Concept

Volkswagen Atlas 
Negli Usa presentata la Cross Sport Concept

Volkswagen Atlas 
Negli Usa presentata la Cross Sport Concept
Chiudi

La Volkswagen presenta al Salone di New York la Atlas Cross Sport Concept. Si tratta di un prototipo che anticipa in maniera molto concreta il nuovo modello di serie cinque posti che affiancherà sul mercato americano nel 2019 la Atlas sette posti già disponibile. La  Cross Sport sarà prodotta, come le altre varianti, nella fabbrica di Chattanooga insieme alla Passat.

Non è solo una Atlas più corta. I designer tedeschi non si sono limitati ad accorciare la Atlas, ma hanno colto l'occasione per realizzare una Suv più aggressiva, mantenendo il passo invariato. La carrozzeria risulta così più corta di 19 cm e più larga di di 3,8 cm, con uno sbalzo posteriore contenuto e una inclinazione piuttosto accentuata del lunotto posteriore. I gruppi ottici a Led anteriori e posteriori hanno un design simile alla Atlas, ma nel frontale sono presenti inediti Led che illuminano la mascherina. I paraurti, infine, presentano prese d'aria con profili cromati e integrano al posteriore i terminali di scarico: sono elementi che probabilmente non saranno riproposti sul modello di serie, così come i cerchi di lega da 22" con pneumatici 285/40.

2018-VW-Atlas-concept-3a

Doppio display e comandi gestuali. Gli interni prendono le distanze dalla Atlas sette posti introducendo design e funzionalità inedite. Nella console centrale è previsto un display da 10,1 pollici touch con sensori di prossimità e controlli gestuali, che integra un sistema di navigazione di nuova concezione. La grafica in due o tre dimensioni viene infatti adattata alla modalità di guida inserita; inoltre, è possibile personalizzare i vari layout per rendere disponibili informazioni su più livelli, come i punti di interesse, l'altitudine e la posizione del veicolo. Al guidatore è invece dedicato il Digital Cockpit da 12,3 pollici con grafica personalizzata e schermate relative al powertrain ibrido. 

Due ibridi con il V6 benzina. La Atlas Cross Sport Concept, sviluppata sulla piattaforma modulare Mqb, adotta due varianti ibride del propulsore V6 3.6 aspirato da 276 CV comune alla Atlas. Il modello plug-in hybrid utilizza un motore elettrico anteriore da 54 CV e uno posteriore da 114 CV, abbinati a batterie da 18 kWh. La potenza totale di sistema è pari a 355 CV, con un'autonomia a emissioni zero di 42 km, velocità massima di 208 km/h e un tempo di 5,4 secondi per toccare le 60 miglia orarie da fermo (96 km/h). È prevista inoltre una versione mild hybrid da 310 CV totali: in questo caso i due motori elettrici sono collegati a una batteria da 2 kWh, che consente di toccare le 60 miglia da fermo in 6,5 secondi. Per il momento la Volkswagen non ha fornito dettagli sui consumi e sui tempi di ricarica della versione plug-in hybrid.

Sette modalità di guida per il 4Motion e cinque per il powetrain. Secondo le informazioni diffuse la trasmissione prevista è il Dsg doppia frizione sei marce, abbinata alla trazione integrale 4Motion. Quest'ultima, grazie al selettore Active Control presente sulla console centrale, può essere configurata secondo le modalità On-Road (Comfort ed Eco), Off-Road (Rocks, Sludge&Sand e Gravel), Sport e Snow. Il powertrain può invece contare sulle modalità di guida EV, GTE (quella più sportiva), Off-Road, Battery Hold e Battery Charge.

COMMENTI