Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Quattroruote e Dueruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era Covid.

Burocrazia

Bonus mobilità
Niente click-day, farà fede la data di acquisto

Bonus mobilità
Niente click-day, farà fede la data di acquisto
Chiudi

Niente app e niente click-day. Per ottenere l’agognato bonus mobilità previsto per chi, a partire dal 4 maggio scorso, ha acquistato biciclette, anche a pedalata assistita, e monopattini elettrici bisognerà compilare un form, cioè un modulo elettronico, accessibile esclusivamente dal sito internet del ministero dell’Ambiente nel mese di settembre.

Farà fede la data di acquisto. E il contributo statale, per il quale sono attualmente disponibili 210 milioni di euro, sarà erogato, fino a esaurimento delle risorse disponibili (che saranno monitorabili online sulla stessa pagina web), sulla base della data di acquisto del mezzo e non, come ipotizzato fino a qualche tempo fa, sulla base della prenotazione del contributo statale, cosa che aveva fatto temere, appunto, un click day.

Il bonus sarà rifinanziato con la legge di bilancio 2021. Nel caso in cui, come probabile, i 210 milioni risultassero insufficienti a soddisfare tutti coloro che hanno effettuato l’acquisto nei mesi scorsi, il fondo, nelle intenzioni del ministero di via Cristoforo Colombo, sarà rifinanziato con il disegno di legge di Bilancio per il 2021, che il governo presenterà a ottobre e che dovrà essere approvato dal Parlamento entro la fine dell’anno.

Firmato il decreto ministeriale. Il decreto ministeriale che disciplinerà l’erogazione dell’incentivo, pari al 60% del prezzo d’acquisto nel limite di 500 euro, sarà pubblicato nei prossimi giorni sulla Gazzetta Ufficiale mentre la piattaforma web di registrazione dovrebbe essere messa online nelle prossime settimane, probabilmente, come detto, nel mese di settembre.

COMMENTI