Curiosità

BMW
Roma Urban Store, nuovo design e tanto hi-tech per il concept showroom

BMW
Roma Urban Store, nuovo design e tanto hi-tech per il concept showroom
Chiudi

Una nuova veste per testare la customer experience della rete di vendita del futuro: a sette anni dall’inaugurazione, avvenuta nel 2014, i locali del BMW Roma Urban Store di via Barberini si mostrano al pubblico con un rinnovato design e tanta tecnologia, grazie a un investimento di circa un milione di euro.

2021-bmw-roma-urban-store-03

Esperienza virtuale. Nuovi maxischermi a Led (ledwall) accolgono ora i clienti per la personalizzazione del veicolo: non una semplice configurazione virtuale, ma un’esperienza più immersiva (a Monaco parlano di "customer journey"), in cui l’automobilista può scegliere l’ambientazione e l’illuminazione (diurna e notturna), le animazioni e l’angolo di visualizzazione della vettura. Il modello già presente in sala può essere quindi affiancato dalla sua versione digitale per la valutazione di colori, accessori e altro sul maxischermo, grazie a un QR code con il quale il cliente può accedere al pannello di configurazione dal proprio smartphone. Anche con il supporto del Genius, la cui figura è ispirata agli omonimi addetti degli Apple Store.

Le vendite del futuro. L'esperienza virtuale è quasi una scelta obbligata: "La segmentazione degli ultimi anni ha comportato un’esplosione della nostra gamma", spiega Massimiliano Di Silvestre, presidente e amministratore delegato della BMW Italia. "È chiaro che per esporla tutta dovremmo avere delle concessionarie grandi come le piazze delle nostre città, ma noi andiamo nella direzione opposta. Chiederemo ai nostri imprenditori di ridurre i costi di struttura, perché il mercato è cambiato, va verso logiche diverse, soprattutto perché la digitalizzazione ci consente di gestire una relazione con il cliente anche da remoto e di immergerlo in un’esperienza di brand e di prodotto prescindendo dalle auto esposte".  

2021-bmw-roma-urban-store-18

L’elettrificazione. Nel caso dell’Urban Store di Roma, parliamo soprattutto di auto elettriche ed elettrificate, poiché si tratta anche di una finestra sul futuro del marchio: qui, per esempio, è già possibile ammirare la nuova BMW i4, nonostante sia attesa negli showroom italiani a febbraio, quando ogni punto vendita della Casa sarà dotato di colonnine veloci: "Tutte le concessionarie, entro il 2021, saranno dotate di fast charger. Già oggi, sono tutte dotate di colonnine di ricarica".

2021-bmw-roma-urban-store-13

Il supporto. L’esperienza nello showroom capitolino prosegue poi con il test drive e la successiva accoglienza del Sales Advisor che, partendo dalla configurazione effettuata con l’assistenza del Genius, proporrà l’offerta d’acquisto per il cliente. Trattandosi di una vetrina del centro storico, forse il più centrale tra gli autosaloni di Roma, l’assistenza e i servizi post vendita avvengono nelle altre due filiali BMW dell’Urbe, in via Salaria e in via Appia Nuova, ma la consegna può avvenire anche nella cornice del St. Regis Hotel.

COMMENTI