Curiosità

Mercedes-Benz
La Stella dice addio al cambio manuale

Mercedes-Benz
La Stella dice addio al cambio manuale
Chiudi

A partire dal 2023, la Mercedes-Benz dirà completamente addio al cambio manuale. La notizia, anticipata lo scorso mercoledì dalla Stuttgarter Zeitung e ripresa in sequenza dall'agenzia tedesca Dpa e dal magazine di informazione industriale Automobilwoche, è di quelle che fanno discutere. Ma d'altra parte va anche letta nella giusta prospettiva: quella di un lungo processo che ha portato fino a questo punto. E che non interesserà certo il solo costruttore di Stoccarda.

Via anche dalle compatte. Già oggi, nella gamma della Stella, il cambio manuale è disponibile soltanto su tre modelli: Classe A, Classe B e CLA, tutti afferenti alla famiglia delle compatte. Sul resto dell'offerta, l'automatico impera incontrastato. E presto sarà così anche nella categoria che costituisce il gradino d'ingresso ai listini: lo ha confermato un portavoce della Casa alla stessa Dpa, specificando che la scomparsa dei manuali avverrà in occasione del ricambio generazionale dei modelli in questione.

In parallelo con l'elettrificazione. La transizione, come sottolineato dal portavoce, va letta in parallelo con la progressiva elettrificazione dei powertrain: tanto la diffusione degli ibridi plug-in, che vengono abbinati di norma a trasmissioni automatiche, quanto quella degli elettrici, che utilizzano riduttori a rapporto fisso per trasmettere il moto alle ruote di trazione, sta spingendo per sua stessa natura verso un rapido declino dei cambi meccanici.

Un annuncio di due anni fa. La notizia emersa nei giorni scorsi, tuttavia, non è una sorpresa assoluta. Anzi: già nel 2020, il direttore di ricerca e sviluppo del gruppo di Stoccarda, Markus Schäfer, aveva chiarito che il cambio manuale sarebbe sparito dai radar in tempi brevi. Motivo? Molto semplice: ridurre i costi fissi attraverso una semplificazione della vastissima offerta meccanica in gamma.

Anche BMW va nella stessa direzione. Questo fenomeno, naturalmente, ancora non interessa in maniera paragonabile i marchi generalisti, ma tra le Case premium è già in pieno divenire. L'ultimo esempio in ordine di tempo arriva proprio dai rivali di BMW, che in occasione del restyling della Serie 3 hanno tolto di mezzo l'opzione del manuale. Offrendo per la prima volta nella storia la berlina media con la sola opzione dell'automatico otto marce. E allineandola così alla sua diretta concorrente: la Classe C.

COMMENTI

  • Rispetto ai cambi audi e bmw hanno sempre fatto piuttosto schifo
     Leggi le risposte
  • Con l'efficienza che hanno raggiunto i cambi di nuova generazione, i quali consentono anche un numero di rapporti impossibili da gestire con la leva ad H, il manuale ormai ha senso solo nelle utilitarie economiche e in qualche modello di nicchia dedicato agli "smanettoni"...