Diario di bordo

Lancia Ypsilon
Una settimana con la 1.2 Black and Noir

Lancia Ypsilon
Una settimana con la 1.2 Black and Noir
Chiudi

La protagonista del Diario di bordo di questa settimana è la Lancia Ypsilon 1.2 benzina Black and Noir. Lunga tre metri e 84 cm, larga 168 cm e alta 152 cm, la piccola italiana ha un bagagliaio da 245 litri e può trasportare fino a cinque persone. Il suo quattro cilindri da 69 CV e 102 Nm con cambio manuale a cinque rapporti le consente di toccare una velocità massima di 163 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in 14,8 secondi: il consumo medio dichiarato è di 5,3 l/100 km, mentre il peso si attesta sui 1.040 kg. L’esemplare a nostra disposizione sfoggia la speciale verniciatura bicolore nero opaco/lucido (900 euro) che ha dato il nome a questo particolare allestimento e dispone del pack Radio (400 euro) con sistema multimediale touch e volante di pelle con comandi integrati e del pack Comfort (350 euro) con alzacristalli elettrici posteriori, sedile con regolazione lombare, schienale posteriore sdoppiato 60/40 con omologazione quinto passeggero e maniglia di appoggio. Ci sono poi i sensori di parcheggio (350 euro), i fendinebbia (300 euro), gli specchietti elettrici (150 euro) e il terminale di scarico cromato (150 euro). Il listino di questa versione parte da 14.300 euro ma, aggiungendo gli optional presenti sul nostro esemplare, il prezzo sale a 16.900 euro. Per avere la stessa versione con alimentazione bifuel benzina/gpl si spendono 16.300 euro, mentre per la bicilindrica Twinair a metano il listino parte da 18.050 euro. Parlando della meccanica, non ci sono novità sul milledue tranne per il fatto che adesso è omologato Euro 6d-Temp (119 g/km di CO2), mentre le sospensioni si affidano al consueto (per la categoria) abbinamento tra un McPherson anteriore e un assale inteconnesso al posteriore.

2019-Lancia-Ypsilon-Black-and-Noir-12

Toh, chi si rivede [Day 1]. È difficile parlare di una vettura presente nei listini dal 2011 e di cui si conosce già praticamente tutto. Eppure, solo nel 2018, giusto per citare un dato, di Ypsilon ne sono state vendute 48.555 e da gennaio a maggio di quest’anno sono già 30.332 quelle immatricolate. Non male, per una citycar non più freschissima e sulle cui spalle poggiano per intero (purtroppo) le sorti di una casa gloriosa come la Lancia. Questa “Black&Noir”, gioca sulle varianti del nero, proponendo una carrozzeria bicolore opaco/lucido che può piacere o meno, ma ha il dono di rendere più moderno il suo look grazie anche all’effetto “total black” di cerchi e modanature. Appena mi siedo al volante, ritrovo subito un elemento che già in passato non mi era piaciuto. Mi riferisco ai sedili e allo strano effetto che fanno: invece di accoglierti, hanno un'imbottitura rinforzata al centro che tiene la seduta rialzata e può risultare scomoda. Il motore milledue, altra vecchia conoscenza, non è mai stato un fulmine e per avere un po’ di brio bisogna tenerlo su di giri. Ma, una volta nel traffico, ecco che la Ypsilon sfodera i migliori numeri del suo repertorio, quelli, per intenderci, che la rendono ancora così ricercata. Comodità, maneggevolezza, buona visibilità e comandi morbidi (frizione, sterzo e cambio) fanno la differenza nella marcia urbana e la rendono ancora competitiva rispetto a citycar ben più moderne. Certo, rispetto a queste ultime, è evidente il gap generazionale, non fosse altro che per la mancanza di importanti accessori, come, per esempio, gli Adas, non disponibili nemmeno a pagamento. Cosimo Murianni, redazione Inchieste

2019-Lancia-Ypsilon-Black-and-Noir-16

Punta tutto sul confort [Day 2]. Spesso regina del segmento B, e quasi sempre nella top five delle auto più vendute del nostro mercato, dal mese scorso la Lancia Ypsilon è disponibile nel nuovo allestimento Black and Noir, in vendita a 500 euro in più rispetto al classico Elefantino Blu. Basta un’occhiata alla lista degli optional per scoprire che non solo i sensori di pioggia, il Cruise control e climatizzatore automatico si devono pagare a parte, ma anche l’omologazione del quinto posto, il divano posteriore sdoppiato (60/40) e i tre poggiatesta fanno parte di un pacchetto a richiesta. In ogni caso, dietro lo spazio è abbastanza buono per due persone (solo i più alti toccano il cielo con la testa) e, per quanto riguarda la capacità di carico, il pratico sistema di sgancio del divano consente di abbattere gli schienali anche da dietro. Il piano che si forma, però, non è perfettamente livellato, anche perché si crea un vistoso gradino. Frizione abbastanza leggera, cambio manuale morbido e dagli innesti poco contrastati sono fra le principali qualità della Ypsilon, che conquista la maggior parte dei suoi fan puntando sull’estetica gradevole e, soprattutto, sul confort generale. Ai sedili molto morbidi, infatti, si aggiungono un diametro di sterzata abbastanza ridotto, che ne aumenta l’agilità in fase di manovra (i sensori di parcheggio posteriori sono di serie), la buona insonorizzazione complessiva e l’ottima capacità di assorbimento delle sospensioni, che non temono pavé, sconnessioni e buche, anche quelle più ostiche. Alessandro Carcano, redazione Mercato

2019-Lancia-Ypsilon-Black-and-Noir-04

Il segreto dell’eterna giovinezza [Day 3]. Evitiamo ogni fraintendimento. A me questa Ypsilon Black and Noir, la 34esima versione speciale in una saga che dura, tra cambi di nomi e di meccanica, da 34 anni, suscita un unico, forte, prorompente sentimento: invidia. Mettetevi nei miei panni di ex fanciulla ormai sulla soglia di un’età che un tempo sarebbe già stata veneranda. E guardate con me questa vettura che, paragonando l’aspettativa di vita di umani e automobili, sarebbe mooolto, ma mooooolto, più prossima di me al pensionamento. Mentre stendo (ovviamente) un velo pietoso sulla mia data di nascita, della sua non faccio mistero: 2011. Quindi, la sua curva di popolarità dovrebbe essere in fase calante, un po’ come la mia (a stento riesco a conservarmi un quasi-marito). E invece, che cosa ti combina la cugina della Panda (le due condividono la piattaforma)? Tra gennaio e aprile mette a segno il miglior quadrimestre della sua storia: in 24.200 hanno firmato un contratto per averla, incoronandola reginetta del suo segmento e la seconda auto più venduta in assoluto sul mercato italiano (dal 2017, l’unico, peraltro, nel quale è commercializzata). Facendola avanzare verso quota tre milioni di consegne. Accidenti, l’unica cui ambisco io è quota 100 (e nemmeno sul quel fronte ho grandi soddisfazioni). Un successo conquistato grazie all’apprezzamento del pubblico femminile, che rappresenta il 70% degli acquirenti, donne per lo più sposate (oltre il 60%), in larga parte tra i 35 e i 55 anni, un terzo delle quali con un diploma o una laurea in tasca. Insomma, signore con un certa esperienza e cultura. Esigenti, probabilmente. Distinte, di sicuro. Con tanta voglia di distinguersi anche al volante. Eccolo qui il segreto dell’ultima discendente rimasta a tenere alti i fasti della nobile dinastia Lancia. Contrastare il passare degli anni rinnovandosi costantemente. Ai miei jeans sgualciti lei oppone la raffinatezza dell’abito nero eppure “double color”, con quel gioco raffinato tra finitura lucida (calandra, portellone, fiancata) e opaca (tetto e cofano). Alla mia sempre più scarsa attenzione per il make-up, lei risponde con gli accenti di luce Rose Gold satinato (molto trendy), che fa risaltare anche l’Elefantino (dalle mie parti di elefantesco ci sono soltanto dettagli su cui preferirei sorvolare). E dentro, tutto è studiato nei minimi dettagli: tessuto con disegno Chevron nero e grigio, impunture in rosa. E dove di solito c’è la plastica un rivestimento felpatino che a tutto fa pensare tranne che sia capitato lì per caso (il che non si può dire sempre del mio casual-grunge). E qui smetto di farmi del male, impegnandomi a imparare da chi, per conquistare, della gioventù non s’avvale. Manuela Piscini, redazione Attualità

2019-Lancia-Ypsilon-Black-and-Noir-22

Ypsilon nel bene e nel male [Day 4]. Dato di fatto numero uno: se dovessi fare la classifica delle mie auto preferite, la Lancia Ypsilon non ci si avvicinerebbe nemmeno un po’: sono uno di quei talebani fuori moda e fuori posto che pensa solo a sportive e scoperte. Dato di fatto numero due: se dovessi fare l’elenco delle macchine più recenti nel segmento delle piccole, la Lancia Ypsilon farebbe fatica a entrarci, dato che l’attuale modello è stato presentato più di otto anni fa, al Salone di Ginevra del 2011. Dato di fatto numero tre: oggi il mio nome sul tabellone delle macchine in prova è accanto alla sua chiave. E quindi dovremo convivere per ventiquattr’ore, io e lei. Alla luce di quest’autodenuncia capirete bene che mi sono seduto al posto guida pieno fino all’orlo di preconcetti e pessimismo. E dunque ho finito per notare inizialmente soltanto i difetti, della Ypsilon. Che pure non mancano: la seduta mi pare troppo alta. Lo schienale non riesco mai a metterlo nella posizione che mi piace di più. O è un pelo troppo verticale o un pelo troppo sdraiato. Il volante, idem: non mi sembra mai di sentirlo alla giusta distanza, di impugnarlo con il giusto angolo delle braccia. L’infotainment mi pare datato, il 1.2 aspirato vuoto, certe plastiche troppo dure. Eppure, in qualche maniera, i conti sulla Ypsilon, tornano. Devo ammetterlo. Perché alla fine, il design non sembra quello di una macchina di otto anni fa. Anche (anzi forse soprattutto) dentro, dove quel quadro strumenti a centro plancia rimane un elemento distintivo nel segmento di appartenenza. Perché la guida rimane sempre gradevole: lo sterzo è leggero in manovra, ma sempre piuttosto preciso quando si tratta di impostare. L’assetto, francamente, non desta mai preoccupazioni: gli ostacoli bruschi li digerisce alla grande, senza che questo si traduca in un molleggio eccessivo. Mi scopro via via meno rompiscatole di quando sono salito. Mi faccio delle domande, mi pongo in maniera più aperta. Mi chiedo se non sia questo, in fondo, il motivo del suo successo. Il suo essere così “plug and play”, naturale ma non naïve, prevedibile ma non banale. Forse è proprio questo, mi rispondo, che significa saper parlare alla pancia del Paese. E la Ypsilon lo fa, come dimostrano i suoi dati di vendita, mese dopo mese. Fregandosene del fatto di non essere il mio tipo. Fabio Sciarra, redazione Autonotizie

2019-Lancia-Ypsilon-Black-and-Noir-15

Comoda, in città e fuori [Day 5]. Sempre la stessa, sempre diversa. È questo il bello della Lancia Ypsilon, un'auto che negli anni è stata reinventata con numerose serie speciali basate sulla stessa, collaudata, meccanica da cittadina. Anche l’ultima arrivata, la Black and Noir, non poteva che rivisitare la sua formula di successo. Dettagli esclusivi, come la selleria e la verniciatura tono su tono, la rendono personale e sbarazzina. Anche lo spazio a bordo non è niente male: la particolare forma dell’abitacolo permette di trovare una posizione di guida comoda, anche se volante e sedile non garantiscono ampi margini di regolazione. Nonostante le sedute siano confortevoli, però, non mi sarebbe dispiaciuto un piccolo bracciolo centrale, pur essendo una rarità in questo segmento. E, in ogni caso, avrei desiderato schienali più contenitivi: in curva si rimpiange la mancanza di un supporto più sostenuto. La Ypsilon non è fatta per correre e quando si alza il ritmo i limiti della sua meccanica emergono quasi subito. Meglio guidarla con calma, gustandosi assetto morbido e sterzo leggero: compagni perfetti per affrontare il traffico cittadino. I 69 CV del 1.2 aspirato non sono molti, è vero, ma muovono bene la tonnellata abbondante della piccola italiana, ben supportati da un cambio con innesti poco contrastati e marce corte. A questo si abbina una frizione leggera e "facile" anche per i guidatori alle prime armi. Mirco Magni, redazione Online

COMMENTI

  • Beh speriamo che 4 bigodini e tre shampiste da domani primo luglio facciano sparire il cadavere perché comincia a puzza’ con sto caldo
     Leggi risposte
  • Eccola qui la famosa “logica partitica”: 120 commenti (che non perdo tempo a leggere per intero) su una decotta caffettiera nerastra. Roba che in confronto la Kona da dieci commenti era un gioiellino. Perché? Perché c’è chi si “becca” sul marchio, in maniera infantile, difendendo l’indifendibile o sparando pu****ate. Spettacolo piuttosto squallido, e dimostrazione che l’auto ad alcuni interessa molto meno dello stemma che porta sul cofano. Si difende o si attacca a prescindere.
     Leggi risposte
  • "....Mica siamo nella DDR" reclama bond, mentre esalta le Skoda un giorno sì e l'altro pure.
     Leggi risposte
  • E’ inutile il nuovo ”ducetto” non ne vuole sapere di essere inumato anche rinchiuso nel cofano funerario la lingua fuoriesce dalla chiusura dello zinco . . .
  • "...io che vengo da una famiglia di lancisti..." oppure: "..io, da ex lancista" e anche "io che ho preso una lancia usata e ho scoperto che non è nuova" e via cianciando: sveglia! non si è qualcosa per interposta persona e lancisti come dite voi bisogna esserlo oggi, non ieri o l'altro ieri. dove eravate voi o i vostri familiari quando la lancia è stata venduta ai pesenti? navigava forse in buone acque? pesenti voleva così tante lancia che ha fatto prima a comprare l'azienda che un modello solo? e dove eravate quando agnelli l'ha rilevata nel '69? nella prima occasione io non ero ancora nato e nessuno dei miei parenti aveva un'auto; nella seconda talmente piccolo che non posso ricordare assolutamente nulla, ma oggi io una lancia ce l'ho e non devo appellarmi al buon gusto di nessuno dei miei parenti per dire che, da appassionato di belle auto, faccio la mia parte e non posto filmati ridicoli quanto le mie opinioni
     Leggi risposte
  • Bene arrivato venerdì il morto verrà calato nel buco e inumato!
  • io che vengo da una famiglia di "lancisti" e in casa ci sono state parecchie auto del marchio, dall'Appia in poi, inviterei a guardare questo significativo filmato, di cosa era e di come è stata ridotta da questi "Attila degli anni 2000" la creatura di Vincenzo..... Altro che i logorroici poemi "su questo e su quello" di GSI..... http://www.savelancia.it/?page_id=23264
     Leggi risposte
  • "la piccola di Chivasso" ??? ..... Mirco Magni mi sa che ti sei perso qualcosa in questi ultimi 25 anni..... (-_-)
     Leggi risposte
  • Adesso ho capito: quelli di 4 ruote hanno sbagliato di inserire la prova di questa vettura... la dovevano mettere su "Ruoteclassiche"...
     Leggi risposte
  • Vettura assurda. Hanno preso una cinque porte e, con l'ossessione dell'eleganza, l'hanno stravolta. Il motore è insufficiente, una coppia di 104 nm per un 1.2 non è accettabile, siamo a livelli di una ventina di anni fa. Si salva solo per gli effettivi consumi ridotti. Se si confronta il motore con il 3 cilindri vw ne esce a pezzi. All'atto pratico, un auto invendibile per chi un minimo di auto si intende.
  • Vettura assurda. Hanno preso una cinque porte e, con l'ossessione dell'eleganza, l'hanno stravolta. Il motore è insufficiente, una coppia di 104 nm per un 1.2 non è accettabile, siamo a livelli di una ventina di anni fa. Si salva solo per gli effettivi consumi ridotti. Se si confronta il motore con il 3 cilindri vw ne esce a pezzi. All'atto pratico, un auto invendibile per chi un minimo di auto si intende.
  • Vettura obsoleta, vende solo in Italia ed è ,mi permetto di dirlo da ex lancista, uno scempio perpetuato verso un marchio dal passato comunque glorioso. La facessero finita una volta e per sempre e ritirassero il marchio Lancia! Mi domando cosa provano i tester e i giornalisti di QR quando devono testare modelli come la Y. Sono dei professionisti ovviamente ma sono anche degli appassionati di auto....
  • E' una vettura obsoleta, tranne per il fatto sia disponibile a metano (ma il twinair...). Dopo la 120, potrebbe debuttare una Y sulla stessa base.
     Leggi risposte
  • La Ypsilon Y10 del 1985 fu un gioiellino in confronto… L’equipaggiamento di serie era degno di vetture di categoria superiore: finestrini a comando elettrico, chiusura centralizzata, sedili posteriori sdoppiati, tetto in vetro apribile elettricamente, climatizzatore con comando elettrico e display a led….
     Leggi risposte
  • Macchina anacronistica propinata sa quei geni della fiat da 20 anni e voi di 4ruote fate pure la prova!!! ma de che! Bidone galattico
     Leggi risposte
  • Macchina anacronistica propinata sa quei geni della fiat da 20 anni e voi di 4ruote fate pure la prova!!! ma de che! Bidone galattico
  • Macchina anacronistica propinata sa quei geni della fiat da 20 anni e voi di 4ruote fate pure la prova!!! ma de che! Bidone galattico
  • Macchina anacronistica propinata sa quei geni della fiat da 20 anni e voi di 4ruote fate pure la prova!!! ma de che! Bidone galattico
     Leggi risposte
  • Macchina anacronistica propinata sa quei geni della fiat da 20 anni e voi di 4ruote fate pure la prova!!! ma de che! Bidone galattico
  • marchettona
  • le Lancia degli anni 80 che facevano la ruggine erano delle Fiat… La Lancia è della Fiat dal 1969 e la Beta (la macchina che arrugginiva) era tutta Fiat
     Leggi risposte
  • "...i gusti di una volta": quale volta, bond? incompetenti come te ce ne sono sempre stati e ce ne saranno sempre: sono coloro i quali si fanno scegliere la propria auto dalle indagini di mercato, dalle auto preferite in nord europa, gente sensibile ai pruriti e non in grado di maturare ed argomentare una propria opinione. chi, come me, esercita una libera professione, sa benissimo che i clienti si fidelizzano non prestando loro un'attenzione di routine, nella media del mercato, ma facendo leva su specifiche peculiarità che differenziano la propria offerta da quella della concorrenza. si chiama know how, e significa conoscere il proprio mestiere e sapere cosa fare e cosa no, riuscire a rendere il proprio prodotto, nel tempo, sempre diverso, sempre migliorato, sempre conforme ad una linea guida, il minimo comune multiplo del proprio operato, quello che non può e che non dovrà mancare mai. è una prova che tutte le case automobilistiche seriamente interessate a sopravvivere (o che hanno una certa sensibilità al riguardo) dovranno prima o poi affrontare: io fca, ford, vag, chi sono? cosa mi differenzia dagli altri? perché, tra cent'anni qualcuno dovrebbe venire a cercare una mia auto così come è venuto cent'anni fa? l'alternativa non c'è, perché sappiamo tutti quanto dureranno le miriadi di start up che oggi propongono auto elettriche: lo spazio di un modello, forse. il consumatore consapevole del prodotto auto non ha dubbi: sa cosa vuole e lo cerca con assiduità. non ci sono mode, tendenze, opinioni o pubblicità che possono interferire con la sua capacità di analisi. la ypsilon venderà solo in italia, ma vende bene perché, nonostante tutto, è una lancia e, di più, pure ben riuscita. con tutte le sue pecche, i suoi anni, i suoi punti forza (tra cui il motore, quello splendido fire capace di trasformarsi nel tempo in un'icona di economicità e affidabilità). oggi, come nel 2011, è un'auto dalla linea originale, unica, le cui dimensioni la rendono pratica anche come una prima auto di famiglia (se pur questo non è il mio caso), una lancia che, come tutte le sue antenate, propone e divide. vende solo in italia? e allora? dove dobbiamo andare ad imparare a comprare auto? là dove non ne nascono più? là dove il governo locale salva, sovvenziona e, difende l'industria sua nazionale e attacca quella straniera?
     Leggi risposte
  • Ho avuto le ultime tre serie della Lancia Ypsilon. Una settimana fa ho comprato il 0.9 litri con cambio DFN, clima automatico, blue&me, cruise control ecc... (a Londra, quindi con marchio Chrisler). Che dire carina e' carina, le due porte posteriori la rendono piu' pratica, pero'... tutte le finiture interne mostrano un passo indietro rispetto alla precedente; sulla plancia e' scomparso il tessuto per far posto alla plastica; il rivestimento del portellone e' peggiorato ed invece di una maniglia integrata c'e' un fiocchetto di stoffa da premere; vero che non si compra questa macchina per caricare bagagli, ma lo scalino dopo l'abbattimento dei seduli e' indice di IGNOBILE progettazione. Il cambio automatico e' comodo in citta' ma si avverte un vuoto di potenza durante tutte le cambiate... che cosa orrenda... questa e' la macchina di mia moglie, che per fortuna e' di bocca buona, ma se la capacita' progettuale di FCA e' divenuta questa, possono davvero chiudere bottega. E pensare che sono sempre stati i migliori a costruire le auto piccole...
     Leggi risposte
  • Murianni nel day1: "Mi riferisco ai sedili e allo strano effetto che fanno: invece di accoglierti, hanno un'imbottitura rinforzata al centro che tiene la seduta rialzata e può risultare scomoda" ....... Carcano nel day2: "puntando [......] sul confort generale. Ai sedili molto morbidi....." .... Come dire, che evidentemente in base alla corporatura e il peso di chi vi accomoda, i sedili risultano o morbidi e cedevoli oppure duri e poco accoglienti....
  • Non si può sparare contro la croce rossa mi ricorda il famoso motore della 127, rimasto in vita più di 25 anni, questo lo ha battuto, andrebbe inserita in un museo con sotto una bella targa ultima autobianchi eletta a Lancia un blasone non indifferente per un utilitaria concepita Desio, ma Chivasso come Desio sono rimasti nei libri di storia di un industria di prestigio che non esiste più........Grazie ai Kann
  • Ho trovato insulsa la prova di una macchina della quale ormai sappiamo pure con quanti bulloni è fatta. Però siamo già a quota 30 commenti contro la nuova Volvo S60 che ne conta solo 1. Mamma mia quanto astio contro la Y che ha la sola colpa di essere più carina della gran parte delle utilitarie in circolazione nate molto dopo. Vende solo perché scontatissima...boh, allora le utilitarie usate dovrebbero rottamarle tutte, perché FCA vende la Y a meno di uno scooter...ma non fatemi ridere. Bond ultimamente lo trovo particolarmente caustico. Ce l'ha con FCA che non lancia l'erede della sua Alfa, ed a malincuore deve passare a Mazda (della quale tesse lodi in ogni occasione). Mi sembra la storiella della volpe e dell'uva. "...si sa i gusti automobilisti non sono più di gente con gusto e preparata come una volta, questo è ennesimo esempio..."...festival della banalità. @Vin: non penso Y stia scombinando i piani della proprietà. Semplicemente, come al solito, non hanno programmi pianificati e vivono alla giornata. Se volevano scaricarla lo facevano senza se e senza ma come hanno fatto con l'iconica (passami il termine) GPunto.
     Leggi risposte
  • Viene provato un allestimento quasi livello base (per avere un prezzo di listino basso) ma infarcito di tantissimi optional (2.500 euro non sono pochi su un'auto di questa categoria) con il rischio di credere che siano di serie. E' un gioco che fanno molte case automobilistiche che può andar bene su auto di lusso per mostrare tutte le nuove tecnologie disponibili, ma su questo tipo di auto sembra quasi una presa in giro. Secondo me andrebbero provati gli allestimenti così come sono di serie con al massimo la tinta metallizzata. Ma come funziona con la scelta dell'auto da provare? La testata giornalistica sceglie anche l'allestimento o è la casa automobilistica a deciderlo e a decidere quali optional montare?
     Leggi risposte
  • Abbiate pietà e staccate la spina.
     Leggi risposte
  • la dacia sandero con i sedili in alcantara per i radical chic e le donne...
     Leggi risposte
  • ho una Y multijet e va benissimo, è un peccato che sia uscita dal listino.Ha praticamente il doppio della coppia del 1.2 e a un regime molto inferiore, permette sorpassi sicuri.
     Leggi risposte
  • Inutile girarci intorno la Lancia Y non è nient'altro che un prodotto onesto proposto ad un prezzo altrettanto onesto ad un pubblico come quello italiano che purtroppo nella maggioranza dei casi può permettersi solo questo o poco più. Non è un caso che a produrla sia FCA: l'esempio didascalico del produttore generalista e micragnoso che costruisce a dispetto delle sue reali capacità auto quasi tutte invendibili al di fuori del nostro paese e facendocele per giunta arrivare dalla Turchia, Serbia, Polonia...ecc.
  • Inutile girarci intorno la Lancia Y non è nient'altro che un prodotto onesto proposto ad un prezzo altrettanto onesto ad un pubblico come quello italiano che purtroppo nella maggioranza dei casi può permettersi solo questo o poco più. Non è un caso che a produrla sia FCA: l'esempio didascalico del produttore generalista e micragnoso che costruisce a dispetto delle sue reali capacità auto quasi tutte invendibili al di fuori del nostro paese e facendocele per giunta arrivare dalla Turchia, Serbia, Polonia...ecc.
     Leggi risposte
  • Diciamo che la longevità commerciale della Y sta diventando un bel fastidio per i vertici di FCA. Questi avevano programmato "l'eutanasia" del marchio Lancia una decina d'anni fa, quando fu deciso di non importare in UE la nuova Chrysler 200 (di fatto una Giulietta con la coda) con la ridicola scusa di problemi dell'omologazione del frontale, e poi successivamente con la fuoriuscita del brand da tutti i mercati eccetto quello italiano. Ora, questa piccola che, (sarà per le tante donne che ancora l'apprezzano, per i tanti clienti rimasti orfani della GPunto, e/o sarà per il prezzo competitivo tipico di un modello ormai ammortizzato), proprio non vuole morire, in FCA si ritrovano "tra i piedi" un'auto e un marchio che sono costretti a dover continuare a produrre nonostante tutto...... Probabilmente, la prossima nuova generazione della 500, facendo venir a mancare la condivisione della piattaforma sulla stessa linea produttiva, ne segnerà la fine definitiva ed irrevocabile.....
     Leggi risposte
  • nulla di cui essere fieri se questa è una bestseller da noi e ignorata altrove.
  • Lancia una volta era all'avanguardia della tecnica:-) questa pandypslion non offre nulla di più di una ypsilon o panda del 2003, a parte omologazione e6 e una radio con addirittura lcd. Però tutto ha un prezzo... Infatti a prezzi da lowcost questa pandypsilon sta intercettando insieme a panda e dacia, molte vendite degli orfani di gpunto e punto. Chissà con qualche traversa più robusta per passare i nuovi crash test e gli adas, con un paio di led e soprattutto con mhev che mi pare sarà obbligatorio nel 2021, questo bidet potrà andare avanti ancora per un lustro...
     Leggi risposte
  • @redazione, sostituirei "scattare" con andare da 0-100 in 14,8 sec.
  • Di solito i mercatini dell’antiquariato li fanno sabato o domenica non durante la settimana.
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20060/poster_008.jpg Ecco le tre nuove Lancia Ypsilon http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/ecco-le-tre-nuove-lancia-ypsilon Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/18379/poster_001.jpg Nuova Lancia Ypsilon Unyca: ecco la presentazione! http://tv.quattroruote.it/mondo-q/flash/video/nuova-lancia-ypsilon-unyca-ecco-la-presentazione- Flash
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/16513/poster_006.jpg Prova in notturna per la nuova Lancia Y http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/ypsilon-notturna-05-def-mp4 Prove su strada
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/16402/poster_004.jpg Alla guida della nuova Lancia Ypsilon http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/alla-guida-della-nuova-lancia-ypsilon Première
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/16292/poster_7c0c5d84-3f40-40ff-888b-407ae028cc19.png La nuova Lancia Y al Salone di Francoforte 2015 http://tv.quattroruote.it/eventi/francoforte-2015/video/la-nuova-lancia-y-al-salone-di-francoforte-2015 Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21998/poster_77756232-8754-4575-a2de-d1a2d1b57b1c.jpg Giro di pista - Ferrari 488 Pista: ecco il tempo a Vairano http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-in-pista/video/giro-pista-ferrari-488-mp4 Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21966/thumb carri1.jpg C1 Ariete: tutti i segreti del carro armato italiano (ft. Panda 4x4) http://tv.quattroruote.it/mondo-q/mondo-auto/video/c1-ariete-tutti-i-segreti-del-carro-armato-italiano Mondo Q
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21943/_DSC7041.jpg Diario di bordo: Mazda CX-3 1.8l Skyactiv-D Exceed - Day 5 http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/diario-di-bordo/video/diario-di-bordo-mazda-cx-3-1-8l-skyactiv-d-exceed-day-5 Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/21942/poster_003.jpg Diario di bordo: Mazda CX-3 1.8l Skyactiv-D Exceed - Day 4 http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/diario-di-bordo/video/diario-di-bordo-mazda-cx-3-1-8l-skyactiv-d-exceed-day-4 Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21940/_D501267.jpg Diario di bordo: Mazda CX-3 1.8l Skyactiv-D Exceed - Day 3 http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/diario-di-bordo/video/diario-di-bordo-mazda-cx-3-1-8l-skyactiv-d-exceed-day-3 Prove

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >

    logo

    ASSICURAZIONE? SCOPRI QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con In collaborazione con Facile.it

    CERCA IL FINANZIAMENTO AUTO SU MISURA PER TE

    RISPARMIA FINO A 2.000 €!

    In collaborazione con Facile.it

    Calcola il tuo tagliando

    QTagliando

    Cerca annunci usato

    LA STORIA AUTOMOBILISTICA A PORTATA DI MANO

    Oltre 1500 recensioni di attività commerciali del mondo automotive

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!