Cronaca

Ponte Morandi
Rinviati a giudizio tutti i 59 imputati, processo dal 7 luglio

Ponte Morandi
Rinviati a giudizio tutti i 59 imputati, processo dal 7 luglio
Chiudi

Nuovi sviluppi giudiziari nella tragedia del Ponte Morandi di Genova. Il giudice per l’udienza preliminare Paola Faggioni ha accolto la richiesta della procura di rinviare a giudizio tutti i 59 imputati per il crollo dell’infrastruttura che il 14 agosto del 2018 causò il decesso di 43 persone.

Processo dal 7 luglio. La prima udienza di quello che può già essere considerato un “maxi-processo” visto il numero degli accusati è stata fissata per il 7 luglio prossimo. Alla sbarra si dovrà presentare anche l'ex amministratore delegato di Autostrade per l’Italia e della controllante Atlantia, Giovanni Castellucci. I reati contestati, a vario titolo, vanno dall’omicidio stradale all’omicidio colposo plurimo, dal falso all’attentato alla sicurezza dei trasporti, dal disastro colposo all’omissione d’atti d’ufficio e alla rimozione dolosa di dispositivi di sicurezza sui luoghi lavoro. Inoltre, il gup ha deciso di accogliere, come già fatto dai pubblici ministeri, la richiesta di patteggiamento presentata da Aspi e dalla Spea, azienda responsabile, all'epoca dei fatti, della manutenzione delle infrastrutture. 

COMMENTI

  • A conferma dell'inappuntabile gestione, corroborata da due anni di corsia unica su tutte le autostrade liguri, patteggiano. E lo Stato paga Autostrade ?