La prima Golf e la mitica Panda del 1980, ma anche la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Esprit di 007. Basterebbero questi esempi per descrivere Giorgetto Giugiaro come uno dei più grandi “couturier” dell’auto, tra i maestri dello stile italiano, tanto da essere stato nominato Car designer del secolo nel 1999. Eppure, non si può non menzionare il suo contributo alla storia dell’Alfa Romeo, un marchio che da sempre esalta il concetto di bellezza. Del resto, Giugiaro inizia a farsi notare tra le più prestigiose matite dell’auto proprio con una vettura della Casa di Arese, la 2000 Sprint, un progetto realizzato per Nuccio Bertone che, intuendone il talento, lo aveva strappato alla Fiat nel 1959. Ne parliamo con più ampi dettagli nella nostra galleria d’immagini, dove troverete le più celebri realizzazioni del designer piemontese per il Biscione.