Ci sono casi in cui alle vecchie auto non si può concedere una seconda vita nelle mani di un nuovo proprietario. La meccanica è stata trascurata troppo, l’ammontare dei lavori da fare è tale da superare il valore commerciale. Oppure, in seguito a un incidente, la vettura è talmente malconcia che il suo ripristino è antieconomico. Se, dunque, per la vostra auto arriva il momento del commiato dalle strade, la via obbligata è quella della demolizione.

Come demolire. A differenza degli anni passati, le autodemolizioni sono oggi soggetti che non solo smantellano e riciclano materiali e pezzi di ricambio, ma si occupano pure di sbrigare le pratiche burocratiche. Già, perché un’auto, quando cessa di circolare, non solo dev’essere distrutta, ma anche cancellata dal Pra (Pubblico registro automobilistico). I soggetti indicati dalla norma a prendere in carico i veicoli da rottamare (non solo i demolitori, ma anche i rivenditori di auto), una volta in possesso del mezzo da smaltire, hanno 30 giorni di tempo per inoltrare la pratica al Pra. Che cosa succedere se durante questo lasso di tempo un evento richiami in causa la responsabilità del proprietario? L'automobilista non ha nulla da temere perché fa fede la data di consegna dell’auto comprovata dal certificato di rottamazione che gli viene consegnato contestualmente. Se invece il veicolo è gravato da un fermo amministrativo, bisogna prima annullare la pendenza e poi procedere alla "cessazione della circolazione per demolizione". Non bisogna però operare a cuor leggero. La struttura presso la quale si consegna il mezzo dev'essere tra quelle inserite nell'elenco dei demolitori autorizzati ai sensi del Dlgs 152/2006 (e successivi). Per verificarlo, è opportuna la navigazione sul sito dell'Aci che fornisce un elenco aggiornato.

demolitori-009

Il dubbio del costo. Quanto costa rottamare l’auto? Ci sono 13,50 euro per emolumenti Aci e 32 euro per la pratica usando il Cdp (certificato di proprietà: 48 euro usando il modello NP3C). Ma attenzione: talvolta il demolitore potrebbe pretendere del denaro per il ritiro della vettura a domicilio, richiesta che riteniamo legittima per coprire almeno le spese di carro attrezzi, ma che in ogni caso non deve essere esosa. Se però portate personalmente l’auto presso la demolizione, c’è la possibilità che non paghiate nemmeno il dovuto: l'autodemolizione recupererà i costi vivi rivendendo qualche pezzo della vostra vecchia auto.

COMMENTI