Curiosità

Type-H
Il mitico furgone Citroën ritorna in kit

Type-H
Il mitico furgone Citroën ritorna in kit
Chiudi

Rivivere il mito del Citroën Type-H, uno dei più celebri e iconici furgoni di sempre, senza rinunciare al confort e alla sicurezza dei mezzi moderni. Amatissimo in Francia e sulle piattaforme di photo sharing (Instagram e Pinterest, su tutte), utilizzato persino come bed & breakfast, riscopre nuova vitalità grazie a un imprenditore italiano, Fabrizio Caselani, già noto nel settore nautico: con un kit di trasformazione, un comune Citroën Jumper può assume le fattezze del Type-H 70th Anniversary.

A Parma. Un esemplare così trasformato ha attirato l’attenzione dei visitatori del Salone Turismo e Outdoor di Parma. Si tratta di un modello derivato dal camper Platinum Collection Twin 600 SPT di Adria, a sua volta sviluppato da un Jumper con motore 2.0 BlueHDi da 130 CV, e caratterizzato da una carrozzeria bicolore: gris Fumée con tetto Silver Adria.

2018-Type-H--15

Second life. Nata dalla matita del designer ungherese David Obendorfer per celebrare i 70 anni del veicolo – compiuti nel 2017, quando sono avvenute le prime consegne –, quest’interpretazione in chiave moderna del mezzo può essere acquistata dalla Caselani Automobili di Sospiro (CR) a 21.800 euro, oltre il prezzo del furgone (chi vuole, può acquistare il veicolo completo a 42.900 euro).

Matita italiana. Del resto, quella del  famoso furgone è una storia anche italiana. Il progetto fu curato dal designer Flaminio Bertoni, “lo scultore delle Citroën”, come lo ha definito Ruoteclassiche. A lui si devono le automobili che hanno reso gloriosa la storia del Double Chevron ovvero la 2CV e la DS, ma anche la Ami 6 e la Traction Avant, la sua prima auto per la Casa francese. Proprio quest’ultima vettura, alla quale Bertoni dette forma partendo da una maquette di plastilina, costituì la base per il Type-H, prodotto in quasi 500 mila esemplari dal 1947 al 1981.  

COMMENTI

  • Mah! "l'operazione nostalgia" mi pare dia un risultato piacevole e simpatico, peccato che il prezzo del kit di trasformazione sia da "fuori di testa" arrivando a duplicare il prezzo del furgone base, è prevedibile che nessun privato che usa soldi suoi ceda a questo "capriccio", probabilmente lo farà solo qualche azienda per meglio promozionare la propria immagine e potendo per questo impegnare simili somme....
  • l'originale, votato alla semplicità e alla funzionalità, poteva essere concepito e progettato solo in citroen. è la riprova che la vera bellezza non invecchia e non ha nulla a che vedere con l'opulenza e lo sfarzo tipico dei nostri tempi
  • L'ennesima "trovata" Citroën...il primo furgone commerciale moderno con trazione anteriore per lasciare spazio ad un piano di carico il più basso possibile oltre che modulare potendo avere misure diverse, corto, medio lungo, normale o rialzato, con o senza sospensione idropneumatica posteriore. Inoltre poteva montare motori benzina e diesel. E grazie all'italiana Caselani, lo si potrebbe ancora vedere sia pure sulla base del moderno Jumper.
     Leggi le risposte