Cronaca

Il vizietto di schilometrare
Antitrust, centomila euro di multa a un salonista

Il vizietto di schilometrare
Antitrust, centomila euro di multa a un salonista
Chiudi

Auto offerte a prezzi artificiosamente alti ricorrendo al trucchetto di alterare i chilometri percorsi: è questa la conclusione a cui è arrivata l'Agcm (Autorità Garante Concorrenza e Mercato) che ha erogato una sanzione di 100.000 euro nei confronti della VAR srl, un rivenditore multimarca della provincia di Cuneo. Secondo le indagini, almeno tra il dicembre 2014 e il marzo 2016, il salonista avrebbe piazzato sul mercato vetture d'occasione spuntando prezzi più alti rispetto al loro reale valore.

Offerte ingannevoli. Una Fiat Multipla, presentata con 76.000 chilometri, è stata piazzata a 10.650 euro, anche se in realtà ne aveva percorsi almeno 130.000. Una Nissan Qashqai Acenta è passata di mano a 12.730 euro, ma aveva 133.629 chilometri invece dei 65.000 con i quali era stata presentata all'acquirente. Una Ford Ka è stata venduta a 8.100 euro e sembrava avesse solo 35.000 chilometri, mentre ne aveva 58.000 sulle spalle. Stesso discorso per un'Alfa Romeo Giulietta consegnata a 14.270 euro con 56.000 chilometri invece dei 122.739 reali.

La difesa. Durante l'istruttoria, che ricordiamo è stata avviata dopo le segnalazioni della procura della Repubblica di Cuneo alle prese con numerose denunce, la VAR srl si è difesa sostenendo che il chilometraggio della Fiat Multipla era stato certificato dalla precedente proprietaria mediante dichiarazione sottoscritta (poi smentita dalla stessa) e che tutte le altre vetture erano state cedute nelle medesime condizioni in cui erano state ritirate da altri commercianti. Una difesa che, evidentemente, non ha convinto l'Autorità che ha proceduto a sanzionare il salonista per pratica commerciale scorretta.

COMMENTI

  • L'azienda non si smentisce, invece di mettere la testa sotto la sabbia per la vergogna, minaccia i commentatori.
  • Prendiamo atto della ripetuta smentita del salonista coinvolto. Qui si può leggere la delibera dell’AGCM. http://www.agcm.it/consumatore--delibere/consumatore-provvedimenti/download/C12560D000291394/F0479EBEBE6921EAC12582B0004A5A08.html?a=p27197.pdf
  • VAR S.r.l. – azienda riconosciuta a livello nazionale per la sua serietà commerciale – è del tutto estranea alle contestazioni sollevate dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, il cui provvedimento pare non avere adeguatamente considerato la documentazione offerta a supporto della propria difesa; confida che la magistratura saprà accertare la verità dei fatti e l’individuazione delle effettive responsabilità. VAR S.r.l., in considerazione di alcuni commenti emersi su queste pagine, volti più a lederne l’immagine commerciale che a rappresentare la reale dinamica dei fatti, tutelerà la propria serietà in ogni sede, occorrendo anche in sede penale, fermo il risarcimento dei danni tutti arrecati da detti commenti.
  • Basterebbe molto poco per beccare i furbetti del km, ma non vedo la volontà delle istituzioni nel voler risolvere il problema! Si firma il passaggio, o il mini passaggio dell'auto usata davanti a un notaio o a un suo sostituto? Bene, in quel momento si attestano anche i km reali della vettura sotto la responsabilità di chi cede l'usato in modo tale da obbligare la trascrizione degli stessi direttamente al PRA. Così facendo basterebbe una semplice visura per non essere truffati. Questo sistema sarebbe importantissimo per tutte quelle auto che hanno meno di 4 anni e che potrebbero essere oggetto di manomissione in quanto non hanno ancora effettuato il primo collaudo.
     Leggi le risposte
  • Sì davvero, non dico che tutti sono così assolutamente, ma a me è successo più volte ed in posti diversi. E' un gioco troppo facile e lo fanno. Fatto bene che l'hanno preso in fragrante
     Leggi le risposte
  • Notizia sensazionale: è stata scoperta l'acqua calda!
     Leggi le risposte