Curiosità

Fiat Multipla
A Reggio Emilia un esemplare con accessori introvabili

Fiat Multipla
A Reggio Emilia un esemplare con accessori introvabili
Chiudi

Stavolta, è proprio il caso di dire "full optional". L'espressione, spesso abusata, calza a pennello a una Multipla 1.9 JTD del 2003 ricca di accessori rari ed esposta nei locali della concessionaria F.lli Bonacini, a Reggio Emilia, dove la vettura rimarrà ancora per qualche giorno. Ma solo per i curiosi: questo esemplare, infatti, non è in vendita.  

Dotazioni rare. A mettere in mostra la sei posti è il Multipla Club Italia presieduto da Roberto Rocchi, che ha acquistato la vettura insieme all’ingegnere Tommaso Ballatore, vicepresidente per il Centro Italia dell'associazione, dopo averla individuata in provincia di Verona. Ribattezzata "La Storica", l'esemplare in questione risulta raro, se non unico, per la presenza di una serie di accessori poco richiesti dai clienti: parliamo, per esempio, del doppio tetto apribile di cristallo con tendina parasole (un optional che all’epoca costava ben 1.130 euro), dei lavafari (di serie solo sulle top di gamma ELX) e, soprattutto, dell’introvabile navigatore a pittogrammi. Un accessorio rudimentale nel suo genere, in quegli anni assente sugli esemplari forniti alla stampa per le prove su strada, in genere ben equipaggiati. 

2021-fiat-multipla-full-optional-03

Versatile. Parliamo quindi di una Multipla ancor più curiosa del modello che tutti conosciamo, passato alla storia per i tre sedili anteriori e lo stile controverso: non bello in senso classico, ma certamente originale e azzeccato per la tipologia di veicolo, nato dalla mano di Roberto Giolito, "papà" anche dell'apprezzato design della 500 del 2007, icona globale della Fiat. "Non è una monovolume, ma ne ha l’abitabilità (sei posti) e la flessibilità d’uso, grazie alla modulabilità degli interni", scrivevamo su Quattroruote nel dicembre del 1998. "Rispetto alle tradizionali tutto spazio ha, comunque, un grande vantaggio: la compattezza. La Multipla è lunga solo 399 cm e bisogna dire che, guardandola, da fuori o dall’interno, davvero non si direbbe".

2021-fiat-multipla-full-optional-04

Vetture curiose. "Il 'Multiplista' è un utente molto particolare", spiega il presidente del club Rocchi, peraltro comandante del distaccamento di Polizia Stradale di Castelnovo ne' Monti con all'attivo delle collaborazioni con Quattroruote. Tra gli appassionati (e associati) del gruppo fan della Multipla, non mancano un maratoneta che ha dotato la vettura di doccia e tendalino - estraibile dal portellone - e chi ha privato l'auto dei sedili posteriori per allestire una zona notte con regolare omologazione. "Ogni mese arrivano al club tre-quattro richieste di informazioni da parte di automobilisti alla ricerca di una Multipla", assicura Rocchi. "Di fatto, è un’auto che interessa ancora a molte persone". Il target è molto trasversale: guardando l’organigramma del club, scopriamo addirittura che il vice presidente per il Nord Italia è l’avvocato Luigi Maria Prisco, figlio del compianto vice presidente dell’Inter, mentre il responsabile per l’Italia del Sud è Nicolò Cuffaro, esperto di auto d’epoca.  

2021-fiat-multipla-full-optional-07

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Fiat Multipla - A Reggio Emilia un esemplare con accessori introvabili

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it