Burocrazia

Milano
Incentivi green, il Comune stanzia tre milioni: basteranno per 300 auto al massimo

Milano
Incentivi green, il Comune stanzia tre milioni: basteranno per 300 auto al massimo
Chiudi

Come anticipato a metà settembre, il Comune di Milano rimette a disposizione una quota di incentivi, 3 milioni di euro tondi, per i cittadini che nel 2021 hanno già acquistato o acquisteranno un mezzo a basso impatto ambientale. Pochi, meno della metà rispetto al 2020, tanto che non si andrà oltre le 300 nuove vetture. "La decisione risponde anche alla necessità di mettere a disposizione forme di mobilità alternativa all'utilizzo del trasporto pubblico, visto il perdurare delle norme anti Covid che contingentano la capienza sui mezzi", spiega Palazzo Marino. Come detto, l'anno scorso l'amministrazione aveva stanziato 8,5 milioni di euro, i quali hanno consentito di rottamare 794 vecchi veicoli e di acquistarne 1.791 nuovi: 689 auto (tra ibride, elettriche e bifuel), 230 scooter a batterie, 842 biciclette e 30 cargo-bike elettriche.

Solo 200-300 auto. I contributi saranno erogati attraverso un bando che sarà pubblicato sul sito del Comune nei prossimi giorni assieme alle specifiche tecniche di accesso e quindi messi a disposizione dei residenti fino al 31 dicembre (o, più presumibilmente, fino all’esaurimento dei fondi, cosa che avverrà nel giro di poche settimane). Per quanto riguarda le automobili, si stima che gli esigui importi consentiranno di mettere su strada tra le 200 e le 300 vetture. Riservati a chi ha compiuto i 18 anni, i bonus comunali sono cumulabili con gli incentivi statali (l'importo viene calcolato sul prezzo finale, già comprensivo del bonus statale): per comprare un mezzo ibrido (a benzina o diesel), elettrico, bifuel o a idrogeno occorre demolire un veicolo per il trasporto persone alimentato a benzina fino ad Euro 3 (incluso), oppure diesel fino ad Euro 6 (incluso). Il contributo è ridotto del 20% per chi, al posto della rottamazione, sceglie di provvedere alla contestuale radiazione per esportazione all'estero di un veicolo per il trasporto persone diesel omologato Euro 5 o 6. Demolendo un'auto vecchia è anche possibile sfruttare l’agevolazione comunale per l’acquisto di una motocicletta o di un ciclomotore elettrico, con un contributo pari al 60% del costo totale e fino al massimo di 3.000 euro.

COMMENTI

  • Che senso ha demolire Euro 6 diesel?