Milano, tra luminarie e telecamere Tanti auguri e buon autovelox nuovo...

Roberto Zimaffini Roberto Zimaffini
Milano, tra luminarie e telecamere
Tanti auguri e buon autovelox nuovo...
Chiudi
 

Regali di Natale della giunta ai milanesi: luminarie che sembrano le pistole laser dei ghisa per rilevare la velocità e raddoppio, da 7 a 14, degli autovelox veri, installati solo su stradoni a tre corsie; stanno ai bordi della metropoli e portano fuori città, ma ricadono in territorio comunale e, pur essendo quasi come autostrade, con il limite fissato a 50 all’ora assicurano tutto il denaro che occorre all’amministrazione. Per fare soldi, ormai, vale tutto: anche imporre addobbi-spot inguardabili, come quelli che vanno dal Castello a piazza del Duomo.

Phon hair e sterline. Fra il serio e il faceto, in piazza Cairoli abbiamo chiesto a una ventina di persone di dare un nome all’oggetto ripetutamente rappresentato nelle ghirlande intermittenti chiamate ad accendere la magia del Natale (sopra, nelle foto). A una maggioranza di “non saprei dire” si sono aggiunte risposte tipo “laser-velox”, “telecamera” e “asciugacapelli”. Chi ha scelto le prime due, come verificato con una seconda domanda, nel 2017 ha preso da una a tre multe dagli autovelox. Del resto, a Milano otto volte su dieci i dispositivi fulminano “pirati” che vanno al lavoro a una folle velocità compresa fra 50 e 60 all’ora. Con le foto delle violazioni disponibili online, insomma, si stampa la prova provata che i milanesi vanno piano. Non solo: che nelle stesse condizioni stradali beccano il quadruplo delle contravvenzioni che arrivano ai romani motorizzati (che, peraltro, sono assai più numerosi). Per tornare all’oggetto misterioso delle luminarie, il fregio chiamato a “scaldare” i cuori nel salotto buono sarebbe un phon, dal quale sbufferebbero “sfere e frange luminose”, come fantasiosamente riportato nella scheda che descrive l’operazione. Una decorazione flop ma remunerativa, viste le sterline versate a Palazzo Marino dallo sponsor inglese.

Flash senza sponsor. Tram, fermate, stazioni, metropolitane, marciapiedi, cestini della spazzatura ricoperti di pubblicità; tutto fa brodo pur di riempiere le casse comunali. L’unico business che vive di luce propria (di flash e laser, s’intende) è quello degli autovelox, strumento a Milano potenziato, riveduto e corretto in dispositivo fiscale. E, perché no, moltiplicabile all’infinito sulle nostre strade. Dopo il raddoppio delle telecamere che va completandosi in questi giorni con le accensioni sulle vie dei Missaglia e Parri (28 dicembre, entrambe in direzione centro città, ma accese di recente sono anche le quattro puntate su viale Testi e su via V.Ferrari nelle due direzioni), il Comune ne ordina altri dieci. Non solo: affidando all’Agenzia (comunale) per la mobilità lo studio per il bando di gara, nella letterina al Babbo ha chiesto anche 20 nuove telecamere per il controllo dei semafori (altrettante sono già in azione) e 20 per i nuovi varchi di zone a traffico limitato a venire. Come se non bastasse la super tassazione inflitta alla cittadinanza con tutto ciò, compreso il “gettito” dell’Area C e quello che, alla fine della fiera, genereranno più avanti le 100 telecamere della Lez, siamo di fronte a una rimozione forzata di denaro dalle tasche degli automobilisti che non ha pari al mondo. Come se non bastasse, i milanesi devono anche sorbirsi la sempre più inaccettabile retorica dei politici sulla sicurezza stradale che questo sistema - di contribuzione forzata automatizzata - comporterebbe.

Sicurezza alla oh Bej oh Bej. Ovviamente, nemmeno uno degli autovelox già accesi o a venire vigila, o vigilerà, punti stradali critici o pericolosi come, invece, si legge sempre nelle cronache dei “giornaloni” cittadini. Per sostenere l’attività di questa fabbrica di soldi, fedeli scrivani arrivano persino a citare i contenuti di un fantasmagorico fascicolo sull’indomita pericolosità della nostra rete stradale: il dossier è del tutto inesistente. L’unica cosa certa, invece, è che nel bilancio di assestamento 2017 di Palazzo Marino è stato certificato che mancano all’appello 22 milioni di euro, quelli che erano stati previsti a inizio anno dall’attività dei dispositivi attivati in questi giorni ma, invece, accesi in ritardo per poter rispettare le leggi. Che sono sempre le stesse, con una piccola differenza: ora l’abuso d’ufficio è diventato contestabile a chi utilizza strumenti "starati" dall'usura, non controllati nelle scadenze previste, non sufficientemente segnalati (in via dei Missaglia, i pannelli sono passati da uno a una dozzina) o, comunque, piazzati in qualche modo e per far soldi. Gli incassi d’oro assicurati dal collaudato sistema di multe automatiche, insomma, è e resta soltanto un obiettivo fissato a inizio stagione, quasi fosse un target aziendale. Sotto la Madonnina, è un obiettivo primario.

RENDI SAN

L autore ha completamente ragione a parlare e a battere il chiodo su questa vergogna. Dietro all apperenza della sicurezza sulle strade si cela un chiaro obbiettivo di fare solo cassa imponendo spesso limiti di velocita' assurdi. Sono multe comode elevate di nascosto a migliaia di milanesi che per evitarle dovrebbero stare con gli occhi piantati sul contachilometri invece di guardare la strada (alla faccia della sicurezza). Meditate quando andrete a votare la prossima giunta....

COMMENTI

  • L autore ha completamente ragione a parlare e a battere il chiodo su questa vergogna. Dietro all apperenza della sicurezza sulle strade si cela un chiaro obbiettivo di fare solo cassa imponendo spesso limiti di velocita' assurdi. Sono multe comode elevate di nascosto a migliaia di milanesi che per evitarle dovrebbero stare con gli occhi piantati sul contachilometri invece di guardare la strada (alla faccia della sicurezza). Meditate quando andrete a votare la prossima giunta....
  • L'autore persevera nella sua assurda campagna contro i limiti di velocità in città e il rispetto del codice stradale.. Incredibile, da un giornale serio come 4R. Ma stia tranquillo, continuando così a Milano e altrove, i limiti di velocità diventeranno inutili come gli autovelox semplicemente perché non ci saranno più auto in strada causa inquinamento. O, in nome di una ridicola idea di libertà, dovremmo vivere come in certe città cinesi?
  • A chi scrive l'articolo consiglio un malox per l'articolo trito e ri-trito, comunque ha raggiunto il suo scopo: contatti sul sito e commenti. La velocità media in città, causa traffico è 20 km/h. Il limite di velocità è di 50 km/h - 70 km/h in particolari situazioni. La colpa è dei comuni se il "pirla" di turno va a 70 km/h in zone come via Beatrice d'este o in zone 30 km/h? a Milano e provincia muore quasi 1 ciclista alla settimana - vuoi anche per imperizia - e dovremmo andare senza limiti o velox?
  • A chi scrive l'articolo consiglio un malox per l'articolo trito e ri-trito, comunque ha raggiunto il suo scopo: contatti sul sito e commenti. La velocità media in città, causa traffico è 20 km/h. Il limite di velocità è di 50 km/h - 70 km/h in particolari situazioni. La colpa è dei comuni se il "pirla" di turno va a 70 km/h in zone come via Beatrice d'este o in zone 30 km/h? a Milano e provincia muore quasi 1 ciclista alla settimana - vuoi anche per imperizia - e dovremmo andare senza limiti o velox?
  • Non capisco questa lamentela, io non ho mai parteggiato per questa giunta, ma credo che la questione sia facilmente risolvibile: boicottiamo il comune, facciamolo fallire rispettando il codice della strada, rispettando velocità e semafori e vedrete che il comune lla smetterà di far cassa, grazie ai suoi cittadini che finalmente rispettano la legge. Se poi si vuole ancora trasgredire, qualche scaltro che no mette la cintura o chatta al telefono c'è ancora, tanto i vigili nemmeno li guardano....
  • Purtroppo lo stato e tutte le amministrazioni a qualsiasi livello,ogni anno hanno sempre necessità di maggiori risorse:termine elegante per definire le entrate che arrivano da tasse imposte varie ecc ben più elevate della inflazione mentre noi,dobbiamo far quadrare i conti di casa con stipendi e pensioni con aumenti ben inferiori al vero aumento di costi di cosa ci serve per campare e allora..meglio entrate con contravvenzioni per superamento limiti di velocità,divieto di sosta ingressi a ZTL ecc.Saranno tasse ma almeno facoltative perché basta non commettere infrazioni che aumentare addizionali comunali che dicono,essere aumentate dal 1997 anno in cui furono introdotte del 250% mentre i ns stipendi e pensioni dal 1997 che incremento hanno avuto?Le infrazioni da misuratori di velocità,ingressi da ZTL hanno una impennata appena messe le apparecchiature di rilevazione per poi,avere un notevole calo perché dopo che ti arriva a casa la multa,ti ricorderai di rispettare i divieti.
  • Grazie di divulgare queste informazioni. È brutto, molto brutto venirne a conoscenza. Tuttavia utile. Non so fin dove si dovrà arrivare prima che qualcosa scoppi..
  • Grazie di divulgare queste informazioni. È brutto, molto brutto venirne a conoscenza. Tuttavia utile. Non so fin dove si dovrà arrivare prima che qualcosa scoppi..
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20571/poster_005.jpg Il video ufficiale da Balocco dell'FCA Capital Markets Day 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-video-ufficiale-da-balocco-dellfca-capital-markets-day-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    SCARICA LA PROVA COMPLETA IN VERSIONE PDF

    Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona