Curiosità

Itinerari in auto
Da Pisa a Massa Marittima, la libertà di guidare tra i colli

Itinerari in auto
Da Pisa a Massa Marittima, la libertà di guidare tra i colli
Chiudi

C’è voglia di uscire in questi primi giorni di libertà dopo il lockdown, almeno laddove ci si può muovere, ovvero all’interno delle Regioni. Ecco allora il primo di una serie di suggerimenti per gite fuori porta da fare in automobile, che vi proporremo nei prossimi giorni. Perché il ritorno alla normalità passa anche da una bella domenica all’aria aperta. I nostri itinerari, da compiere in giornata, potranno essere anche un’occasione per farvi scoprire angoli poco conosciuti del territorio in cui vivete. Iniziamo dalla Toscana, partendo da Pisa, con un’avvertenza, visto il periodo: verificate sempre prima di partire che musei, chiese e luoghi di interesse suggeriti siano aperti.

Si esce dal centro di Pisa con la via Emilia, da percorrere in direzione sud; si prosegue, poi, sui lunghi rettilinei della statale 206 fino a Collesalvetti, posta ai piedi delle colline livornesi, che si affrontano subito dopo imboccando la s.p. 35.

03-Massa_Marittima_Duomo-Costaetrusca

Il Duomo di Massa Marittima (foto Costa Etrusca)

 

Andamento lento. Il toboga tra Fauglia, Crespina e Lari è divertente, ma la sede stradale è stretta e spesso occupata da mezzi agricoli. A Lari si visita il Castello dei Vicari, che si conquista dopo aver superato i 96 gradini della scalinata che lo precede. Altre curve fino a Capannoli, dove s'imbocca la più filante s.r. 439 (poi 439 dir), che porta a Volterra. Qui le bellezze imperdibili sono numerose, a cominciare dal Museo Guarnacci, con i suoi affascinanti reperti etruschi. Altra tappa d'obbligo all'Ecomuseo dell'alabastro, allestito in una bella casa-torre. E, ancora, alla Fortezza Medicea, al Teatro Romano, in piazza dei Priori, al Duomo romanico con il vicino battistero. Una comoda e divertente discesa porta a Saline di Volterra, sul fondo della Val di Cecina; quindi si riprende la s.r. 439, che risale le colline fino a Pomarance. Poco distante dal centro, in località San Dalmazio, spicca la Rocca Sillana. Il nome trae origine dalla leggenda che vuole sia stato Lucio Cornelio Silla a fondarla nel I secolo a.C., ma in realtà l'edificio (visitabile) sorse in epoca medievale ed è stato ingrandito nel '400.

Colonne di vapore. Frazione di Pomarance è Larderello, capitale mondiale della geotermia, annunciata da lontano dalle bianche colonne di vapore emesse dai soffioni boraciferi. La strada continua con il suo andamento tormentato alla volta di Castelnuovo Val di Cecina, nei cui pressi si trova il borgo fortificato di Montecastelli con la bella pieve romanica dei Santi Filippo e Giacomo e un ipogeo etrusco (VI secolo a.C.).

Massa Marittima da scoprire. Ancora curve, ancora colline da scavalcare. La s.r. 439 rimane fedele a se stessa e in 25, divertenti, chilometri porta a Massa Marittima, gioiello della Maremma grossetana. La Cattedrale di San Cerbone, romanica nella parte inferiore e gotica in quella superiore, ne è solo il diamante più luccicante. Ma vagabondando un po' per la cittadina si possono ammirare monumenti come la Torre del Candeliere (1228), la Fonte dell'Abbondanza (XIII secolo), decorata con un affresco simbolo di fertilità, il Palazzo Comunale, ricavato dall'unione di due case-torri, che custodisce al suo interno la cappella dei Priori, affrescata nel XVI secolo. Da visitare almeno tre musei: quello archeologico, quello dedicato alle miniere e, unico in Italia, il Museo degli organi Santa Cecilia.

07-Fumarole_a_sasso_pisano_Claro

Le fumarole a Sasso Pisano (foto Claro)

Da vedere: i soffioni boraciferi della Valle del Diavolo. Dante s'ispirò a questo angolo della Val di Cecina per scrivere alcuni versi dell'"Inferno". E non dovette compiere un grande sforzo di fantasia, visto che l'ambiente intorno a Montecerboli, un piccolo borgo nei pressi di Pomarance, era completamente devastato dall'acido borico e dall'ammoniaca sprigionati dal sottosuolo e diffusi nell'aria a temperature capaci di raggiungere i 160 °C. La chiamano ancora oggi Valle del Diavolo; però, a partire dall'inizio del XIX secolo, questi fenomeni naturali hanno cominciato a essere studiati e sfruttati economicamente, riducendo sempre più le emissioni nocive, fino ad azzerarle completamente. Nel 1913 entrò in funzione proprio qui la prima centrale biotermica del mondo e oggi, nella Valle del Diavolo, l'energia generata dal calore naturale della Terra soddisfa oltre il 25% del fabbisogno elettrico della Toscana. Inoltre, quasi tutte le abitazioni sfruttano il calore geotermico per il riscaldamento.  E la porta dell'inferno è diventata un modello virtuoso per la gestione delle fonti rinnovabili. Certo, gran parte dei soffioni boraciferi è stata ingabbiata e le colonne di fumo non caratterizzano più il paesaggio come prima. Un interessante viaggio in questo mondo a metà strada tra magia e tecnologia ha come fulcro il Museo della geotermia di Larderello. Il percorso storico-scientifico parte da lontano, ovvero dalle terme etrusche e romane che utilizzavano le risorse di questo territorio, per poi procedere con la scoperta nel 1777 dell'acido borico nel lagone Cerchiaio di Monterotondo Marittimo, l'avvio dell'attività chimica del conte Francesco de Larderel e l'accensione delle prime cinque lampadine nel 1904, grazie all'intuizione del principe Ginori Conti. Spettacolare il viaggio al centro della terra in una sala 3D che accompagna il visitatore in una discesa virtuale nel ventre del pianeta, laddove l'energia prende forma e la geotermia trova la sua sorgente. Visite guidate sul territorio e in una centrale geotermica sono previste, su prenotazione, solo per gruppi. Per chi si muove in autonomia il consiglio è recarsi a Sasso Pisano, dov'è possibile vedere lo spettacolo dei soffioni privi d'interventi umani. Inoltre, lungo un sentiero ben segnalato, tra Sasso Pisano e Monterotondo Marittimo, si possono visitare il più grande centro termale etrusco e romano esistente al mondo, i lavatoi medievali alimentati con acque termali e le fumarole quasi costanti.

IL VIAGGIO IN CIFRE

Distanza totale: 138 km

Tempo di percorrenza: 2 ore e 30 minuti (soste escluse)

Scopri gli altri itinerari in auto

COMMENTI

  • Bellissimo tragitto e nei momenti giusti anche con poco traffico. Da godersi anche a ritmo tranquillo guardandosi i paesaggi.
  • lasciate la macchina (o il treno) a pisa, noleggiate una bici e godetevela... in lentezza! in macchina non rende
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/22535/2019-ford-mustang-mach-e-00312.jpg Ford Mustang Mach-E: ecco com'è http://tv.quattroruote.it/news/video/ford-mustang-mach-e-ecco-com- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22651/THUMB.png Ferrari Roma, l'analisi stilistica: tutti i dettagli del design spiegati in esclusiva http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-roma-lanalisi-stilistica-tutti-i-dettagli-del-design-spiegati-in-esclusiva News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22925/FAST LAP CORVETTE.jpg Il giro di pista della Chevrolet Corvette C8 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-giro-di-pista-della-corvette-c8 News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca