Curiosità

Fiat Tipo
La storia della cinque porte di Torino – FOTO GALLERY

Fiat Tipo
La storia della cinque porte di Torino – FOTO GALLERY
Chiudi

Con il facelift di metà carriera della Fiat Tipo, nella gamma della torinese hanno debuttato importanti novità, tra cui l'inedita variante Cross con altezza da terra e look suvveggianti, sulla scia di prodotti come la Kia XCeed e le Volvo Cross Country. L’aggiornamento porta in dote anche nuovi proiettori a Led e il grande logo Fiat di sole lettere, cioè privo di cornice, da tempo già adottato su alcuni modelli della Casa, come la Argo, venduti in Sud America.

La rassegna. Sebbene quella di oggi sia un’auto votata alla sostanza e con prezzi da utilitaria, la sua progenitrice si presenta nel 1988 come una delle vetture di classe media più tecnologiche dell’epoca, fin da subito apprezzata per i suoi innovativi contenuti. Del resto, è la vettura con cui la Fiat inaugura un nuovo corso stilistico, ma anche nuovi processi produttivi automatizzati e, ancor di più, una piattaforma modulare utilizzata su tanti modelli del gruppo di Torino. Ne parliamo con maggiori dettagli nella nostra galleria di immagini, dove ripercorriamo la storia e le caratteristiche della Tipo, dal 1988 a oggi.

COMMENTI

  • Ottimo prodotto, anni luce avanti alla concorrenza su prestazioni, spaziosità, comodità, accessori di serie e prezzi, qualche difetto di assemblaggio all'italiana, però ampiamente compensati dal resto.
  • Avevo acquistato una 1.6 DGT benzina nel 1988, primissima serie, molto spaziosa, comoda, bella da guidare, auto decisamente moderna molto avanti in confronto alla concorrenza dell'epoca. All'inizio perfetta. Poi ha manifestato un difetto fastidioso, ogni tanto saltava un fusibile, ho quindi imparato ad averne sempre qualcuno di scorta per poterlo sostituire immediatamente. Oltre 120 mila km e a parte i fusibil (comunque fastidioso) non ha avuto altri difetti, quindi il ricordo è molto positivo.
  • Se non erro fu la prima Fiat a rispettare la normativa USA 83 sui crash test. Piena di ottime idee, fu realizzata all'italiana, e qui mi fermo.
     Leggi le risposte
  • Io ho avuto la primissima 2000 td e l'unico difetto riscontrato in 150.000 Km è stato il lava vetro posteriore. Insignificanti i cigolii, grande spazio interno e ottime prestazioni. Grazie ai 2000cc era più performante della Golf che montava un 1600cc.
  • Certo che paragonarla alla Volvo ci vuole un bel coraggio!!
  • Concetti geniali, realizzazione made in Fiat: la Tipo e le due derivate erano un vero inno al cigolio. Poi uno si sorprende che vendeva la Golf