Oggi, nessuno si stupisce che ai più importanti produttori di supercar si associno anche auto che nulla hanno a che vedere con le forme di una sportiva classica. Porsche, Lamborghini, Aston Martin (e presto pure Ferrari) propongono ai loro clienti esclusive auto a ruote alte con potenze da capogiro e tutta la praticità di una vettura da tutti i giorni. Ma non è sempre stato così: prima che le Suv prendessero le redini del mercato automotive, infatti, diversi costruttori avevano già provato a immaginare supercar con due porte in più. L’Aston Martin Rapide ne è un perfetto esempio, ma in molti casi i prototipi di queste berline “da corsa” non hanno mai raggiunto la produzione in serie: riscopriamo le più famose nella nostra galleria d’immagini.