Concept

MG Cyberster
Un prototipo elettrico rende omaggio alle spider del passato

MG Cyberster
Un prototipo elettrico rende omaggio alle spider del passato
Chiudi

La MG è ormai da molto tempo in mani cinesi, ma il dna inglese non è stato del tutto disperso. Impegnata a produrre Suv e berline e lanciata anche verso l'elettrificazione, la Casa automobilistica di proprietà della Saic ha infatti presentato la concept Cyberster, una due posti che potrebbe riaprire la stagione delle sportive. Non ci sono, per il momento, conferme ufficiali sull'eventuale produzione di serie di un modello di questo tipo, ma la tecnologia impiegata potrebbe offrire nuove possibilità di sviluppo e di personalizzazione per riaprire questa nicchia all'interno della gamma. 

2020-mg-cyberster-02

Elettrica due posti, ma c'è anche la guida autonoma. L'ispirazione di partenza è quella della TF, l'ultima MG prodotta in Inghilterra e l'ultima spider a due posti prima del cambio di proprietà e di strategia. Il design è, in realtà, quello di una vera e propria barchetta e propone elementi classici come il parabrezza ridotto in altezza, il cofano lungo e i rollbar dietro ai sedili, uniti a particolari unici come il frontale particolarmente basso e i Led posteriori che riprendono la forma della Union Jack. Tali libertà nelle proporzioni, specie nel volume anteriore, sono figlie del powertrain compatto: la Cyberster è un'elettrica, ma nulla riguardo alle sue prestazioni, alla potenza e all'autonomia è stato al momento comunicato. A bordo è previsto un avanzato sistema di infotainment con connessione 5G, che consente anche di gestire funzioni di guida autonoma di livello 3. 

COMMENTI