Genova La ricostruzione del ponte a Salini Impregilo e Fincantieri

Emilio Deleidi Emilio Deleidi
Genova
La ricostruzione del ponte a Salini Impregilo e Fincantieri
Chiudi
 

Sarà una società costituita allo scopo da Salini Impregilo e Fincantieri, denominata “Per Genova”, a ricostruire il ponte sul Polcevera in sostituzione di quello crollato tragicamente il 14 agosto. L’opera, che si basa sul progetto di Renzo Piano (ma prevede un numero inferiori di piloni), potrà essere completata in un anno a partire dal momento in cui l’area sarà resa disponibile per le imprese, ovvero da quando saranno completati gli interventi di demolizione; l’accessibilità della struttura, però, arriverà un po’ più tardi, come anticipato dal sindaco di Genova e commissario per la ricostruzione Marco Bucci.

Le caratteristiche. Il ponte, spiegano le società aggiudicatarie dei lavori, sarà costituito da un impalcato di acciaio, con una travata continua lunga 1.100 metri costituita da 20 campate e 19 pile di cemento armato di sezione ellittica, distanziate di 50 metri; unica eccezione, la campata sul Polcevera e sui binari ferroviari, il cui interasse sarà di 100 metri. Il costo della ricostruzione sarà di 202 milioni di euro; la supervisione tecnica del progetto sarà affidata allo stesso Renzo Piano.

I lavori. Fincantieri metterà a disposizione per la realizzazione dell’opera, e in particolare la costruzione delle strutture di acciaio, i suoi cantieri di Sestri Ponente (GE) e di Valeggio Sul Mincio (VR), oltre a eventuali altre sue sedi italiane; i grandi elementi che comporranno l’impalcato saranno trasportati sul posto e lì assemblati e saldati, per poi venire issati con autogru fino al vertice delle pile di sostegno. Il ponte sarà fornito di un sistema di monitoraggio e controllo della Cetena, azienda genovese del gruppo Fincantieri.

La rinuncia. Il progetto di Salini Impregilo e Fincantieri, che vede il coinvolgimento anche dell’Italferr, è stato preferito a quello della Cimolai di Pordenone, la cui proposta si basava sul lavoro dell’architetto Santiago Calatrava; il commissario Bucci e la commissione tecnica che hanno fatto la scelta hanno comunque espresso il proprio apprezzamento per questa soluzione alternativa. Dal canto suo, l’azienda friulana ha fatto sapere che non ha intenzione di presentare ricorsi contro la decisione, “per puro spirito di servizio al Paese e per non ostacolare la ricostruzione”. La scelta non sarebbe stata indolore, né sarebbero mancate pressioni politiche da parte del governo.

Il crollo. Prosegue, intanto, l’iter giudiziario per l’accertamento delle cause della tragedia e delle relative responsabilità. Un procedimento complesso, i cui tempi si stanno dilatando, tanto che è stato rinviato all’8 febbraio l’incidente probatorio basato sulle relazioni affidate ai periti e, in particolare, al laboratorio di Zurigo, scelto per la sua assoluta mancanza di rapporti professionali con Autostrade per l’Italia (a differenza delle analoghe realtà del nostro Paese). Secondo alcune fonti (in particolare, il quotidiano Il Sole 24 Ore), gli esperti elvetici avrebbero rilevato nei cavi del ponte alte percentuali di idrogeno (che ne indebolisce la struttura), ma non segni di rotture; una scoperta che escluderebbe il loro ruolo nel crollo, determinato quindi da altri elementi. Tra quest’ultimi, viene ipotizzata l’assenza di guaine intorno ai cavi degli stralli: un difetto di costruzione impossibile da rilevare, se non attraverso ispezione distruttive degli elementi stessi. Una causa, quindi, che, se confermata, sposterebbe le responsabilità dalla mancata manutenzione a un problema congenito dell’opera. Che il cedimento degli stralli non sia stato la “causa primaria” del crollo è la tesi del coordinatore dei periti di Autostrade per l’Italia, il professor Giuseppe Mancini del Politecnico di Torino, secondo il quale le guaine sarebbero state invece presenti nei cavi: i motivi dell’accaduto andrebbero, dunque, cercati altrove. Dalle operazioni di demolizione e ricostruzione dell’infrastruttura, com’è noto, è stata esclusa per decreto la società di gestione del tratto dell’A10 Autostrade per l’Italia, che ha già preannunciato l’intenzione di presentare ricorso contro il provvedimento, senza però chiedere la sospensione dell’iter e dei lavori.

COMMENTI

  • Esteticamente parlando mi piaceva di più la soluzione ideata da Calatrava. ..... Spero che la scelta dell'altro progetto sia stata operata con criteri oggettivi di tempi e costi migliori e non come usanza italiana per elementi esterni che nulla hanno a che vedere con i lavori. .... Sarà un caso, ma il nome della Fincantieri come attore incaricato della ricostruzione era emerso fin dalle prime ore dopo il tragico crollo...
     Leggi risposte
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca