Concept

GAC Entranze EV Concept
L'avanzata cinese passa da Detroit

GAC Entranze EV Concept
L'avanzata cinese passa da Detroit
Chiudi

La cinese GAC continua il suo processo di avvicinamento al mercato americano presentando al Salone di Detroit la Entranze Concept. La crossover è l'opera prima del Centro stile della Casa a Los Angeles diretto da Pontus Fontaeus e rappresenta la visione di una monovolume rialzata dedicata alle famiglie. L'accesso è garantito dalle porte scorrevoli semitrasparenti e l'abitacolo a sette posti adotta l'inusuale formula dei tre sedili anteriori e di due file di due sedili singoli per seconda e terza fila, con la possibilità di fissare i bagagli su un binario centrale in stile aeronautico. Carrozzeria e interni giocano sul tema delle forme geometriche, mentre le finiture dell'abitacolo fanno uso del sughero e di materiali riciclati.

Infotainment e guida autonoma dopo il design. Aspetti come infortainment e guida autonoma non sono al centro dell'attenzione. La GAC si limita infatti a parlare di un'interfaccia con comandi vocali per gestire la maggior parte delle funzioni, con display Oled anteriori e posteriori a disposizione dei passeggeri. La guida autonoma di Livello 3, della quale non si fa menzione per la concept, è un obiettivo fissato per il 2020, mentre l'elettrificazione dei modelli di serie sarà completata nel 2025. La Entranze adotta effettivamente un powertrain a zero emissioni, ma non sono stati forniti dettagli tecnici di sorta.

Gli investimenti per il debutto americano nel 2020. Dopo il Centro stile, la GAC ha in programma l'apertura di una sede centrale per la gestione del mercato americano a Irvine in California e di un centro di ricerca e sviluppo a Detroit, per il quale è previsto un investimento di 4,4 milioni di dollari. È già presente un altro centro ricerca nella Silicon Valley e tutte queste scelte strategiche preludono al debutto del brand sul mercato, fissato per il primo semestre del 2020. In parallelo è in corso anche l'approccio al mercato europeo, come dimostrato dalla presenza della GAC al Salone di Parigi.

COMMENTI