Cronaca

Rally Appennino Reggiano
Auto in gara esce di strada: morti due spettatori

Rally Appennino Reggiano
Auto in gara esce di strada: morti due spettatori
Chiudi

Tragedia durante la 41esima edizione del Rally Appennino Reggiano: l’auto di un equipaggio in gara è finita fuori strada causando la morte di due spettatori. L’incidente è avvenuto durante la prima delle tre prove speciali in programma nella giornata, a Riverzana di Canossa (Reggio Emilia). Sul posto, per i rilievi, sono intervenuti i carabinieri di San Polo d’Enza: sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta e la manifestazione è stata immediatamente sospesa e la gara annullata.

Le prime ricostruzioni. Le vittime sono Davide Rabotti, ventunenne di Reggio Emilia, e Cristian Poggioli, 35 anni, di Lama Mocogno (Modena). In base a una prima ricostruzione dell’accaduto, riportata dall’Ansa, una Peugeot 208 è uscita dal tracciato su un tratto di rettilineo e, a causa della forte velocità e di un terrapieno che ha fatto da rampa, si è staccata dal suolo finendo su una vicina collinetta, dove erano posizionati i due spettatori, travolti dal mezzo. L’incidente è stato fatale per i giovani emiliani, mentre il pilota e il navigatore dell’auto sono rimasti illesi. Le circostanze e le cause della perdita di controllo della vettura sono al vaglio dei carabinieri. Agli atti dell'inchiesta c'è anche il video girato dalla vettura coinvolta nello schianto.

Le parole del medico e del direttore di gara. A inviare l'Sos - ha precisato il medico di gara, Gherardo Vandelli, in una conferenza stampa sull'incidente - è stata la stessa auto coinvolta nella sciagura, ma a nulla sono serviti i soccorsi, compreso un elicottero giunto dall'Ospedale Maggiore di Parma, intervenuti sul posto rapidamente: i due spettatori sono deceduti sul colpo. "La dinamica è ancora da chiarire, è stata aperta un'inchiesta, gli inquirenti stanno indagando" ha spiegato Simone Bettati, direttore di gara. "Per quanto possiamo ricostruire" ha proseguito Bettati "noi possiamo basarci sulla posizione in cui era la vettura al termine della corsa: questa si trovava sopra un terrapieno di sei metri, distante più di 50 metri da punto di uscita della sede stradale. Nella sua corsa impazzita, l'auto ha travolto due persone, che purtroppo sono decedute".

Il rally. Competizione dalla lunga tradizione, il Rally Appennino Reggiano fa parte dell’International Rally Cup (I.R.C), torneo composto in tutto da cinque gare: le altre sono il Rally Piacavallo, il Rally del Taro, il Rally del Casentino e il Rally Città di Bassano. La tappa emiliana era la penultima del mini campionato, la cui conclusione è prevista nel weekend del 22 e 23 ottobre con il Rally Città di Bassano.  

COMMENTI

  • Dalle immagini pubbliche (in attesa del camera car, quando verrà dissequestrato dalla magistratura) sembrerebbe una tragica fatalità, i 2 ragazzi deceduti (contrariamente ad altre volte dove invece gli spettatori si erano posizionati in zone pericolose) erano al riparo sopra una collinetta, che l'auto potesse arrivare fin lassù era estremamente improbabile ma purtroppo è accaduto. Condoglianze alle famiglie.