Mini Clubman Una settimana con la One D

Redazione Redazione
Mini Clubman
Una settimana con la One D
Chiudi
 

Resta il portellone sdoppiato, dotato anche del sensore sotto il paraurti per l'apertura automatica, ma è sparita la peculiarità che la rendeva unica, cioè la porticina laterale sul solo fianco destro. Con trenta centimetri in più di lunghezza (per un totale di 425 cm), la Mini Clubman della seconda generazione, arrivata un paio di anni fa, ha guadagnato le porte dietro e si è trasformata in una vera station wagon. L'avevamo provata sul numero di febbraio 2016 in versione Cooper D, con il turbodiesel di due litri da 150 CV, apprezzandone in particolare il bagagliaio, ma anche il comportamento stradale, grintoso quanto basta, seppur improntato sulla sicurezza e il confort. Questa volta, rinunciamo a un cilindro. Protagonista del diario di bordo di questa settimana, infatti, è una Mini Clubman One: nel cofano batte sempre un motore a gasolio, ma si tratta dell'1.5 tre cilindri da 116 CV. Lo stesso che aveva debuttato sulla Mini classica, a tre porte, dando prova di saper garantire prestazioni soddisfacenti e soprattutto consumi molto contenuti. Non il massimo della sportività, ma un propulsore capace di spingere con verve tra i 2.000 e i 3.000 giri. La Clubman in questione, in ogni caso, non è proprio una versione base: con questa motorizzazione parte da 25.550 euro, ma con l'allestimento Boost costa 27.550 euro. In più, è equipaggiata con fari bi-led, clima automatico bizona, sistema Mini Connected e pacchetto Wired, che comprende il navigatore satellitare con display da 8,8”, per un prezzo finale superiore ai 30 mila euro.

2017-mini-9

Elevata compattezza [Day 1]. L’unico particolare che trovo poco consono, al posto guida della Mini Clubman One D, è lo schienale regolabile a scatti. Per il resto, nulla da eccepire, tra la posizione di seduta molto bassa e il sedile avvolgente, anche nella parte superiore. Insomma, qui si guida in modo sportivo, con le gambe semidistese. Mi piace pure la corona del volante spessa, dagli appoggi corretti per i pollici: è da qui che parte la buona sensazione di solidità generale. In effetti, è proprio questo che provo, sin dai primi chilometri sulla Mini Clubman. Ossia, una compattezza fuori dal comune nella categoria, sempre che ci siano concorrenti vere di questo modello. La massa non è indifferente, ma nel conto finale bisogna mettere pure il baricentro basso e il passo lungo (2,67 metri) per il tipo di auto. La Clubman si guida in modo gradevole, e la massa viene neutralizzata soprattutto grazie alla coppia robusta (270 Nm) offerta dall’1.5 tre cilindri turbodiesel da 116 CV. Sì, in fase di avviamento si avverte un rapido sussulto, poi, però, il diesel resta sempre tra le righe, piuttosto ben isolato. Spinge deciso sin dai 1.500 giri, poi comincia a “murare” sui 4.500. Poco male, perché nel frattempo ha già offerto una briosità adeguata, che la rumorosità ridotta potrebbe non fare apprezzare del tutto. Al tre cilindri è abbinato un cambio manuale a sei marce, dagli innesti un po’ lunghi e contrastati, anche se “guidati” nella parte finale della manovra. La frizione, dal carico medio, ha però corsa lunga, anche in virtù della posizione di guida. Può dare un po’ di fastidio, poi, a chi è abituato a guidare a braccia aperte in tenuta invernale, la sporgenza dell’appoggio sul fianchetto porta. Funziona, infine, l’avviso di collisione, in particolare quando ci si trova perfettamente in asse con l’auto che ci precede. Andrea Stassano, redazione Autonotizie     

2017-mini-36

Qualità a bordo [Day 2]. Salgo sulla Clubman e chiudo la porta. Il rumore è piacevole, rassicurante. E l’abitacolo è più curato e appagante di quello della serie precedente: la plancia è morbida e assemblata bene, i portaoggetti hanno il fondo gommato con stampato un motivo che ricorda il tartan, i pomelli sono rivestiti di gomma per essere piacevoli da manovrare e vari profili cromati (optional) arricchiscono l’ambiente.  Spingo verso il basso la levetta rossa al centro della console e il 1.500 a gasolio si avvia subito. Non mi sorprendo nel notare che è molto ben insonorizzato: ho già provato questo motore su altri modelli BMW e, se non lo sapessi, farei fatica a capire che è un tre cilindri. Lo stesso accade fino a che non si superano i 2.500 giri: al di sopra, la natura di questo diesel si manifesta chiaramente, ma senza mai disturbare e senza l’effetto trattorino di altri propulsori di pari frazionamento. Ciò che colpisce di questa Mini è la sensazione di robustezza che si percepisce guidandola. Tutto, dal succitato rumore della porta, passando per il carico dello sterzo fino agli innesti delle marce ben sottolineati dalla leva del cambio contribuisce a dare un’idea di corposo, ben fatto. Insomma, di “stagnitudine”. E ci mancherebbe, visto che la Clubman non è certo a buon mercato, a maggior ragione in questo esemplare ben accessoriato. D’altra parte, questa Mini è ancora più snob della sorella maggiore Countryman: chi ha bisogno di spazio senza spendere troppo è bene che si rivolga altrove. Tenendo una guida da buon padre di famiglia, dopo un percorso misto arrivo a destinazione con una media di consumo di 6 l/100 km: così mostra il computer di bordo, che da presbite faccio un po' fatica a leggere: le sue indicazioni sono poco visibili nel piccolo display del tachimetro.  Roberto Boni, redazione Prove/Tecnica

2017-mini-34

Capacità di carico [Day 3]. Stamani devo caricare qualche bagaglio: l’inconsueta apertura del vano con due ante ad armadio è una citazione obbligatoria (era così anche sulla prima versione station della Mini, ovvero la Morris Mini Minor Traveller e la gemella Austin Seven Countryman del 1960) e, fatta l’abitudine, non è neppure scomodo: almeno i più alti non rischiano di toccare il portellone aperto con la testa e per i piccoli oggetti basta aprire l’anta di destra. Semmai, dà un po' fastidio il lunotto diviso in due parti, che limita la visibilità posteriore, compromessa anche dal terzo poggiatesta. Il bagagliaio, comunque, non è molto ampio, ma vale quanto scritto nel day 2. In compenso anche qui la finitura non dà adito a critiche. Tornando al comportamento stradale, la generale “compattezza” della Clubman si accompagna a sospensioni non particolarmente votate al confort. Confort che tuttavia resta di buon livello, anche grazie alla piacevolezza di guida dovuta alla buona risposta dei comandi e alla progressione corposa fin dai regimi più bassi del tre cilindri. Certo non è un dragster, ma c’è quanto basta per muoversi in scioltezza. E il go-kart feeling qui si è un po' perso, del resto in quest’ultima serie la Mini si è un po' imbolsita: poco male, nel caso di questa versione station wagon più adatta alle famiglie che ai giovani single. Visto che il traffico e i limiti non consentono di correre, decido di provare la modalità Green, che modifica la risposta dell’acceleratore e l’impiego del climatizzatore per consumare meno: senza superare i 2.500 giri e seguendo con attenzione l’indicatore di cambio marcia riesco ad abbassare la media fino a 5,2 litri/100 km. Roberto Boni, redazione prove/tecnica

2017-mini-27

Assistenza alla guida [Day 4]. Le giornate più fredde, il maltempo e il calendario prossimo al solstizio d’inverno fanno pensare alla sicurezza e, di conseguenza, all’assistenza alla guida. Così, salgo a bordo della Mini Clubman per vedere cosa offre in materia di sistemi Adas. Di serie, l’esemplare del diario di bordo ha l’avviso di collisione con assistente alla frenata Active Guard: la sensibilità è personalizzabile e può essere impostata entrando nell’apposita sezione sul display centrale dell’infotainment. Nella configurazione più solerte, l’allarme è un valido aiutante nel traffico, ma chi desidera una protezione in più potrebbe optare per il pacchetto Driving Assistant (500 euro), dotato di frenata attiva con riconoscimento dei pedoni, abbaglianti automatici e rilevatore della segnaletica stradale. A questo punto mi sposto in tangenziale, dove attivo il cruise control: la velocità si regola tramite i tasti multifunzione al volante, utilizzati anche per il limitatore (volendo si può impostare l’avviso di superamento limiti, sempre personalizzabile tramite l’infotainment). Il regolatore, è bene ricordarlo, ha una funzione freno per mantenere la velocità anche in discesa. Guido nel traffico, tra gli stop and go dell’ora di punta, e mi viene spontaneo pensare al cruise control adattivo, che costa 500 euro ed è ordinabile solo con il Driving Assistant. In più, si nota la mancanza dell’avviso di cambio corsia involontario e del controllo degli angoli ciechi, per non parlare del mantenimento della traiettoria: funzioni che si stanno facendo largo su vetture di tutti i segmenti. Infine, il capitolo parcheggio. I sensori posteriori (optional) sono molto affidabili, precisi e possono evolvere in un Park Assistant vero e proprio (850 euro con il monitoraggio completo in manovra), ma in un’auto come questa torna utile anche la retrocamera: la vista costa altri 400 euro. Cara Clubman, sei bella da guidare, ma su questi fronti ti si potrebbe chiedere qualcosa in più. Davide Comunello, redazione Prove su strada

2017-mini-22

Confort e possibili alternative [Day 5]. Scusate se, brevemente, ripeto un concetto oramai inflazionato: ma durante il mio giro a bordo di questa Clubman, l'ultima cosa che mi viene in mente è di essere a bordo di una Mini. Dinamica di guida a parte, la sensazione è amplificata ogni volta che butto lo sguardo allo specchietto retrovisore centrale e il lunotto mi appare piccolo e... "in lontananza". Per quanto riguarda lo spazio a bordo, trovo che l'obiettivo di creare un'alternativa alla sorella hatchback sia più che riuscito: dietro due adulti, anche sopra il metro e 80, si possono sedere comodamente, con spazio abbondante per le ginocchia e aria sopra la testa. Al centro la seduta è più stretta in confronto a quelle laterali, ma stringendosi, magari per tratti non molto lunghi, ci si può stare anche in tre. La capacità del bagagliaio in configurazione normale non è nulla di eccezionale (360 litri), ma abbattendo i sedili del divanetto (frazionabile 60:40) si ottiene un piano di carico abbastanza ampio (1.250 litri) e perfettamente livellato. Un'altra domanda che ci si pone spesso con la Mini Clubman è: esistono delle concorrenti? Direi che per quest'auto, una segmento B station e premium, è più corretto parlare di "alternative", più che di vere e proprie rivali. Dando uno sguardo al nostro listino, e utilizzando il comodo comparatore, si scopre che il nostro mercato propone solo: Renault Clio station (lunga 4 metri e 27, offre un bagagliaio da 443 a 1.380 litri. I prezzi delle versioni a gasolio sono compresi tra i 16.250 e i 22.350 euro) e Skoda Fabia Wagon (lunga 4 metri e 26, ha una capacità di carico compresa tra i 530 e i 1.395 litri. Le varianti a gasolio vanno dai 16.910 dell'allestimento Active ai 22.380 euro della Scoutline). Sta ovviamente chi compra scegliere quale aspetto privilegiare fra queste tre piccole wagon, simili nella forma, diverse nella "sostanza". Alessandro Carcano, redazione Online

Edoardo Zattra

Come giustamente fa notare Comunello è evidente che si poteva fare di più per la guida assistita, anche perchè paiono dispositivi dal costo limitato per il produttore...

Filippo Olivari

Scusate. Indendevo "Firestone WinterHawk 3" e non "Firestone FireHawk 3".

Filippo Olivari

In tempi recenti, prima di qs. auto, ho posseduto una Golf V 2.0 tdi (iniettore pompa) e una Jeep Compass. Forse, la Clubman, non sarà troppo silenziosa, ma senz' altro è la meno rumorosa delle tre. Segnalo però che la mia monta pneumatici 225/45 R17 non runflat (che avrei comunque preferito). Ho notato invece un lieve aumento della rumorosità di rotolamento col cambio pneumatici estivo/invernale, passando da Bridgestone Turanza a Firestone Firehawk 3, ma penso sia cosa normale. Circa plastiche e scricchiolii, per ora niente da segnalare. Riguardo il prz. di vendita, è vero, è alto, ma allineato alla concorrenza nel segmento premium compatte. Personalmente, mi sono accontentato di un km. zero, cosa che mi ha consentito un risparmio sensibile rispetto al listino (in qs. configurazione l' auto sarebbe costata ben 36.500 E.). Mio fratello, che guida un' Audi A3 Sportback aziendale ha fatto le stesse tue considerazioni anche per l' Audi: gran motore e cambio (Tiptronic), ma sovrastimata per quello che offre. Condivido in pieno la tua considerazione circa l' ibrido.

Filippo Olivari

E' ormai da 5 mesi che possiedo quest' auto, in versione Cooper Diesel 150 cv. Guida piacevole, motore molto elastico, potente quanto basta e parco nei consumi, che non si discostano dai dati del tre cilindri. Circa la linea, mi piace avere un' auto fuori dal coro, con una linea che comunque riprende i canoni tipici della Mini, forse più della nuova versione della Countryman. In famiglia (siamo in tre) la utilizziamo come prima auto e lo spazio è sufficiente. Se avessero mantenuto le dimensioni della serie precedente, senz' altro avrei dirottato altrove la mia scelta. In conclusione, sono pienamente soddisfatto della Clubman, sia come guida, sia come livello di finitura. Ripeterei senza dubbio l' acquisto !

Mario Rossi

Off Topic Phlips Shaver 7000, guadagna la palma di rompicoglioni della settimana.

Alby Big

Abbiamo acquistato per mia moglie la versione 150 CV. Non riesco proprio a capire tutti questi commenti positivi. Per qual che mi riguarda il motore è ottimo elastico e potente ma, almeno per i miei gusti frenata molto lunga e una frizione che è una pietra..scomodissima. Finiture premium: dopo un anno scricchiola internamente come molti modelli di auto dal prezzo meno pretenzioso. Percorriamo strade statali e capisco che il pietrisco possa danneggiare la vernice ma mi sa che ne hanno messa veramente poca. La parte bassa delle porte è tutta segnata. la qualità delle plastiche di contorno ai passa ruota mi sembra abbastanza bassa. Prezzo della vettura assolutamente ingiustificato. Tra i 20 e i 25 K€ sarebbe ben pagata ma qui si arriva senza colpo ferire a superare i 30 K€

Emiliano Nervous

lo sportello ant sembra ammaccato :o

Vin Leo

Mi pare che la Clubman insieme alla 5 porte siano le versioni che più hanno sviato dal binario della geniale (a mio avviso) prima versione made in Bmw, non che la "base" a 3 porte sia un capolavoro di stile, ma pur con l'eccesso di gigantismo ha mantenuto meglio i connotati originari. ...... A livello personale, se prima la Clubman sarebbe stata la mia scelta in un'ipotetico acquisto di Mini proprio per quella sua aria un pò snob di una versione poco apprezzata dalle "masse", ora questa station wagon obesa non ci penserei proprio a metterla nel mio box, ..... in definitiva attualmente la più riuscita ritengo sia la Countryman, quella che fin dall'inizio non ha seguito il filone della mitica progenitrice di issigonis. ....... Circa il motore a 3 cilindri, resta la mia avversione ad ogni frazionamento inferiore a 4 specialmente con queste cubature medie e non da utilitaria, però capisco anche la filosofia industriale di Bmw, a Monaco preferiscono farsi tutto in casa e con la stessa unità termica di 500 cm3 realizzano un 3 da 1.5 litri, un 4 da 2.0 e un 6 da 3.0, invece di fare come i dirimpettai di Stoccarda che nelle entry level utilizzano motori di provenienza da un altro costruttore generalista. ...... Sui prezzi inutile disquisire, sono (almeno sulla carta) modelli premium/modaioli e i listini vanno di conseguenza....

mario larocca

Ho provato una serie 1 con lo stesso motore...una vergogna quel rumore...somiglia molto a quello di una C1 con il il 1.0 3 cilindri...il rumore su queste auto fa la differenza eccome...non riuscirei mai a comprarla per questo...UN FRULLINO!

COMMENTI

  • Come giustamente fa notare Comunello è evidente che si poteva fare di più per la guida assistita, anche perchè paiono dispositivi dal costo limitato per il produttore...
  • Scusate. Indendevo "Firestone WinterHawk 3" e non "Firestone FireHawk 3".
  • In tempi recenti, prima di qs. auto, ho posseduto una Golf V 2.0 tdi (iniettore pompa) e una Jeep Compass. Forse, la Clubman, non sarà troppo silenziosa, ma senz' altro è la meno rumorosa delle tre. Segnalo però che la mia monta pneumatici 225/45 R17 non runflat (che avrei comunque preferito). Ho notato invece un lieve aumento della rumorosità di rotolamento col cambio pneumatici estivo/invernale, passando da Bridgestone Turanza a Firestone Firehawk 3, ma penso sia cosa normale. Circa plastiche e scricchiolii, per ora niente da segnalare. Riguardo il prz. di vendita, è vero, è alto, ma allineato alla concorrenza nel segmento premium compatte. Personalmente, mi sono accontentato di un km. zero, cosa che mi ha consentito un risparmio sensibile rispetto al listino (in qs. configurazione l' auto sarebbe costata ben 36.500 E.). Mio fratello, che guida un' Audi A3 Sportback aziendale ha fatto le stesse tue considerazioni anche per l' Audi: gran motore e cambio (Tiptronic), ma sovrastimata per quello che offre. Condivido in pieno la tua considerazione circa l' ibrido.
  • E' ormai da 5 mesi che possiedo quest' auto, in versione Cooper Diesel 150 cv. Guida piacevole, motore molto elastico, potente quanto basta e parco nei consumi, che non si discostano dai dati del tre cilindri. Circa la linea, mi piace avere un' auto fuori dal coro, con una linea che comunque riprende i canoni tipici della Mini, forse più della nuova versione della Countryman. In famiglia (siamo in tre) la utilizziamo come prima auto e lo spazio è sufficiente. Se avessero mantenuto le dimensioni della serie precedente, senz' altro avrei dirottato altrove la mia scelta. In conclusione, sono pienamente soddisfatto della Clubman, sia come guida, sia come livello di finitura. Ripeterei senza dubbio l' acquisto !
     Leggi risposte
  • Off Topic Phlips Shaver 7000, guadagna la palma di rompicoglioni della settimana.
     Leggi risposte
  • Abbiamo acquistato per mia moglie la versione 150 CV. Non riesco proprio a capire tutti questi commenti positivi. Per qual che mi riguarda il motore è ottimo elastico e potente ma, almeno per i miei gusti frenata molto lunga e una frizione che è una pietra..scomodissima. Finiture premium: dopo un anno scricchiola internamente come molti modelli di auto dal prezzo meno pretenzioso. Percorriamo strade statali e capisco che il pietrisco possa danneggiare la vernice ma mi sa che ne hanno messa veramente poca. La parte bassa delle porte è tutta segnata. la qualità delle plastiche di contorno ai passa ruota mi sembra abbastanza bassa. Prezzo della vettura assolutamente ingiustificato. Tra i 20 e i 25 K€ sarebbe ben pagata ma qui si arriva senza colpo ferire a superare i 30 K€
  • lo sportello ant sembra ammaccato :o
     Leggi risposte
  • Mi pare che la Clubman insieme alla 5 porte siano le versioni che più hanno sviato dal binario della geniale (a mio avviso) prima versione made in Bmw, non che la "base" a 3 porte sia un capolavoro di stile, ma pur con l'eccesso di gigantismo ha mantenuto meglio i connotati originari. ...... A livello personale, se prima la Clubman sarebbe stata la mia scelta in un'ipotetico acquisto di Mini proprio per quella sua aria un pò snob di una versione poco apprezzata dalle "masse", ora questa station wagon obesa non ci penserei proprio a metterla nel mio box, ..... in definitiva attualmente la più riuscita ritengo sia la Countryman, quella che fin dall'inizio non ha seguito il filone della mitica progenitrice di issigonis. ....... Circa il motore a 3 cilindri, resta la mia avversione ad ogni frazionamento inferiore a 4 specialmente con queste cubature medie e non da utilitaria, però capisco anche la filosofia industriale di Bmw, a Monaco preferiscono farsi tutto in casa e con la stessa unità termica di 500 cm3 realizzano un 3 da 1.5 litri, un 4 da 2.0 e un 6 da 3.0, invece di fare come i dirimpettai di Stoccarda che nelle entry level utilizzano motori di provenienza da un altro costruttore generalista. ...... Sui prezzi inutile disquisire, sono (almeno sulla carta) modelli premium/modaioli e i listini vanno di conseguenza....
     Leggi risposte
  • Ho provato una serie 1 con lo stesso motore...una vergogna quel rumore...somiglia molto a quello di una C1 con il il 1.0 3 cilindri...il rumore su queste auto fa la differenza eccome...non riuscirei mai a comprarla per questo...UN FRULLINO!
     Leggi risposte
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/17669/poster_a813f6c9-e4d4-48cb-b6f7-09a64bc0a4e4.jpg Mini John Cooper Works Clubman al Salone di Parigi http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-john-cooper-works-clubman-al-salone-di-parigi News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/16727/poster_0111.jpg La prova di Paolo Massai della nuova Mini Clubman http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/la-prova-di-paolo-massai-della-nuova-mini-clubman Prove su strada
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/16326/poster_007.jpg A Francoforte scopriamo la nuova Mini Clubman http://tv.quattroruote.it/eventi/francoforte-2015/video/a-francoforte-scopriamo-la-nuova-mini-clubman Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/16248/poster_001.jpg A Francoforte arriva la terza generazione della Mini Clubman http://tv.quattroruote.it/news/video/a-francoforte-arriva-la-terza-generazione-della-mini-clubman News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/21013/poster_006.jpg FUELED BY AUDI
    BORN ON THE TRACK. BUILT FOR THE ROAD.
    Dindo Capello e Silvia Bertagna a bordo di Audi RS 3 Sportback.
    http://tv.quattroruote.it/informazione-pubblicitaria/video/-audi-born-on-the-truck-built-for-the-road-ep-04-15-ottobre-no-color-no-mix-audio-mp4 Web-serie
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21007/futurista_0611 -3-.jpg Lancia Delta Futurista, in pista con Miki Biasion e una marea di Deltoni! http://tv.quattroruote.it/mondo-q/mondo-auto/video/lancia-delta-futurista-in-pista-con-miki-biasion-e-una-marea-di-deltoni- Mondo Q
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/20993/rung1.jpg Mini Cooper D: è aumentata di una taglia http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/mini-cooper-d-diventata-troppo-cicciona- Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20992/poster_007.jpg Vinfast, chi sono costoro? Arrivano dal Vietnam! http://tv.quattroruote.it/eventi/parigi-2018/video/vinfast-lux-sa-2-0-e-lux-a-2-0-mov Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20991/poster_002.jpg ES 300h: dagli Stati Uniti la Lexus che non c'era http://tv.quattroruote.it/eventi/parigi-2018/video/lexus-es-300h-mov Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20990/poster_004.jpg Lexus RC 300h: una coupé fa sempre la sua bella figura! http://tv.quattroruote.it/eventi/parigi-2018/video/lexus-rc-300h-mov Eventi

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona