Burocrazia

Monopattini
Il 30 settembre scatta l’obbligo di frecce e doppi freni

Monopattini
Il 30 settembre scatta l’obbligo di frecce e doppi freni
Chiudi

Dal 30 settembre tutti i monopattini elettrici nuovi dovranno essere muniti di dotazioni supplementari, le cui caratteristiche tecniche sono state definite in un decreto del ministero delle Infrastrutture emanato il 18 agosto scorso. In particolare, i mezzi dovranno essere dotati d’indicatori luminosi di svolta (nel linguaggio comune, le frecce), di colore giallo, lampeggianti con durata dell’impulso superiore a 0,3 secondi e con altre caratteristiche precisate dalla normativa. Gli indicatori devono essere sia anteriori sia posteriori e messi a un’altezza da terra compresa tra 140 e 150 mm. Un’altra caratteristica importante dei monopattini sarà la presenza obbligatoria di un doppio sistema frenante, indipendente per ciascun asse e in grado di agire in maniera “pronta ed efficace sulle rispettive ruote”, indipendentemente dal fatto che intervengano sui pneumatici, sui cerchi, sui mozzi o sulla trasmissione.

Rinvio. Invariate restano altre peculiarità di questi mezzi consacrati alla cosiddetta micromobilità, come la potenza massima di 0,50 kW e il peso massimo di 40 kg (il carico non superabile sarà invece riportato in un’etichetta, obbligatoria sempre a partire dal 30 settembre). Per quanto riguarda i numerosi monopattini già in circolazione, la legge dà tempo invece fino al 1° gennaio del 2024 per adeguarli alle nuove disposizioni, in particolare in fatto di frecce e freni: allo scopo saranno disponibili kit aftermarket specifici per i doversi modelli, conformi alle direttive comunitarie.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Monopattini - Il 30 settembre scatta l’obbligo di frecce e doppi freni

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it