Un foglio bianco e una matita che vi scorre sopra. Un’idea, un’immagine, una forma che nasce nella propria mente e poi si ritrova materializzata su quel pezzo di carta, quasi per magia. Questo vuol dire disegnare: mostrare a tutti una rappresentazione di quello che già esiste nella propria testa. I designer, però, fanno un passo in più: portano nel mondo bidimensionale quella che era solo fantasia e poi passano alla realtà, contribuendo a dar vita agli oggetti che ci circondano. Questo è il sogno di Alan Re, un sedicenne di Cremona che ha sempre desiderato di poter arrivare, un giorno, a lavorare per la Ferrari e mettere la sua firma sulle sinuose vetture del Cavallino, da generazioni il sogno a occhi aperti degli appassionati di motori. Ecco, dunque, alcuni dei bozzetti realizzati dal giovane cremonese, con la speranza che la pubblicazione sia di buon auspicio per il futuro.