Burocrazia

Coronavirus
Anche la polizia municipale può fare le multe

Coronavirus
Anche la polizia municipale può fare le multe
Chiudi

Anche la polizia municipale può accertare le violazioni delle norme che limitano la circolazione delle persone varate il 25 marzo scorso dal governo. Lo ha chiarito il ministero dell’Interno con una circolare del 29 marzo scorso: “tutto il personale titolare della qualifica di agente di pubblica sicurezza, ivi compreso dunque il personale delle polizie municipali, coinvolto dai prefetti nel controllo del territorio per l'osservanza delle misure disposte dalle autorità statali per il contenimento ed il contrasto dell'attuale fase emergenziale, potrà al contempo procedere all'accertamento delle violazioni”.

Questione di competenze. Il dubbio era nato in seguito al fatto che, in base al decreto legge del governo del 25 marzo, come peraltro già previsto dal precedente provvedimento dell’11 marzo, sono i prefetti, tramite le Forze di polizia (Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria), ad assicurare l'esecuzione delle misure emergenziali. E che, in base a una legge del 1981, il potere di accertare le violazioni spetta esclusivamente agli "organi addetti al controllo sull'osservanza delle disposizioni per la cui violazione è prevista la sanzione amministrativa", cioè a Polizia, Carabinieri eccetera. Il ministero dell’Interno, però, ricorda non solo che i prefetti possono attribuire al personale dei servizi di polizia municipale la qualifica di agente di pubblica sicurezza, ma che comunque essi collaborano, nel territorio di loro competenza, con le forze di polizia a garanzia dell'ordine e della sicurezza pubblica. “In considerazione di ciò, dunque”, scrive il Viminale nella circolare, le autorità provinciali di pubblica sicurezza potranno legittimamente prevedere nelle relative pianificazioni di impiego del personale… tutte le "componenti" della stessa amministrazione della pubblica sicurezza, con l'imprescindibile coinvolgimento delle polizie municipali”.

Spostamenti vietati. A questo proposito, giova ricordare che dal 12 marzo al 3 aprile (salvo ulteriori proroghe) è vietato ogni spostamento al di fuori della propria abitazione con la sola eccezione dei casi di comprovate esigenze di lavoro, salute o necessità (per esempio, l'acquisto di beni quali farmaci e generi alimentari, ma solo negli esercizi commerciali più vicini all’abitazione). Il decreto legge del 25 marzo precisa che non è consentito in nessun caso lo spostamento per l'acquisto di beni non indispensabili ma che per muoversi è consentito l'impiego di qualsiasi veicolo a condizione che sia comunque garantita la distanza minima al suo interno.

Ammesse passeggiate individuali nei pressi dell’abitazione. È inoltre vietata ogni forma di attività ludica o sportiva fuori della propria abitazione, tranne l'attività motoria individuale in prossimità dell'abitazione, a condizione che si rispetti la distanza di almeno un metro dalle altre persone. È vietato l'accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici, anche quelli in prossimità dell'abitazione. E i sindaci possono adottare provvedimenti più restrittivi fino a limitare totalmente l'attività motoria, anche se svolta nelle vicinanze della propria dimora.

Vietato spostarsi da un comune all’altro. Infine, è vietato ogni spostamento verso altri comuni, anche in questo caso con la sola eccezione di comprovate ragioni di lavoro, necessità o salute. Non è consentito neanche fare rientro alla propria residenza o domicilio abituale se si trova in un altro comune rispetto a quello in cui si dimora, se non per gli stessi motivi. Di conseguenza, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza, ma è consentito accompagnare negli aeroporti, nei porti o nelle stazioni ferroviarie i familiari che devono far rientro nel luogo di residenza o abitazione per ragioni di assoluta necessità.

Clausura per chi è in quarantena. Chi è posto in quarantena dalle autorità sanitarie, invece, non può muoversi dalla propria abitazione per nessun motivo senza il consenso dell'autorità sanitaria.

Per i pedoni multa di 400 euro. Tutto ciò premesso, vediamo le sanzioni previste. Quando la violazione è commessa senza l’utilizzo di un veicolo, ricorda la circolare del Viminale, la sanzione è di 400 euro (pagamento entro 60 giorni dalla contestazione o notificazione). Il documento precisa che questa multa si applica al “pedone che circola sulla strada, alla persona all’interno di una stazione ferroviaria, a chi è a bordo di un mezzo di trasporto diverso dal veicolo come definito dal Codice della strada”. In questa situazione è sempre previsto lo sconto del 30% (la sanzione, cioè si riduce a 280 euro) per chi paga entro 30 giorni dalla contestazione o dalla notificazione del verbale.

Con un veicolo la multa sale a 533,33 euro. Se invece la violazione è commessa utilizzando un veicolo, la multa sale di un terzo rispetto a quanto previsto per i pedoni, cioè a 533,33 euro (pagamento entro 60 giorni dalla contestazione o dalla notifica del verbale). “Tale maggiorazione”, previsa il ministero dell’Interno, “si applica sia nel caso in cui la persona responsabile dell’illecito sia conducente del veicolo, sia nel caso in cui sia semplicemente passeggero dello stesso”, anche su un autobus, un taxi o un Noleggio con conducente (Ncc). In questi ultimi casi, tuttavia, il conducente non è ritenuto responsabile in concorso con il passeggero in quanto non è tenuto a verificare se il passeggero è giustificato oppure no. Anche in questi casi è comunque previsto lo sconto del 30% se il pagamento è effettuato entro 30 giorni dalla contestazione o dalla notificazione del verbale.

Come si paga. Dopo aver ricordato che in base al cosiddetto decreto “Salva Italia” i termini di pagamento sono sospesi fino al 3 aprile 2020 (salvo ulteriori proroghe), la circolare precisa che se le violazioni sono accertate dalle forze di polizia (Polizia di stato, Carabinieri, Guardia di Finanza) l’unica modalità di pagamento è il bonifico bancario con IBAN IT12A0100003245350014356006 intestato alla Tesoreria Centrale di Roma. Il trasgressore deve indicare nella causale il numero del verbale e la provincia ove è avvenuto l'accertamento. Non solo: copia della ricevuta dovrà essere inviata per posta ordinaria, email o Pec al comando da cui dipende l'agente o il militare che ha accertato la violazione. Se invece il verbale è redatto da un servizio di polizia locale è possibile pagare “presso l’ufficio dal quale dipende l’agente accertatore, in contanti se è presente un ufficio cassa, oppure mediante strumenti di pagamento elettronico; a mezzo di versamento in conto corrente postale; e, se l’amministrazione lo prevede, a mezzo di conto corrente bancario”. Se gli agenti hanno “idonea apparecchiatura”, per esempio il Pos come negli esercizi commerciali, il trasgressore può pagare immediatamente con lo sconto del 30%. È una facoltà, ovviamente, non un obbligo.

COMMENTI

FOTO


VIDEO

https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/22535/2019-ford-mustang-mach-e-00312.jpg Ford Mustang Mach-E: ecco com'è http://tv.quattroruote.it/news/video/ford-mustang-mach-e-ecco-com- News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22651/THUMB.png Ferrari Roma, l'analisi stilistica: tutti i dettagli del design spiegati in esclusiva http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-roma-lanalisi-stilistica-tutti-i-dettagli-del-design-spiegati-in-esclusiva News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22925/FAST LAP CORVETTE.jpg Il giro di pista della Chevrolet Corvette C8 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-giro-di-pista-della-corvette-c8 News

Servizi Quattroruote

quotazione

Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

Non ricordi la tua targa? Clicca qui

logo

assicura

Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

In collaborazione con logo

finanziamento

Cerca il finanziamento auto su misura per te!

Risparmia fino a 2.000 €!

In collaborazione con logo

usato

Cerca annunci usato

Da a

listino

Trova la tua nuova auto

Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

provePdf

Scarica la prova completa in versione pdf

A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

Cerca