Curiosità

Trabant
Sulle strade di Berlino a 30 anni dalla caduta del Muro - FOTO GALLERY

Trabant
Sulle strade di Berlino a 30 anni dalla caduta del Muro - FOTO GALLERY
Chiudi

Il 9 novembre del 1989, quando le immagini della caduta del Muro fanno il giro del mondo, carovane di Trabant marciano tra la folla festante verso la zona ovest di Berlino e, all’improvviso, la modesta vettura della Germania Orientale diventa il simbolo di una ritrovata felicità. Per Quattroruote è lei la vera auto dell’anno: “per i meriti acquisiti in tre decenni di dura militanza all’Est e per questa recente, esaltante, corsa verso la libertà”, scrivevamo all’epoca sul numero dicembre. E oggi, a trent’anni da quel giorno, è tra le più simpatiche attrazioni della capitale teutonica, dove è ancora possibile guidarla tra i suoi quartieri più famosi.

trabant-foto-gallery-01

Dove noleggiarla. Per farlo ci rechiamo al Trabi World sulla Zimmerstrasse, a poche decine di metri dal Checkpoint Charlie e dal Trabant Museum. Non è un luogo che passa inosservato: qui, tanti esemplari colorati dell’auto sono in sosta all’ombra di una piccola mongolfiera per turisti. Mettersi al loro volante costa 49 euro per un itinerario da 75 minuti e non è necessaria la carta di credito. Inoltre, sono previsti sconti per i possessori del biglietto turistico della città, la Berlin WelcomeCard.

Cambio curioso. Prima di metterci in marcia, prendiamo confidenza con la curiosa leva del cambio, collocata alla destra del piantone dello sterzo: i quattro rapporti sono ruvidi e contrastati, ma ci si abitua dopo pochi minuti. Non a caso, alcuni volanti disposti lungo una parete, l’uno accanto all’altro, sono a disposizione dei clienti, per esercitarsi prima della partenza. Dopo un breve briefing e alcune avvertenze personalizzate – “italiani, rispettate il rosso”, scherza (neanche troppo) la guida – il Trabi Safari può finalmente partire.

trabant-berlino-foto-gallery-001

Rumorosa. Le vetture della nostra carovana son ben sei, tutte della serie 601, la Trabant per antonomasia, di cui ripercorriamo storia e caratteristiche in questa galleria di immagini. Del resto, la terza generazione della Trabi, non a caso riprodotta su tantissimi souvenir in vendita a Berlino, è stata assemblata in oltre 2,8 milioni di esemplari dal 1964 al 1990, su poco meno di 3,1 complessivi. Il suo motore, un bicilindrico a due tempi da 595 cm3 e 26 CV, vibra e si fa sentire, e la posizione di guida, con la pedaliera un po’ a destra, è tutt’altro che ottimale.

Simpatica. Ma le dimensioni ridotte la rendono agile nel traffico cittadino e, al passaggio di questo veicolo a miscela, persino gli ecologisti chiudono un occhio, nonostante i mezzi elettrici, dalle auto ai monopattini, siano ormai ovunque in città. Eppure, nel 1989, quando la Germania dell’Ovest viene “invasa” da migliaia di Trabant, sono proprio gli ambientalisti a tuonare contro la piccola vettura: parlando di quelli che nel 1989 definisce “ayatollah dell’ecologia”, Quattroruote riporta che “bisognava, dicono, obbligare i fuggiaschi ad abbandonare le loro auto all’Est e finanziarne un esodo ferroviario”.

Elettrica. Volendo, si può scegliere anche una Trabant a emissioni zero, ovvero equipaggiata con un’unità elettrica da 28 CV, con un pacco batterie che garantisce un’autonomia massima di 120 Km. Forse la scelta ideale per quei turisti, come gli americani, che non ne vogliono sapere di cambiare le marce. Ed è proprio un esemplare ecologico a guidare la carovana: al volante c’è il cicerone del Trabi Safari, la cui voce viene riprodotta dall’impianto audio delle vetture che seguono.

trabant-foto-gallery-03

L’itinerario. Una sezione di 200 metri del muro di Berlino lungo la Niederkirchnerstrasse, alla sinistra della carovana, è il primo dei luoghi di interesse che incontriamo nel nostro tour. Qui, dove un tempo aveva sede il comando delle SS, sorge l’area della “Topografia del terrore”, in cui una mostra fotografica permanente ricorda gli orrori del nazismo. Dopo poche centinaia di metri arriviamo a Potsdamer Platz - cornice dello storico concerto del 1990 organizzato da Roger Waters, leader dei Pink Floyd - e oggi moderno business center. Al semaforo la piccola auto “comunista” (così la definirà più volte la nostra guida) cattura l’attenzione dei pedoni, che la immortalano con i loro smartphone. Del resto, mettersi al volante di quest’icona pop del blocco sovietico espone ai ripetuti flash e ai saluti dei turisti in ogni angolo della città, più che su una vecchia 500 a Roma o una 2CV a Parigi.

Il centro. Il nostro viaggio prosegue nella zona storica della città, dal Memoriale dell’Olocausto a Gendarmenmarkt, la piazza delle due chiese gemelle, per poi percorrere la Bundestrasse 2, lasciando la Porta di Brandeburgo alle spalle, e attraversare l’Isola dei musei. A pochi metri da qui, di fronte alla cattedrale berlinese, un’altra Trabant fa bella mostra di sé nel Ddr Museum, che racconta la vita quotidiana nell’austera Germania dell’Est. Proprio dal quartiere Mitte, dove ci troviamo, è ben visibile la celebre torre della televisione, la struttura più alta di tutta la Germania (368 m).

trabant-foto-gallery-04

Il muro come arte. Usciti dal centro storico, arriviamo a Friedrichshain, un ex distretto popolare che oggi, riqualificato, è tra i quartieri alla moda della città. Percorrendo Mühlenstrasse, una delle sue strade principali, costeggiamo il più lungo tracciato rimasto del Muro di Berlino (1,3 Km), noto come East Side Gallery, una galleria d’arte a cielo aperto: il suo lato orientale è del tutto ricoperto di murales, realizzati da artisti di ogni parte del mondo. Tra i più ammirati, manco a dirlo, c’è una Trabant che “sfonda” il Berliner Mauer: un omaggio a quella data storica di 30 anni fa, peraltro riportata sulla targa della vettura.

L’auto della libertà. Attraversata la Sprea sul ponte Oberbaumbrücke, siamo di nuovo nel quartiere Kreuzberg, per il nostro ritorno al Trabi World, dove ha avuto inizio il nostro viaggio. Su un’automobile povera, lenta e rumorosa, certo, ma che “nelle confuse giornate in cui si determinava la svolta politica ai vertici della Ddr”, scriviamo nel 1989, “(è) stata restituita alla funzione che da sempre il nostro giornale ha rivendicato per l’automobile, quella di strumento di libertà”.

COMMENTI

  • A quel concerto ci andai. A parte che è stata una cosa epocale, in ogni modo è stato bellissimo. A margine, io e i miei amici visitando Berlino. Grandi differenze tra l' Est e l' Ovest, come architettura ,ecc. Differenze ora scomparse ( non so se questo vale per il resto della ex Germania est). Era pieno di Trabant, una cosa che ricordo è che era usanza riempire delle taniche di carburante...
  • a postdammer platz nel 1990 si esibì solo il bassista Roger Waters con vari ospiti, non i pink floyd che come tutti ben sanno si sciolsero parecchi anni prima...lo so anch'io che sono del 94...
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca