Curiosità

Torino
Al via le riprese di "2WIN", il film sul duello Lancia-Audi del 1983

Torino
Al via le riprese di "2WIN", il film sul duello Lancia-Audi del 1983
Chiudi

Le auto hanno ricoperto, spesso e volentieri, un ruolo da protagoniste sul grande e sul piccolo schermo e gli autori hanno più volte trovato ispirazione nel mondo delle quattro ruote, in particolare in ambito sportivo. Basti pensare al film Rush del 2013, incentrato sulla rivalità tra James Hunt e Niki Lauda. Ora, il cinema torna a prendere spunto dalle corse automobilistiche, con una pellicola dedicata a una delle sfide entrate nella leggenda dei rally: la battaglia senza esclusione di colpi tra la Lancia 037 e l’Audi Quattro per il mondiale del 1983. Proprio ieri, lunedì 16 maggio, sono iniziate le riprese di “2WIN” lungo Corso Moncalieri, una delle principali arterie stradali di Torino.

Cast internazionale. La pellicola è l’ultima opera del regista Stefano Mordini, già autore di diversi film come Acciaio o Pericle il Nero, e vede tra i protagonisti attori sia italiani, che stranieri. Riccardo Scamarcio veste i panni di Cesare Fiorio, all’epoca team manager della scuderia ufficiale della Lancia, mentre Daniel Brühl, che in Rush impersonava Lauda, interpreta Roland Gumpert, il team manager dell’Audi. Volker Bruch è, invece, Walter Röhrl, il pilota della Lancia. La sceneggiatura è firmata, oltre che da Mordini, anche da Filippo Bologna (Perfetti sconosciuti, Gli infedeli) e Scamarcio, che ne è anche produttore insieme a Jeremy Thomas. “2WIN”, sostenuta dalla Film Commission Torino Piemonte, è una produzione Lebowski con Rai Cinema e HanWay Films, in co-produzione con Recorded Picture Company e Metropolitan Films. HanWay Films, che si occupa pure delle vendite a livello mondiale, presenterà il film al Marché di Cannes.

Tra Italia e Grecia. Le scene saranno girate tra l’Italia e la Grecia e, in alcuni casi, in luoghi storici come il circuito prova di Balocco o gli ex uffici della Lancia. La trama è incentrata non tanto sulla rivalità tra l’Audi e la Lancia, quanto sulla capacità della Casa italiana di superare i tedeschi nonostante la presunta inferiorità tecnica: la Lancia 037, con la sua trazione esclusivamente posteriore, era data per spacciata contro l'Audi Quattro, che con le sue quattro ruote motrici dominava da qualche anno il mondo dei rally. Eppure, la vettura torinese riuscì nell’impresa, conquistando alla fine della stagione il titolo costruttori grazie anche al secondo posto di Röhrl (Hannu Mikkola su Audi vinse il titolo piloti), ed entrò nella leggenda: è l’ultima vettura a trazione posteriore a raggiungere la vetta mondiale. Tra l'altro, "2WIN" è solo l'ultima pellicola ad avere Torino come suo teatro di scena: a breve il capoluogo torinese sarà il set dell’ennesimo capitolo di “Fast & Furious”, la saga cinematografica resa celebre dal connubio tra bolidi americani e corse clandestine.  

COMMENTI

  • Di fatto la Lancia è il costruttore con più Mondiali WRC vinti, ben 11. Al secondo posto c'è Citroën con 8. Audi è ferma a 2, uno nel 1982, l'altro nel 1984. Film da proiettare anche nelle sale tedesche... Ma allora il Mondiale Rally era più seguito di oggi nonostante non ci fossero le piattaforme televisive come oggi solo che Lancia la si conosceva per la sua "Storia", Audi era sconosciuta ai più...