono come un limone ( che daranno al tossico poco dopo)... con rinnovi in molti casi visti con i miei occhi di 6 mesi per anni quando in realtà i valori non giustificavano affatto quei termini ... Poiu vgliono far passare tutto sotto la bella immagine della sicurenza e della prevenzione ... a quelli interessa solo una cosa ... la poltrona e il denaro !!!
  • Secondo voi è più pericoloso chi ha brevi sonnolenze diurne o chi ha brevi sonnolenze notturne? Quindi: - Chi dorme di notte patente valida per guida diurna. Chi dorme di giorno patente valida per guida notturna. Problema sonnolenza risolto. Avanti un altro problema creato da cerebrolesi burocrati.
  • FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19388/poster_1e908834-49cc-4c75-903f-3ab1b5e74a28.jpg La Renault Symbioz Concept ci prioetta al 2030 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-renault-symbioz-concept-ci-prioetta-al-2030 News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19389/poster_197bca3e-cfa7-43e1-b30b-0d144719e116.jpg Il design della nuova Bentley Continental GT (in inglese) http://tv.quattroruote.it/news/video/il-design-della-nuova-bentley-continental-gt-in-inglese- News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19394/poster_1f0d2ae2-6884-49eb-b126-74094abb6edc.jpg Mercedes-Benz al Salone di Francoforte 2017 (in inglese) http://tv.quattroruote.it/news/video/mercedes-benz-al-salone-di-francoforte-2017-in-inglese-1 News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19396/poster_d11e1091-badc-4887-b615-bd7ad416e48c.jpg Mercedes EQ-A Concept in 60 (in inglese) http://tv.quattroruote.it/news/video/mercedes-eq-a-concept-in-60-in-inglese- News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19400/poster_5bc718e4-8b86-4400-9590-58a22de2bedb.jpg Audi Elaine Concept: l'auto è sempre più intelligente http://tv.quattroruote.it/news/video/audi-elaine-concept-l-auto-sempre-pi-intelligente News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19405/poster_fd8b1cfb-e0ea-49d1-bcd4-59efc1729934.jpg Bugatti Chiron da record: 0-400 km/h in soli 42 secondi http://tv.quattroruote.it/news/video/bugatti-chiron-da-record-0-400-km-h-in-soli-42-secondi News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19459/poster_011.jpg Citroën C3 Aircross: al volante della Suv compatta http://tv.quattroruote.it/news/video/citro-n-c3-aircross-al-volante-della-suv-compatta News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News

    UTILITÀ

    SERVIZI PER LA TUA AUTO

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca

    SCOPRI
    QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Uilizza subito il servizio calcola assicurazione per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze
    In collaborazione con https://www.facile.it
    1. Inserisci i tuoi dati anagrafici
    2. Inserisci i dati del veicolo
    3. Inserisci i dati assicurativi
    4. Confronta i risultati

    Calcola il tuo tagliando

    ×
    Lorem ipsum dolor

    Cerca gli pneumatici più adatti a te

    Oltre 23.000 pneumatici a prezzi incredibili.
    In collaborazione con
    Dimensioni
    Larghezza
    • Larghezza
    Altezza
    • Altezza
    Diametro
    • Diametro
    Tipologia
    Cerca

    Cerca annunci usato

    Marca
    Seleziona
    Modello
    Seleziona
    • Seleziona
    Prezzo

    da a

    CAP

    PROVE SU STRADA QUATTRORUOTE

    Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CITROËN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona