Anche per il 2021 lo Stato ha previsto incentivi all’acquisto di autovetture nuove. Per la nuova tornata di bonus sono stati stanziati ulteriori 370 milioni di euro così suddivisi: 120 milioni di extrabonus (cioè in aggiunta al vecchio Ecobonus rifinanziato la scorsa estate con 200 milioni di euro e sul quale erano già previsti 70 milioni per il 2021) sulle le auto con emissioni di CO2 fino a 60 g/km e 250 milioni per le vetture con emissioni comprese tra 61 e 135 g/km. La soglia massima di CO2 per accedere al contributo è stata innalzata a 135 g/km dai precedenti 110 per tenere conto dell’incremento delle emissioni provocato dall’adozione, anche a livello amministrativo, del protocollo Wltp. Dall’1 gennaio 2021, infatti, il nuovo dato ha preso il posto, al punto V.7 della carta di circolazione, del vecchio e più basso dato basato sul ciclo di omologazione Nedc.

Bonus compresi tra 3.500 e 10.000 euro. Per le auto della fascia 0-60 g/km di CO2 (elettriche e ibride a basse emissioni, prevalentemente plug-in), oltre al vecchio Ecobonus è previsto un extrabonus di 2.000 euro in presenza di rottamazione di un’auto ante Euro 6 immatricolata prima dell’1 gennaio 2011, ma solo se il dealer eroga un contributo di pari misura. In totale, dunque, si può arrivare a 10 mila euro. In assenza di rottamazione, invece, i contributi, sia dello Stato, sia del dealer, si dimezzano a 1.000 euro e si aggiungono al vecchio Ecobonus. In questo caso, dunque, si può arrivare a un massimo di 6 mila euro. Per le vetture nella fascia 61-135 g/km, invece, il contributo è previsto solo in presenza di rottamazione e ammonta a 1.500 euro (Stato) più 2.000 euro (concessionaria).

Come si calcola l'incentivo. L'incentivo statale va detratto dal prezzo finale chiavi in mano. Il contributo del dealer, invece, va scalato dal prezzo imponibile. Quindi, se l'acquirente è un privato, rispetto al prezzo finale chiavi in mano, il contributo reale del venditore è più alto del 22%. Perciò i 1.000 euro citati e indicati nello schema riepilogativo in basso diventano 1.220 e i 2.000 salgono a 2.440. Come accennato, se il dealer non eroga lo sconto minimo previsto dalla legge, salta anche la corrispondente quota statale (ma non l'eventuale ecobonus).

Scadenza 30 giugno per le auto 61-135 g/km. L'iniziativa prevede una scadenza fissata al 30 giugno 2021 per le auto 61-135 g/km e al 31 dicembre 2021 per quelle 0-60), ma, ovviamente, si interromperà prima nel caso in cui dovessero esaurirsi i fondi (la disponibilità residua di fondi è indicata in tempo reale sul sito https://ecobonus.mise.gov.it).

Limiti di prezzo. La nuova iniziativa statale ha confermato i precedenti limiti di prezzo di listino delle auto (compresi accessori, ma escluse Iva, Ipt e messa su strada) per accedere al contributo: 50.000 euro per le 0-60 g/km e 40.000 per le altre.

Fa fede la prenotazione. Il venditore deve prenotare il contributo statale al momento della firma del contratto sull'apposito portale del ministero dello Sviluppo economico (è importante che il cliente subordini l'acquisto dell'auto all'effettiva erogazione dell'incentivo). La piattaforma informatica del Mise genera una sorta di ricevuta con un codice di prenotazione che garantisce l'erogazione del contributo e che a quel punto va riportato sul contratto. L'operazione dev'essere confermata entro 180 giorni inserendo nella piattaforma il numero di targa dell'auto nuova. Ciò significa che la macchina acquistata, pena la perdita dell'incentivo, dev'essere targata entro 180 giorni dalla firma del contratto.

Come funziona la rottamazione. Il veicolo usato dev'essere della stessa categoria di quello acquistato (categoria internazionale M1, cioè autovettura fino a 3,5 tonnellate) ed essere omologato Euro 0, 1, 2, 3 o 4. Per accedere all'extrabonus relativo alla fascia 0-60 g/km di CO2, l'auto rottamata, oltre ai suddetti requisiti, dev'essere stata targata prima dell'1 gennaio 2011. Per la sola fascia 61-135 è possibile rottamare anche una Euro 5. La vettura usata dev'essere intestata da almeno 12 mesi all'acquirente o a uno dei familiari conviventi risultanti dallo stato di famiglia. Il venditore deve obbligatoriamente demolirla entro 30 giorni dalla consegna di quella nuova.

In sintesi, ecco i bonus previsti situazione per situazione:
0-20 g/km senza rottamazione: 4.000 euro Ecobonus Stato + 1.000 euro extrabonus Stato + 1.000 euro (+Iva) dealer
0-20 g/km con rottamazione: 6.000 euro Ecobonus Stato + 2.000 euro extrabonus Stato + 2.000 euro (+Iva) dealer
21-60 g/km senza rottamazione: 1.500 euro Ecobonus Stato + 1.000 euro extrabonus Stato + 1.000 euro (+Iva) dealer
21-60 g/km con rottamazione: 2.500 euro Ecobonus Stato + 2.000 euro extrabonus Stato 2.000 euro (+Iva) dealer
61-135 g/km con rottamazione: 1.500 euro Stato + 2.000 euro (+Iva) dealer

COMMENTI

  • @MG HL Test RDE = Real Driving Emissions - tradotto in Italiano: Emissioni di Guida Reali
     Leggi le risposte
  • Francamente questi incentivi mi lasciano molto freddo, con questa crisi economica non è certamente aria di cambiare auto, meglio essere prudente e tenersi le vecchie,
  • @MG HL Vai sul sito del CNR..."Su ciascun veicolo, condotta in condizioni di uso reale su autovetture Euro 6D-TEMP alimentate a gas naturale ed ibride benzina/elettrico, sono state condotte almeno due ripetizioni di test RDE nella città di Napoli. Il percorso è stato ottimizzato per rispondere ai requisiti della normativa RDE comprendendo autostrada, statale e urbano".
     Leggi le risposte
  • Come mai le auto e CNG sono escluse dagli incentivi previsti per le ibride? Eppure è dimostrato scientificamente che nell'uso quotidiano le auto hybrid emettono più gas climalteranti di quelle a CNG
     Leggi le risposte
  • Come mai i commenti sono spariti?
  • Quesito: 3.500 Euro di sconto, per acquisto e contemporanea rottamazione, vale sia per un'auto che a listino costa (esempio) 13.500 Euro e una che ne costa 40.000? Da quanto visto durante la campagna rottamazione 2020, non ha funzionato così!
  • Giusto per capire: tornano gli ecoincentivi. Ho fatto un preventivo per una Toyota C-HR sul sito ufficiale e la base da 30.250 passo a 26.000 quindi 4.250 euro di sconto. Se la prendo fra un mese mi fanno solo 3.500 euro di sconto? Mah. Ammetto la mia totale deficienza in materia. Grazie a chi mi deludiderà in merito. E colgo l'occasione di augurare buone feste e un nuovo anno migliore di questo!
     Leggi le risposte