Concept

Renault Air4
La R4 vola sulle ali della memoria. E non solo

Renault Air4
La R4 vola sulle ali della memoria. E non solo
Chiudi

Si concludono (virtualmente) in alta quota le celebrazioni per il 60° anniversario della 4L. La showcar Air4 reinterpreta in chiave futurista l’iconico modello, ma al posto delle ruote ci sono eliche pronte a trasportarla nell’era dell’urban air mobility

Ieri e domani. L’ispirazione arriva decisamente dal passato. E che passato! Protagonista di un’epoca, la R4 è stata un modello per ogni stagione, dal 1961 al 1992, e per ogni latitudine, con oltre 8 milioni di esemplari venduti in un centinaio di Paesi. Guarda decisamente al futuro, invece, la rivisitazione Air4 realizzata da TheArsenale (il nome è un omaggio ai cantieri navali veneziani), hub che dal 2017 offre un luogo di ritrovo fisico e virtuale a chi sta immaginando la mobilità di domani. Alla quale, credono in molti, le strade andranno sempre più strette.

2021-renault-air4-concept-02

Carbonio, litio e megadati. Così, la Air4 non si distacca poi troppo dalle inconfondibili linee dell’icona della Losanga, nemmeno nelle dimensioni, ma grazie alla fibra di carbonio e all’intelligenza artificiale è pronta a sfidare, per ora soltanto in modalità virtuale, le leggi della gravità. Non ha ruote per scivolare sull’asfalto, infatti, ma quattro eliche a due pale per volare nei cieli, su fino a 700 metri di altezza. A spingerla è un pacco di batterie ai polimeri di litio che le consente una velocità massima orizzontale di 26 metri al secondo e una verticale di 14, ridotti a 4 per ragioni di sicurezza, e a 3 in fase di atterraggio.

In mostra a Parigi. Interamente realizzata in Francia, la Air4 sarà esposta fino a fine anno nell’Atelier Renault sugli Champs Elysées, a Parigi, accanto ad alcuni esemplari storici della R4. Poi, sarà possibile ammirarla a Macau, a Miami e a New York.

COMMENTI