Cronaca

Aci-Istat
Impennata delle vittime della strada nel 2021

Aci-Istat
Impennata delle vittime della strada nel 2021
Chiudi

Addio effetto lockdown sugli incidenti stradali. Le stime Aci-Istat sui primi sei mesi del 2021 mostrano una decisa impennata rispetto allo stesso periodo del 2020: gli incidenti con lesioni sono aumentati del 31,3%, le vittime del 22,3% e i feriti del 28,1%. In particolare, l’incremento maggiore di vittime si è registrato sulle autostrade (+50%) mentre sulle urbane ed extraurbane la crescita è stata tra il 17 e il 20%. In valore assoluto, tra gennaio e giugno gli incidenti sono stati 65.116, i morti 1.239 e i feriti 85.647. In media 360 incidenti, 7 morti e 473 feriti ogni giorno. C’era da aspettarselo, evidentemente, considerato che da marzo 2020 la circolazione si è bloccata per due mesi e, comunque, la ripresa, a partire da maggio, fu comunque molto graduale. Se però si prende in considerazione il periodo precedente la pandemia, evidenziano Aci e Istat, i dati che emergono sono tutt’altro che negativi: rispetto alla media 2017-2019, infatti, gli incidenti sono diminuiti del 22,5%, i deceduti del 19,8% e i feriti del 27,6%.

In aumento le percorrenze medie. L’Aci evidenzia anche l’aumento delle percorrenze medie dei veicoli, in particolare sulle autostrade (+24%). Sulle strade extraurbane, mentre nei primi due mesi dell’anno si registrano notevoli diminuzioni nelle percorrenze medie rispetto al 2020, a partire dal mese di marzo il traffico risulta crescente e si stabilizza su un aumento del 5% nei mesi estivi.

COMMENTI

  • È colpa dei novax, sicuramente. Le colpe, a parte gli scherzi, io le attribuisco alla mediocrità degli automobilisti che intasano le strade ormai da oltre 10 anni, ma anche alla mancanza di preparazione di quei dipendenti pubblici che vestono una divisa, ma non si curano di fermare i milioni di “distratti” che non si fermano agli stop, che non usano più le “frecce” neanche per svoltare a sinistra, che non accendono le luci che da oltre 18 anni sono obbligatorie … e io ne vedo a migliaia ogni mese quando vado al lavoro e quando torno. E vedo almeno una cinquantina di persone che guidano mentre telefonano e mi dispiace che siano soprattutto le signore…
  • Oramai la maggioranza degli incidenti causata dalla distrazione o non conoscenza delle regole:gente che non rispetta lo stop perchè non lo vede pur essendoci cartello e vernice in terra:distratto perchè stava maneggiando telefonini? Gente che affronta rotatorie in piena velocità forse per saggiare le sue doti di guida e tenuta di strada della sua vettura?Neanche inasprimento pende con anni di prigione per omicidio stradale è servito a qualcosa forse perchè si è quasi certi che nelle vicinanze non c'è un agente polizia municipale e multarti e toglierti punti o sospensione patente?Fortunato chi potrà rinunciare alla vettura !