Concept

Gruppo Volkswagen
I primi prototipi della ID.Buzz a guida autonoma

Gruppo Volkswagen
I primi prototipi della ID.Buzz a guida autonoma
Chiudi

Durante la New Auto Night, tenutasi alla vigilia dell’IAA Mobility di Monaco, il gruppo Volkswagen ha mostrato in anteprima uno dei cinque prototipi della ID.Buzz AD1, la versione a guida autonoma della multispazio elettrica che verrà presentata nei prossimi mesi. I veicoli sono stati realizzati in partnership con Argo AI, un’azienda americana impegnata nello sviluppo di sistemi per la guida senza conducente, e nei prossimi anni arriveranno sulle strade europee: a partire dal 2025, infatti, queste vetture saranno protagoniste di un servizio di ridepooling ad Amburgo, che verrà gestito da Moia, una controllata del costruttore di Wolfsburg che si occupa di sviluppare nuove soluzioni di mobilità.

31 sensori. Il prototipo della ID.Buzz AD1, ancora interamente camuffato, è dotato di 11 radar, 14 telecamere e sei Lidar, tra cui l’Argo Lidar, un sensore proprietario dell’azienda statunitense posizionato sul tetto che è in grado di riconoscere oggetti da una distanza di oltre 400 metri. La sua tecnologia brevettata Geiger-mode, inoltre, gli permette di rilevare anche le più piccole particelle di luce (fino a un singolo fotone), in modo che anche oggetti con bassa riflettività, come i veicoli verniciati di nero, possano essere identificati con precisione, permettendo di creare delle rappresentazioni molto precise dell'ambiente circostante.

Test in corso. Attualmente i cinque prototipi della multispazio a guida autonoma sono in fase di test, sia su strada sia in ambienti controllati. Le ID.Buzz AD1, infatti, circolano in diverse aree urbane, tra cui il centro di Monaco, e vengono collaudate anche nel reparto di ricerca e sviluppo della Argo AI di Neufahrn, in Baviera. Oltre a ciò, l’azienda americana ha messo a disposizione anche uno spazio chiuso di nove ettari vicino all'aeroporto di Monaco, dove vengono simulate una varietà di situazioni di traffico uniche e molto particolari, in modo da settare al meglio i sistemi informatici dei veicoli e prepararli per ogni scenario possibile.

COMMENTI