Fiat Tipo SW Una settimana con la 1.6 MJT 120 Dct

Redazione Redazione
×
 

Dopo la Fiat 500X, anche la famiglia della Fiat Tipo beneficia della linea S-Design, per chi cerca qualcosa in più dal punto di vista estetico e funzionale. Infatti, sulla Tipo 1.6 MJT 120 Dct SW del nostro Diario di bordo sono diverse le novità: esclusiva tinta grigio Metropoli pastello, ampia calandra in nero lucido (incluse prese d’aria e calotte specchi), gruppi ottici bi-xeno optional, all’esordio sul modello. Il nostro esemplare, poi, monta cerchi da 18” diamantati (di serie ci sono i 17” neri), che offrono un bel colpo d’occhio. I vetri posteriori oscurati e le maniglie porta in tinta carrozzeria completano l’esterno. Anche l’abitacolo è stato rivisitato, con rivestimenti di pelle su volante e pomello cambio, la plancia che si distingue per dettagli in nero lucido e una fascia di colore grigio Tecnico che avvolge l’abitacolo. Quanto all’infotainment, è di serie l’Uconnect Radio Tablet da 7”, con monitor touch capacitivo. Il prezzo della Tipo 1.6 MJT da 120 SW S-Design con cambio doppia frizione Dct è di 24.740 euro. Il Pack S-Design, che include fari bi-xeno, cerchi da 18”, sedili di pelle nera e Airtex, sedile destro regolabile in altezza, poggiabraccia posteriore e regolazione lombare lato guida, costa 1.500 euro.

2017-Fiat-Tipo-Station-22

Cerchi da 18" e doppia frizione [Day 1]. Mi sono fatto una certa cultura, sulle Fiat Tipo, grazie a due Prove su strada: quella della berlina cinque porte 1.3 MJT sull’Edizione straordinaria di luglio 2016 e quella della 1.6 MJT SW, sul numero successivo. La compatta italiana mi è quindi familiare - scusate il gioco di parole - ancor più in questa spaziosa e versatile variante station 1.6 MJT 120 CV S-Design, equipaggiata col cambio a doppia frizione Dct a sei marce. In realtà, al di là delle specifiche estetiche, su cui torneremo nei prossimi giorni, hanno attirato la mia attenzione la gommatura da 18 pollici e l’abbinata 1.6 diesel-cambio Dct. Per quanto riguarda il primo punto, non per questo la Tipo SW diventa una sportivetta: la mission, qui, resta sempre quella di portare quattro o cinque persone, con relativi bagagli, lontano e in modo confortevole. In ogni caso, la ribassatura 40 dei 18” (non catenabili e parte di un pacchetto optional) rende la Tipo più precisa in fase di inserimento in curva e regala un appoggio efficace anche in velocità, riducendo parecchio il rollio. Certo, la station diventa un po’ più secca sugli ostacoli brevi, come tombini e rotaie (qualcosa di simile accadeva al retrotreno con i 17”), senza perdere, però, le doti di confort del modello. Secondo punto: il doppia frizione a sei marce si sposa bene con la coppia del turbodiesel, quindi in Drive la marcia risulta briosa e gradevole, con qualche ruvidità che arriva dal motore, a freddo e dopo i 4.000 giri. Non ci sono paddle al volante - poco male - e se proprio si vuole cambiare in manuale, si può sfruttare il selettore, con la scalata correttamente prevista in avanti. Sul selettore, inoltre, si nota un po’ di gioco tra una posizione e l’altra. Il Dct tende a tenere abbastanza le marce, spaziate tra loro: e, quando serve, il kick-down è adeguato, anche se non dei più reattivi. Andrea Stassano, redazione Autonotizie

2017-Fiat-Tipo-SW-8

Confort e praticità [Day 2]. "La Tipo fa schifo". Ricordo perfettamente che titolava così un giornale satirico della fine degli anni 80 o dei primi 90… E proseguiva con disegni e descrizioni piuttosto divertenti della media Fiat di quel periodo, una best seller che, invece, di qualità ne aveva parecchie, a partire da un’abitabilità, soprattutto posteriore, fuori del comune (posso testimoniarla, avendoci fatto lunghi viaggi con cinque persone a bordo). Dunque, al di là dei luoghi comuni e delle facili battute (del resto, era quella anche l’epoca dei "Dunaraduni", i meeting dedicati alla Fiat Duna, altro agevole bersaglio per le penne velenose del tempo), la Tipo di allora era un’auto pratica, comoda e intelligente. Esattamente come quella di oggi, mi viene da dire. Che è il frutto di un’operazione lungimirante, visto che, stando ai dati (Unrae) è il terzo modello più venduto d’Italia, alle spalle solo delle immarcescibili Panda e Ypsilon. E guidando questa station wagon diesel automatica, capisco subito perché. Ha tutto quello che serve e forse anche un po’ di più. Dando per scontate le virtù (e qualche difetto, come una certa rumorosità a freddo e alle basse andature) del turbodiesel e del cambio automatico (brusco, in qualche passaggio, ma complessivamente gradevole), oggi per me imprescindibile su un’auto del genere, quello che apprezzo subito è il sedile del guidatore, dotato di un sostegno lombare che sembra sagomato su misura della mia schiena, ma che credo offra confort adeguato a chiunque si metta al volante. Poi, come su altri recenti modelli della FCA, mi piace molto la facilità con la quale, senza staccare le mani dalla corona, grazie ai tastini posti sul retro (d’accordo, una volta scoperti…) si può cambiare stazione della radio e regolare il volume dell’audio, in condizioni di assoluta sicurezza anche mentre stai affrontando, per dire, un tornante. Minuzie, certamente, ma la qualità della vita a bordo di un’auto dipende anche da dettagli come questi. O dalla funzione City dello sterzo, presente pure su questo modello e forse più utile in manovra, date le dimensioni, di quanto non lo sia, per dire, su una Panda. Tutte cose che dimostrano come la Tipo del nuovo millennio sia rimasta fedele al Dna di questo modello, pratico, sobrio e intelligente. Emilio Deleidi, redazione Attualità e inchieste

2017-Fiat-Tipo-Station-20

Mercato e promozioni [Day 3]. Lascio per un attimo da parte l'analisi della station torinese, per un breve excursus sul segmento delle station compatte, in questi ultimi anni sempre più affollato e competitivo, e sulle offerte del mese. Fra le rivali ci sono le versioni familiari delle coreane Hyundai i30 e Kia cee'd, la Ford Focus, l'Opel Astra, la Renault Mégane, la Seat Leon, la Toyota Auris e la Volkswagen Golf. Per quanto riguarda il bagagliaio, uno degli aspetti di maggior interesse per questa categoria, l'italiana è sicuramente fra le prime, con una capienza massima dichiarata compresa fra i 550 e 1.600 litri. In configurazione base è superata solo da Mégane (580 litri), che però è più lunga di 6 cm, Leon (587 litri), che comunque non è altrettanto spaziosa (1.470 litri) una volta abbattuto il divano posteriore - che sulla Tipo consente di ottenere un piano di carico quasi perfettamente livellato - i30 (602 litri) e Golf (605 litri). Ho provato anche ad accomodarmi dietro, dove tre adulti stanno comodi, con uno spazio più che discreto per le ginocchia e sopra la testa (solo il passeggero centrale è un pelo più sacrificato da questo punto di vista). Sei gli allestimenti opzionabili (Pop, Easy, S-Design, Lounge, Easy Business e Business) e tre le motorizzazioni: il 1.4 T-Jet a benzina (da 95 e 120 CV) e bifuel (benzina-Gpl, da 120 CV), il 1.3 MJT da 95 CV e il 1.6 MJT da 120 CV, con prezzi compresi fra i 17.500 euro della 1.4 SW Pop e i 25.400 della 1.6 MJT S&S DCT SW Business. Per quanto riguarda le offerte, fino al 31 gennaio, la Tipo SW è in vendita con prezzi a partire da 15.000 euro, con inclusi di serie: climatizzatore, Esp con Hill Holder, sistema d'infotainment Uconnect con radio, connettività Bluetooth e comandi al volante. La promozione riguarda un numero limitato di vetture in pronta consegna, senza obbligo di permuta o rottamazione. Prosegue anche lo "sconto famiglia" che la Casa torinese aveva lanciato a fine 2017: in pratica, nel caso in cui il cliente dimostri di appartenere a un nucleo familiare, gli verrà riconosciuto un extra sconto di 1.000 euro. La stessa promozione, sempre fino al 31 gennaio, riguarda le versioni Winter Edition (Tipo SW 1.6 MJT 120 CV Euro 6 Lounge), che nel prezzo includeranno il navigatore con display da 7", i cerchi di lega da 17" e i pneumatici M+S All-Season. Alessandro Carcano, redazione Online

2017-Fiat-Tipo-Station-24

Che bella Tipo! [Day 4]. E se lasciassimo da parte la concordanza di genere? Tempo fa (parecchio, se vogliamo essere precisi) si usava l’espressione: “Che bel tipo!”. Oggi potremmo dire: “Che bella Tipo!”. Anche perché illo tempore l’aggettivo “bello” veniva usato in modo dégagé – espressione di moda che pare non significhi altro che “disinvolto”. Il bel tipo non era infatti il figo, magari con tanto di accrescitivo, cui ci riferiamo ora, ma un signore che non emergeva immediatamente per aspetto fisico o per qualche qualità particolare. Colpiva piuttosto per quel non-so-che fatto dalla somma di tanti particolari. Ecco, secondo me, la Fiat Tipo, soprattutto in versione SW e con il cambio automatico a doppia frizione Dct, è una “bella Tipo” proprio in questa accezione. Nessun “wow” particolare, ma una percezione positiva fatta da tanti particolari apparentemente trascurabili, se non fosse per il fatto che non te li aspetti. Ma, attenzione. Questo vale in termini assoluti. Se ci si riferisce, invece e come sarebbe corretto fare, alla classe e al prezzo della vettura di roba veramente forte ce ne è parecchia. Dalla capienza del bagagliaio alle dimensioni interne, dall’accoppiata motore-cambio alla precisione di guida guadagnata con la gommatura ribassata, dal controllo della velocità adattivo. Insomma, basta leggere il day before per capire quanto di “bel tipo” c’è in questa Tipo. Io aggiungo solo l’impianto multimediale Uconnect: chiaro, completo, semplice, reattivo. La sezione radio, che già performa molto bene in analogico, è dotata di Dab, in grado di esaltare la timbrica degli altoparlanti, parte di un ottimo sistema hi-fi che su questa fascia di mercato è difficilissimo ritrovare. Tutto perfetto? Ovviamente no, altrimenti saremmo di fronte a un veicolo figo, magari con l’accrescitivo. Per me lo sterzo resta uno dei punti deboli e sembra suggerire traiettorie cui tu manco pensavi, in partenza lo stacco dell’automatico è a volte brusco, come se sul lunotto ci fosse appiccicata una bella P da cercatori di patente, le plastiche saranno pure quelle connaturate al livello della vettura, ma mi domando se tra qualche anno non presenteranno segni evidenti di usura e degrado. Posto però che tutto è opinabile, alla fine della fiera questa Fiat è “una bella Tipo”. Per me, s’intende. Fabio De Rossi, vicedirettore

2018-tipo

Ma i difetti non mancano [Day 5]. Ero un po’ preoccupato per questo diario di bordo, arrivando all’ultimo giorno, quando i colleghi hanno già scritto tutto, soprattutto le considerazioni che condivido in pieno sul fatto che sia un “bel Tipo”. In realtà, poi, ancora prima di partire ho abbassato il finestrino per togliere le goccioline e, quando l'ho tirato su, ha fatto un rumore inaspettato, sgradevole, mentre il vetro risaliva dal fondo e per i primi dieci centimetri. Ho riprovato due volte per verificare, e l’ha rifatto. Ed ecco qua: una guarnizione “leccavetro” (come si dice in gergo) un po’ rumorosa, forse a causa dell’umidità e della temperatura (infatti, a onor del vero, la mattina dopo il fenomeno non si è ripetuto) e ho capito che mi sarebbe toccata la parte del “cattivo”, quello che cerca le piccole magagne di un’auto fondamentalmente ben fatta, ma inevitabilmente imperfetta. Nei primi metri, a dire la verità, non sono convinto nemmeno da alcune cose sostanziali, come le vibrazioni e la rumorosità di questo turbodiesel. Il cambio, invece, mi piace da subito: fluido, morbido negli innesti e ideale per il mio stile di guida, tanto che in due giorni, tra andata e ritorno, non sentirò mai il bisogno di spostare la leva in manuale (non parliamo di levette al volante, non disponibili e di cui non si sente la minima mancanza). Come al solito, nella prima parte di viaggio mi trovo in coda, e disattivo lo Start&Stop per evitare spegnimenti e riavviamenti ogni due secondi, fastidiosi per i sussulti e per la loro inutilità (quando le soste sono così brevi). La conseguenza è che si accende una spia gialla abbastanza fastidiosa nella strumentazione. Su altre auto, in particolare tedesche, avviene il contrario: spia accesa (sul tasto e non tra i quadranti) se il dispositivo è in funzione, spenta se è disattivato. Una piccola differenza, ma personalmente la preferisco così. Il touch screen, seppur non rapidissimo nelle risposte (soprattutto quelle del trip computer) mi soddisfa, e in particolare mi piace la divisione netta tra le radio in FM e il Dab: su altre auto (questa volta ho in mente alcune coreane), il sintonizzatore passa automaticamente dall’analogico al digitale a seconda della potenza del segnale, causando ripetizioni fastidiose, mentre sulla Tipo questo non avviene. Passo alla guida vera e propria. Su prestazioni e confort, condivido le note positive dei colleghi. Aggiungo poche osservazioni e, infine, i miei dati di consumo. La prima: ho trovato un po' debole il bip dell'avviso anti collisione, però in ogni caso l'ausilio alla frenata è stato efficace. Altra piccola mancanza, gli abbaglianti automatici, che per chi guida la sera sono un bell’aiuto. Nel mio viaggio Rozzano-Laveno ho fatto una media di 5,3 litri per 100 km, quindi quasi 19 km con un litro di gasolio (a una velocità media di circa 60 km/h). Il dato complessivo sul totale di 175 chilometri, con il ritorno un po’ meno scorrevole, è sceso a una media di 52 all’ora e consumi di 5,6 l/100 km, poco meno di diciotto con un litro. In ogni caso, niente male. Andrea Sansovini, redazione Online

peer peter

Difficile fare un'auto così brutta, anzi oscena e stiamo parlando pure di una sw. Ce l'hanno messa tutta per creare questo obbrobrio, è il risultato di uno studio di design durato molto tempo.... Alla Fiat anche quest'anno l'Oscar per il modello più antiestetico.

COMMENTI

  • Difficile fare un'auto così brutta, anzi oscena e stiamo parlando pure di una sw. Ce l'hanno messa tutta per creare questo obbrobrio, è il risultato di uno studio di design durato molto tempo.... Alla Fiat anche quest'anno l'Oscar per il modello più antiestetico.
     Leggi risposte
  • Anche io presa a noleggio per lavoro, Confermo auto molto interessante. Immediato feeling mi sembrava di averla guidata da sempre. Comandi razionali tutto molto semplice e non inutili, almeno per me, sofisticatezze tali da non trovare poi delle funzioni basilari. Il 1.6 diesel elastico direi pronto e una buona insonorizzazione. Auto intelligente con un buon prezzo ma non priva di sofisticazioni utili a livello di design per abbasare i consumi e rendere confortevole la vita a bordo. La acquisterei tranquillamente.
  • Ho guidato in varie occasioni la Tipo ( versione a 3 volumi a noleggio) e non posso che confermare che si tratta di un'ottima auto in relazione al prezzo quindi non mi stupiscono i giudizi positivi della SW. Anzi nel corso di quest'anno dovrei sostituire la mia vecchia auto e sono fortemente orientato proprio sul modello in prova ( SW con cambio DCT). Se devo trovare un piccolo fastidioso neo di quest'auto è che pur essendo un prodotto che bada alla sostanza e alla praticità non può avere nemmeno come optional gli specchietti retrovisori ripiegabili elettricamente. Sembra una sciocchezza ma nelle stradine delle piccole città e in certi parcheggi sono una gran comodità.
     Leggi risposte
  • Aaah, c hanno ripreso il grigio dell audi. effettivamente pare una rs6. una settimana con la tipo ??? un provvedimento punitivo del caporedattore verso qualche rompico_lioni.
     Leggi risposte
  • Nel day 3 Carcano non aveva tempo/voglia di farsi un giretto con la Tipo e ha realizzato un report senza alzarsi dalla scrivania col copia&incolla dei dati presi dal listino di Quattroruote???
  • Concordo totalmente con Deleidi; la tipo è un'auto di segmC con prezzi economici, non ti aspetti niente di chè....poi però ti accorgi che l'auto è ben fatta ha tutto ciò che serve(anche di più, come scrive deleidi) e ti pare di aver speso davvero bene i tuoi soldi. Per di più va benissimo e consuma niente. un ottimo prodotto economico.
  • VinLeo il 2 cilindri è ormai a fine corsa in Polonia già da quest'anno cominceranno a produrre gli economici firefly brasiliani che si spera sostituiranno a breve il cesso 2 cilindri. Poi ovvio dovranno anche prima o poi fare nuove auto su cui montare i nuovi economici 3/4 cilindri Brazil... Vediamo se gli strani exploit di questi giorni precluderà no qualcosa di importante....ora come ora non mi pare vogliamo sbloccare nulla.
     Leggi risposte
  • cambio automatico? no, grazie.
     Leggi risposte
  • Al buon Andrea Stassano va il mio solito plauso per aver sottolineato nel day1 la corretta disposizione della leva del cambio DCT di FCA col più indietro e il meno in avanti. purtroppo è l'unico (o quasi) che lo fa, per gli altri redattori la cosa (molto importante dal punto di vista ergonomico) passa quasi sempre inosservata....
  • Sempre Tipo a gasolio... Scusate se vado un po' "off topic", ma come mai non vengono prodotte le versioni a metano della Tipo nelle tre varianti di carrozzeria con il 1.4 T-Jet montato sul Doblò? A gpl sì, a metano no? Tacendo della mancanza di un cambio automatico fra le versioni a benzina.
     Leggi risposte
  • Perche' non si puo' avere questo allestimento e lo schermo da 7 pollici in UK? Perche'???
     Leggi risposte
  • FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/17519/poster_020.jpg La prova della Fiat Tipo Station Wagon http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/la-prova-della-tipo-station-wagon Prove su strada
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/17277/poster_020.jpg Le prime impressioni della Fiat Tipo Station Wagon http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/le-prime-impressioni-della-fiat-tipo-station-wagon Première
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/17255/poster_015.jpg La prova su strada della Fiat Tipo a 5 porte http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/la-prova-su-strada-della-fiat-tipo-a-5-porte- Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/17177/poster_008.jpg La Fiat Tipo a 5 porte: appena arrivata per la prova! http://tv.quattroruote.it/mondo-q/flash/video/la-fiat-tipo-a-5-porte-appena-arrivata-per-la-prova- Flash
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/16693/logo-tipo.jpg Fiat Tipo: la prova completa http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/fiat-tipo-la-prova-completa- Prove su strada
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19986/poster_005.jpg Abbiamo guidato la nuova Nissan Leaf! http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/nissan-leaf-2018-mp4 Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19980/poster_001.jpg The KONA Escape by Hyundai - Traccia Nuovi Confini - Episodio 1 - Vincenzo Mazza - INFORMAZIONE PUBBLICITARIA http://tv.quattroruote.it/informazione-pubblicitaria/video/hyundai-fotografo-4-low-mp4 Web-serie
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19972/poster_008.jpg Teaser - Jaguar E-Pace: le prime immagini della nostra prova http://tv.quattroruote.it/mondo-q/flash/video/teaser-jaguar-e-pace-le-prime-immagini-della-nostra-prova Mondo Q
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19968/poster_007.jpg La Ford Fusion intelligente che consegna la pizza a Detroit! http://tv.quattroruote.it/eventi/detroit-2018/video/la-ford-fusion-intelligente-che-consegna-la-pizza-a-detroit- Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19967/poster_007.jpg La carica delle AMG Mercedes a Detroit http://tv.quattroruote.it/eventi/detroit-2018/video/la-carica-delle-amg-mercedes-a-detroit Eventi

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    È tutto nuovo, nella grafica e nei contenuti, il numero di gennaio di Quattroruote, che vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    ASSICURAZIONE? SCOPRI QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!
    In collaborazione con Facile.it
    1. Inserisci i tuoi dati anagrafici
    2. Inserisci i dati del veicolo
    3. Inserisci i dati assicurativi
    4. Confronta i risultati