Cronaca

Enrico Brignano
Il comico in tribunale per una Spiaggina che non gli è stata pagata

Enrico Brignano
Il comico in tribunale per una Spiaggina che non gli è stata pagata
Chiudi

Capita anche ai vip di cascare nelle trappole delle compravendite di auto, eventualità, purtroppo, tutt’altro che rara. Il personaggio in questione è Enrico Brignano, attore comico e showman romano, grande appassionato di auto d’epoca (al punto da aver realizzato, in collaborazione con Ruoteclassiche, una web serie battezzata “Bulli&Bulloni”, dedicata al restauro di un esemplare del celebre pulmino Vokswagen), che sarebbe stato vittima del proprietario di un autosalone di Montemurlo, località in provincia di Prato.

La Spiaggina della discordia. L’episodio, finito ora in tribunale a Prato, risale al 2019, quando l’artista decise di vendere al commerciante la sua Fiat 500 Spiaggina, una di quelle versioni realizzate tra la fine degli anni 50 e i primi 60 per permettere all’Italia del nascente benessere di godersi la dolce vita in riva al mare. Somma pattuita per la transazione 30 mila euro, anticipo versato dal salonista 7 mila: poi, stando alla versione di Brignano, più nulla, nonostante la macchina fosse stata già rivenduta per 40 mila euro. Da lì, la denuncia alle autorità da parte del comico che ha portato all’udienza di questi giorni, nella quale l’attore è comparso come testimone. La vettura, racconta Brignano, era stata utilizzata anche nel corso di alcuni suoi spettacoli, acquisendo così maggior valore.

COMMENTI

  • L'articolo riguarda una Fiat 500 spiaggina, la foto del titolo riporta un VW Bulli, la prima foto dell'articolo una 600 spiaggina...