Curiosità

Dalla Z1 alla nuova Z4
Il fascino delle BMW Serie Z – FOTO GALLERY

Dalla Z1 alla nuova Z4
Il fascino delle BMW Serie Z – FOTO GALLERY
Chiudi

La nuova BMW Z4 – protagonista della quarta puntata di Drive Up – è l’ennesimo capitolo di una serie ultratrentennale di sportive a due posti che ha fatto il suo esordio con la Z1, una roadster caratterizzata dalle curiose portiere a scomparsa e prodotta in pochi esemplari.

Il successo. La definitiva consacrazione delle “Z” arriva negli anni 90 con la successiva Z3, assemblata in poco meno di 300 mila unità nello stabilimento di Spartanburg, nella Carolina del Sud. Del resto, le sue linee da capogiro, moderne e al contempo rétro, ne fanno una vera e propria instant classic, tuttora molto appetibile tra le scoperte usate e affiancata, a partire dal 1999, dalla più esclusiva Z8.

Le Z4. Per il debutto della prima delle tre generazioni della Z4 bisognerà attendere l’inizio del nuovo millennio, quando dalla creatività del team di designer guidati da Chris Bangle viene alla luce una spider dalle forme moderne, che abbandona ogni suggestione del passato. Da allora nasceranno altre due serie della Z4, nonostante le difficoltà delle open top, di cui parliamo con maggiori dettagli nella nostra galleria di immagini, dove raccontiamo la storia delle BMW Serie Z dal 1988 a oggi.

COMMENTI

  • Z1, Z3 e Z8. Wenn das Auto noch Emotionen, Leidenschaft und Freude am Fahren war.
     Leggi le risposte
  • Preferivo la Z0 senza fanali con le ruote quadrate e trainata da somari