Il V12, un propulsore per pochi fortunati. Forse il motore più prestigioso nel panorama automotive, è appannaggio di vetture al top, come hypercar e supercar, ma anche di limousine, cabriolet e granturismo dall’estrema opulenza. Tutte, ovviamente, molto care. Del resto, non si tratta un motore economico: ai già elevati costi industriali, infatti, si aggiungono anche consumi estremi che spaventerebbero i più. La sua architettura conferisce un’esemplare regolarità di funzionamento, del tutto priva di vibrazioni, e un’affidabilità superiore a quella degli altri propulsori. Complice la scure del downsizing, sono ben pochi i modelli che oggi adottano il V12, provenienti principalmente da Italia, Gran Bretagna e Germania. Li abbiamo raccolti nella nostra galleria di immagini.