Tesla La Gigafactory cresce a dismisura: la fabbrica ripresa dal drone [video]

×
 

La Gigafactory prende forma, sempre più ciclopica. Le ultime immagini dal cantiere della maxi fabbrica di batterie agli ioni di litio, situata a 15 minuti a est di Reno, in Nevada, arrivano grazie alla telecamera di un drone: sospeso in volo a circa cento metri di altezza, il velivolo ha filmato il sito mostrando lo stato di avanzamento dei lavori, confermando le enorme dimensioni del nuovo progetto di Elon Musk.

Un chilometro nel deserto. Realizzato da professionisti apparentemente legati a una società immobiliare locale (almeno stando alla descrizione), il video di due minuti mostra con chiarezza le quattro sezioni a due piani della fabbrica: l'imponenza della struttura è evidente e basta confrontarla con gru, ruspe e camion (microscopiche), per realizzare che nel deserto del Nevada sta sorgendo un vero e proprio colosso. Quanto alle esatte dimensioni, c'è anche chi si è messo a fare i conti con mappe e Gps, stimando una lunghezza di oltre 1.100 metri e una larghezza di quasi 400.

Apertura nel 2016. La Gigafactory, dal costo complessivo di oltre 5 miliardi di dollari (finora sono stati spesi circa 80 milioni), dovrebbe aprire i battenti entro la fine del 2016. Nei piani di Panasonic e Musk, la fabbrica produrrà 35 Gigawattora di celle e 50 di pacchi batterie, sufficienti per 500 mila auto elettriche (non soltanto Tesla). L'obiettivo è generare un'economia di scala in grado di tagliare i costi del 30%, premessa indispensabile per la nuova Model 3. Dall'impianto usciranno anche i nuovi accumulatori Powerwall e Powerpack, destinati a un uso domestico e industriale.

Le assunzioni. A regime, la Gigafactory impiegherà circa 6.500 persone, alimentando un indotto di altre 16 mila posizioni. Una delle premesse dell'accordo tra Musk e il governatore Brian Sandoval è che almeno la metà dei dipendenti siano residenti del Nevada: non si spiegherebbero altrimenti i maxi-incentivi da 1,3 miliardi di dollari in vent'anni "strappati" dal Ceo allo Stato d'argento, i quali comprendono 75 milioni in agevolazioni sul costo del lavoro (pari a 12.500 dollari per dipendente). Le assunzioni sono già cominciate: Musk ha già impiegato 12 lavoratori, mentre la pagina di ricerca Tesla indica altre 32 posizioni. Tra i profili richiesti ci sono ingegneri, tecnici, esperti di di logistica, manager, tutti con contratti full time. Nei mesi scorsi, erano emersi anche i dettagli dei compensi: la paga oraria va dai 22,79 dollari per gli addetti alla produzione ai 41,83 per ingegneri e profili senior.

Davide Comunello

Edoardo Zattra

grande Elon!

COMMENTI

  • grande Elon!
  • Speriamo che anche il Giappone si sbrighi pure a farla. Per l'Italia, ovviamente solo rassegnazione. Miliardi per gli F35 buttati al vento si, per l'innovazione tecnologica invece solo qualche spicciolo. Ma la colpa è solo della stragrande maggioranza degli italiani, che non arrivano a guardare a più un loro palmo di naso e continuano a confermare questa becera e distruttiva casta politica.
  • Manu Earth e Andy Fly...L'ora di giudicarvi e di dimostrare cosa valete è arrivata...e il Troll come dite Luigi Ferrario abitante a Neuchâtel in svizzera romanda vuole sapere da voi specialisti delle auto elettriche 100% a che ora bisogna partire la mattina da NEUCHATEL per arrivare a NAPOLI la sera alle 21h00 con 100 automobilisti... le auto sono Nissan Laef ( Autonomia 199 Km ) tempo di carica 14 ore con presa ordinaria di 230 Volt ! BMW i3 ( Autonomia 190 Km ) tempo di carica 6 à 8 ore con presa ordinaria di 230 Volt ! Renault Zoe ( Autonomia 210 Km ) tempo di carica 14 a 16 ore con presa ordinaria di 230 Volt ! I dati per i tempi di carica con prese ordinarie a 230 Volt 50 Hz...sono forniti dal Touring club Svizzero TCS che ne fece le prove !!! La questione è... Che logistica impiegare per arrivare la sera alle 21ore 00 con i 100 automobilisti e le loro rispettive auto elettriche ? quali fermate ? come caricare le 100 auto...quante fermate ?...
     Leggi risposte
  • Manu Earth e Andy Fly...L'ora di giudicarvi e di dimostrare cosa valete è arrivata...e il Troll come dite Luigi Ferrario abitante a Neuchâtel in svizzera romanda vuole sapere da voi specialisti delle auto elettriche 100% a che ora bisogna partire la mattina da NEUCHATEL per arrivare a NAPOLI la sera alle 21h00 con 100 automobilisti... le auto sono Nissan Laef ( Autonomia 199 Km ) tempo di carica 14 ore con presa ordinaria di 230 Volt ! BMW i3 ( Autonomia 190 Km ) tempo di carica 6 à 8 ore con presa ordinaria di 230 Volt ! Renault Zoe ( Autonomia 210 Km ) tempo di carica 14 a 16 ore con presa ordinaria di 230 Volt ! I dati per i tempi di carica con prese ordinarie a 230 Volt 50 Hz...sono forniti dal Touring club Svizzero TCS che ne fece le prove !!! La questione è... Che logistica impiegare per arrivare la sera alle 21ore 00 con i 100 automobilisti e le loro rispettive auto elettriche ? quali fermate ? come caricare le 100 auto...quante fermate ?...
  • Ti piacerebbe trollino ferrario, io invece resto nel mio paese e guido un'auto elettrica sfruttando energie rinnovabili alla faccia tua che spendi ancora soldi in benzina, scappa ferrario le auto elettriche saranno sempre di piu scappa hihihihihi
  • Leggere Voi due è peggio che svegliarsi da un incubo...due uniche soluzioni vi aspettano...Scappate subito con il primo aereo e andatevene in Norvegia... Ma non son sicuro che sarete graditi dalla popolazione che vi ha letto come il massimo dell'estremismo urbano!!! L'altra soluzione definitiva...è quella di impiccarvi fino a quando esistono ancora alberi sani !!!
  • In paesi piu civili e con meno buffoni le auto elettriche funzionano, aumentano si ricaricano senza file e arrivano ovunque, e nel tuo mondo al contrario si trolla e si guidano solo auto a petrolio e inoltre dove non si riesce a trovare o produrre petrolio e' invece sempre possibile produrre energia elettrica da fonti rinnovabili. Resti solo un buffone che viene smentito post dopo post, e dimostrarti ogni volta quello che sei e' un vero piacere.
  • Non è certo l'automobile a dare segnali di civiltà...di una popolazione, è piuttosto vero il contrario...dove non ci sono automobili ma popolazioni che vivono su isole all'infuori delle nostre pseudo civiltà evolute e industrializzate...con un vero contatto ecologico con la natura e una gioia di vivere spensierata senza stress e acque e aria inquinate e avvelenate dal nostro mondo industriale...nei nostri centri urbani dove il vivere è sempre più difficile...tra stress lavoro con obbligo di utilizzare un'automobile...l'automobilista non può certo accontentarsi di un'auto all'80 %...anche se 80 % dei suoi spostamenti giornalieri sono inferiori di 50 Km al giorno...ma che gli altri 20 % degli spostamenti riguardano centinaia di Km in punti inaccessibili all'infuori dell'auto ! Ed économicamente si trova nell'impossibilità di possedere un'altra auto éclogica solo per i centri urbani senza inquinare gli altri cittadini !
     Leggi risposte
  • Infatti dove c'è civiltà esiste una reale autotrazione alternativa a quella endotermica, dove c'è incivilta' e ignoranza i buratti e i ferrario trollano e guidano auto endotermiche come veri BUFFONI...
  • Povero Ignorante...prima di paragonarsi alla Norvegia sul piano automobilistco...dove il potere d'aquisto dei Norvegesi permette loro di avere una macchina per la città ed una hybrida per i lunghi viaggi...e di pagarne le tasse corrispondenti...noi italiani come facciamo che non abbiamo neanche i soldi per comperarne una senza cambiali o leasing molto costosi...ma sopratutto non abbiamo la correttezza e l'educazione per rispettarne le regole...e nemmono le infrastrutture per utilizzarle senza creare un caos ! L'italiano cosi indisciplinato come è, preferisce un'auto termica e non avere mai problemi di autonomia...La realtà delle vendite nel mondo delle auto elettriche !!! quando ne vendono una elettrica nel mondo, 10 000 termiche invadono i cinque continenti. Nel mondo : Un miliardo di auto termiche...e solo150 000 elettriche ! Chi sono i veri BUFFONI...
     Leggi risposte
  • Povero troll ferrario, infatti in norvegia, dove nel 2015 oltre il 50 per cento delle nuove auto immatricolate e' a trazione elettrica, gli automobilisti sono tutti in fila a ricaricare ahahahahahah W IL TROLL IBRIDO FERRARIO BURATTI BENZINA START STOP ahahahahahahah
  • Caso mai Manu Earth cosi coraggioso che non si esprime nemmeno con il suo vero nome...ma che razza di Italiano sei...ho peggio ancora hai vergogna di esserlo ? la tua descrizione che basta un casolare con semplice garage o posto auto senza dispositivi per la ricarica veramente ecologica la dice lunga...sulla tua visione infantile di voler dimostrare che possiedi una Tesla invece di essere quello che sei veramente...vuoi fare il ricco ma sei solo un povero poveraccio...che vuol fare il passo più lungo che te lo permettono le tue gambe...Sei il vero prototipo dello sbruffone...Maleducato testardo e grande ignorante dei problemi fisici con cui parli...La tua arroganza non ti annebbia solo le idee...ma la tua capacità di ragionare su idee false emesse da gente come Elon Musk che predica lo specchio delle allodole...
     Leggi risposte
  • Bravo Troll, ci riprovi ancora a scrivere idiozie vero? Perchè invece non commenti a quello che ti ho risposto io prima? Visto che le argomentazioni a difesa sono povere come dici tu, dovresti poter replicare semplicemente a quello che ho scritto. E invece no, visto che non sai più cosa rispondere inizi a scrivere nuove vaccate, bravo Troll. La Model S è costosa perchè serve per cambiare la percezione comune delle elettriche, che con Tesla sono diventati oggetti desiderabili di cui tutti parlano. Il modello più economico arriverà tra qualche anno. E comunque la Model S non ha un prezzo molto diverso da auto della stessa categoria e ha un costo di manutenzione/rifornimento molto inferiore. Il Modello base costa 82.000 euro, non 120.000, buffone! E non serve nessuna villa con pannelli solari o raccolta delle acque piovane, buffone! Basta una casa con garage o posto auto. Sei ridicolo! File interminabili per ricaricare?!! Ma dove vivi tu? Ma non l'hai ancora capito che uno che ha la Model S se la ricarica a casa di notte perdendo meno tempo che non con un'auto a benzina?! Nell'uso quotidiano non serve nessun "distributore" perchè le auto elettriche te le ricarichi a casa o nei parcheggi con colonnine. Cos'è?! Sei super-informato su idiozie come la pericolosità delle onde eletromagnetiche e non sai questi concetti base delle elettriche? Sei veramente così ignorante oppure sai bene queste cose ma le ignori per poter trollare meglio? Buffone. Hai visto qualcuno in Norvegia che fa code interminabili per ricaricare? No, perchè le elettriche le caricano semplicemente quando l'auto è parcheggiata sotto casa, al lavoro, in università, al supermercato,... Hai ancora qualche idiozia da scrivere? Prego, accomodati. Troll che non sei altro. Io sono sempre ben disposto alle discussioni e alle critiche costruttive, ma tu sei solo un Troll che dice idiozie fin dal primo commento e che non è in grado di replicare alle risposte che gli vengono date. Buffone.
  • E per concludere...La Tesla S è un prodotto di nicchia, destinata sopratutto a famiglie ricchissime che possono non solo spendere 120 000 euro per l'acquisto...ma installare a fianco della loro villa, un dispositivo per caricare e non solo la Tesla ma tutta la villa, come quel signore di Ginevra in una casa futuristica...tutto è automatizzato e connesso, la sua villa fabbrica più corrente che quella che utilizza...non ha bisogno della rete... dell'acqua potabile...l'acqua piovana è raccolta per i gabinetti...l'acqua calda dei bagni piscina e altro...ne recupera il calore prima di lasciarla libera verso i dépuratori vari...Quando l'hanno intervistato, era fierissimo per confermare che non ci metteva mai più piede dal "benzinaio..." tutto è possibile oggi giorno con un vero ecologista miliardario...ma per la gente comune resta un sogno... Un'ultima riflessione nel caso in cui le auto 100% elettriche dovessero aumentare signifiticamente...I responsabili del mercato si stanno rendendo conto che ancor prima di produrre ecologicamente la corrente necessaria...ci vorranno da 20 a 40 minuti di carica rapida per automobilista...invece di due minuti attualmente nelle stazioni...le tensioni per rubarsi le prese disponibili...per non aumentare le file di attesa saranno indescrivibili...e questo non sono io a dirlo...ma specialisti del marketing e di ben altro !!!! che ne hanno studiato le simulazioni....
  • E per concludere...La Tesla S è un prodotto di nicchia, destinata sopratutto a famiglie ricchissime che possono non solo spendere 120 000 euro per l'acquisto...ma installare a fianco della loro villa, un dispositivo per caricare e non solo la Tesla ma tutta la villa, come quel signore di Ginevra in una casa futuristica...tutto è automatizzato e connesso, la sua villa fabbrica più corrente che quella che utilizza...non ha bisogno della rete... dell'acqua potabile...l'acqua piovana è raccolta per i gabinetti...l'acqua calda dei bagni piscina e altro...ne recupera il calore prima di lasciarla libera verso i dépuratori vari...Quando l'hanno intervistato, era fierissimo per confermare che non ci metteva mai più piede dal "benzinaio..." tutto è possibile oggi giorno con un vero ecologista miliardario...ma per la gente comune resta un sogno... Un'ultima riflessione nel caso in cui le auto 100% elettriche dovessero aumentare signifiticamente...I responsabili del mercato si stanno rendendo conto che ancor prima di produrre ecologicamente la corrente necessaria...ci vorranno da 20 a 40 minuti di carica rapida per automobilista...invece di due minuti attualmente nelle stazioni...le tensioni per rubarsi le prese disponibili...per non aumentare le file di attesa saranno indescrivibili...e questo non sono io a dirlo...ma specialisti del marketing e di ben altro !!!! che ne hanno studiato le simulazioni....
  • E per concludere...La Tesla S è un prodotto di nicchia, destinata sopratutto a famiglie ricchissime che possono non solo spendere 120 000 euro per l'acquisto...ma installare a fianco della loro villa, un dispositivo per caricare e non solo la Tesla ma tutta la villa, come quel signore di Ginevra in una casa futuristica...tutto è automatizzato e connesso, la sua villa fabbrica più corrente che quella che utilizza...non ha bisogno della rete... dell'acqua potabile...l'acqua piovana è raccolta per i gabinetti...l'acqua calda dei bagni piscina e altro...ne recupera il calore prima di lasciarla libera verso i dépuratori vari...Quando l'hanno intervistato, era fierissimo per confermare che non ci metteva mai più piede dal "benzinaio..." tutto è possibile oggi giorno con un vero ecologista miliardario...ma per la gente comune resta un sogno... Un'ultima riflessione nel caso in cui le auto 100% elettriche dovessero aumentare signifiticamente...I responsabili del mercato si stanno rendendo conto che ancor prima di produrre ecologicamente la corrente necessaria...ci vorranno da 20 a 40 minuti di carica rapida per automobilista...invece di due minuti attualmente nelle stazioni...le tensioni per rubarsi le prese disponibili...per non aumentare le file di attesa saranno indescrivibili...e questo non sono io a dirlo...ma specialisti del marketing e di ben altro !!!! che ne hanno studiato le simulazioni....
  • E per concludere...La Tesla S è un prodotto di nicchia, destinata sopratutto a famiglie ricchissime che possono non solo spendere 120 000 euro per l'acquisto...ma installare a fianco della loro villa, un dispositivo per caricare e non solo la Tesla ma tutta la villa, come quel signore di Ginevra in una casa futuristica...tutto è automatizzato e connesso, la sua villa fabbrica più corrente che quella che utilizza...non ha bisogno della rete... dell'acqua potabile...l'acqua piovana è raccolta per i gabinetti...l'acqua calda dei bagni piscina e altro...ne recupera il calore prima di lasciarla libera verso i dépuratori vari...Quando l'hanno intervistato, era fierissimo per confermare che non ci metteva mai più piede dal "benzinaio..." tutto è possibile oggi giorno con un vero ecologista miliardario...ma per la gente comune resta un sogno... Un'ultima riflessione nel caso in cui le auto 100% elettriche dovessero aumentare signifiticamente...I responsabili del mercato si stanno rendendo conto che ancor prima di produrre ecologicamente la corrente necessaria...ci vorranno da 20 a 40 minuti di carica rapida per automobilista...invece di due minuti attualmente nelle stazioni...le tensioni per rubarsi le prese disponibili...per non aumentare le file di attesa saranno indescrivibili...e questo non sono io a dirlo...ma specialisti del marketing e di ben altro !!!! che ne hanno studiato le simulazioni....
  • E per concludere...La Tesla S è un prodotto di nicchia, destinata sopratutto a famiglie ricchissime che possono non solo spendere 120 000 euro per l'acquisto...ma installare a fianco della loro villa, un dispositivo per caricare e non solo la Tesla ma tutta la villa, come quel signore di Ginevra in una casa futuristica...tutto è automatizzato e connesso, la sua villa fabbrica più corrente che quella che utilizza...non ha bisogno della rete... dell'acqua potabile...l'acqua piovana è raccolta per i gabinetti...l'acqua calda dei bagni piscina e altro...ne recupera il calore prima di lasciarla libera verso i dépuratori vari...Quando l'hanno intervistato, era fierissimo per confermare che non ci metteva mai più piede dal "benzinaio..." tutto è possibile oggi giorno con un vero ecologista miliardario...ma per la gente comune resta un sogno... Un'ultima riflessione nel caso in cui le auto 100% elettriche dovessero aumentare signifiticamente...I responsabili del mercato si stanno rendendo conto che ancor prima di produrre ecologicamente la corrente necessaria...ci vorranno da 20 a 40 minuti di carica rapida per automobilista...invece di due minuti attualmente nelle stazioni...le tensioni per rubarsi le prese disponibili...per non aumentare le file di attesa saranno indescrivibili...e questo non sono io a dirlo...ma specialisti del marketing e di ben altro !!!! che ne hanno studiato le simulazioni....
  • Lettori di QUATTRORUOTE... Vi piacciono le opere d'arte nell' automobile... Vi piacerà senz' altro le opere d'arte di un tipo diverso... guardate questo sito...www.mandril.ch Mandril's blog : www.m4ndril.com http://la-mandr.tumblr.com Lasciate perdere queste discussioni sterili del mondo americano...e guardate piuttosto alle realizzazioni Italiane...vogliono fare con le auto elettriche e le batterie di ogni genere le pazzie dei telefonini 3G, 4G. 5G, e via dicendo...facebook...Start up di 30 persone con una valorizzazione borsistica superiore a quella della SAMSUNG che impiega più di 30000 persone...pero questo dovrebbe farvi riflettere...Google, Appel, Facebook , ed altre di pari importanza finanziaria...nessuno ne vuole sapere dei prodotti del Signor Elon Musk...chissà perchè... non saranno forse stupidi ???
     Leggi risposte
  • Un sogno sarebbe di avere una Gigafactory di Tesla anche in Italia!!
     Leggi risposte
  • Manu Earth e Andy Fly cosi vicini nel pensiero...cosi vicini nei concetti...i vostri argomenti di difesa sono cosi poveri, non volete ammettere e deve essere durissimo per voi constatare che il mondo vi crolla incontro ! Le batterie, il loro peso, la loro durata, la loro vera autonomia, la loro carica senza infrastrutture veramente ecologiche per caricarle...il fatto che in caso di collisione bruciano...e adesso per essere completi le onde elettromagnetiche all'interno dell'abitacolo che nuociano alla salute...tutto questo lo trovate su internet e non avete bisogno dei mei consigli per constatare la dura e grave realtà dei fatti ! le mie proposizioni...non inquinano, non sono dannose per la salute...l'unica corrente con 12 V e motorino d'avviamento e alternatore hanno fatto le loro prove di innocuità da più di cento anni...diffidate da falsi profeti alla Elon Musk...la sua ideologia è conosciuta solamente contano profitti immediati...la salute dello smogelettromagnetico nemmeno ne parla...nasconde pure gli incendi provocati nella sua fabbrica delle Tesla...durante un reportage di France 2 " envoyé Spécial "
     Leggi risposte
  • Che carino luigi, vive in una casa senza elettricita senza lavatrice forno o fuochi elettrici, tv e asciugacapelli, nel suo paese non ci sono tralicci ad alta tensione da 150 mila volt, nel suo paese non esiste telefonia mobile, non esiste il wifi o il bluetooth, non usano forni a microonde, non esistono trasmissioni radio tv e le ferrari hanno motore termico a idrogeno. Ma certo e' TROLLANDIA il paese dei troll.
  • Andy Fly l'uomo che vola...la vostra arroganza non ha d'eguali che la vostra ignoranza...come si può paragonare la frequenza industriale con 50 Hz con quella in una macchina elettrica o di un telefonino ad alta frequenza di Mega o GigaHz ? Lo smog elettromagnetico è una realtà che non si può ignorare...e molte persone sono gravemente disturbate e non dormono a causa delle onde elettromagnetiche molto pericolose se intense e continue! Api che perdono completamente ogni senso di orientamento...e non sono capaci di ritrovare i loro alveari ! Personalmente non accetto il fatto di essere rinchiuso per ore in un abitacolo di acciaio che mi protegge dai temporali tramite la gabbia del Signor Faraday...Ma che mi ammazza piano piano con onde di alta frequenza all'interno della macchina !! Sappiamo che l'alta frequenza può disturbare gravemente secondo l'intensità le cellule del corpo umano ! Aspetto con ansia l'arrivo dell'idrogeno nelle stazioni dove si possono riempire i serbatoi, impiegando 2 o 3 minuti invece delle macchine elettriche dove si impiegano 30 o 40 minuti per caricare le batterie. iL mio sogno è di possedere un'auto idrogeno-benzina e non certo con pila a combustibile e onde elettromagnetiche all'interno dell'abitacolo...la benzina è per sicurezza nel caso non troverei stazioni equipaggiate con l'idrogeno...la mia autonomia sarebbe infinita, e i tempi per riempire i due serbatoi sarebbero al massimo de due minuti ! l'immenso vantaggio di questa soluzione...non solo l'auto non inquinerebbe, ma le Ferrari, Maserati, Lamborghini, Alfaromeo, Zonda, potrebbero continuare la fabbricazione dei loro motori a otto e dodici cilindri eccezzionali...modificati per l'idrogeno non inquinante...e a benzina come soluzione di sola emergenza per sopperire la mancanza dell'idrogeno ! e non sarei mai inquinato dallo smog pericoloso elettromagnetico ad alta frequenza !!!
     Leggi risposte
  • Infatti in USA ci sono la stessa disoccupazione giovanile, gli stessi investimenti in ricerca e sviluppo, la stessa pressiome fiscale, la stessa evasione fiscale, lo stesso richiamo di capitali, lo stesso debito pubblico presenti in Italia. E il bello e' che il sito dove doveva sorgere la gigafactory se lo sono litigati fino alla fine molti stati americani. Purtoppo invece nella realta' l'Italia resta al palo e le fabbriche chiudono o si trasferiscono all'estero. Ma Buratti e' pronto a sostituire Renzi, infatti ad inventare numeri e notizie e' molto piu' preparato, " in nevada presto le tasse aumenteranno del 600 per cento solo per favorire musk" ahahahahaahah buratti for president ahahahahahahah
  • Grande o piccola che sia una cosa è certa che in qualche modo tutti quegli incentivi da qualche tasca dovranno pur saltar fuori, dai cittadini ovviamente. E' quello che sta tentando di far approvare in questi giorni Brian Sandoval Governatore del Nevada che per coprire il budget di 7,3 miliardi di dollari ha inizialmente presentato un piano tasse dove le imposte sui salari e di imposta alle aziende (a secondo del giro di affari) vengono applicati aumenti medi di oltre il 100%. Ovviamente ha dovuto correggere il tiro e ora entro il 1 giugno dovrà convincere i legislatori con un nuovo piano, ma con aumenti che comunque si aggirano mediamente sul + 60 %, tranne per le piccole imprese (da 250 mila a 1 milione di dollari di fatturato anno) dove le tasse dovrebbero aumentare quasi del 600%. Tutto il mondo è paese.
     Leggi risposte
  • A me non sembra poi così grande. Comunque il futuro è quello. Ci vederi bene una bella pista di atterraggio per i cargo o una ferrovia che entri direttamente nella fabbrica. Un porto per le navi mi sa che sarà dura.....
     Leggi risposte
  • Quando nella tua abitazione e sul tuo luogo di lavoro non passeranno cavi elettrici a 220 v o 380 v oppure quando l'alternatore della tua auto smettera' di ricaricare la tua batteria al piombo o magari quando in svizzera la corrente elettrica non verra' piu trasportata con l'alta tensione. Un troll non sara' mai uomo, invece di sfotterti accendi l'interruttore...del tuo cervello.
  • Andy Fly...E quando le onde elettromagnetiche ti bruceranno il sedere... allora là riderai di meno sulla tua Tesla S o elettrica che sia...un uomo avvertito ne vale due...invece di sfottermi dovresti ringraziarmi...
  • Forse il Ferrario fa riferimento agli 8 milioni di veicoli richiamati da toyota per problemi al pedale dell'acceleratore che poteva rimanere incastrato, oppure ai 2 milioni di prius richiamate per problemi di surriscaldamento della scheda elettronica, o magari fa riferimento al suo cellulare nokia, che esplode ogni volta che riceve un sms o quando luigi posta una trollata su quattroruote...
  • Spero vivamente, che il Signor Elon Musk...faccia il possibile per impedire l'esplosione delle sue batterie al litium ioni...i casi molto gravi si moltiplicano, diverse ragazze hanno avuto bruciature al terzo grado sulle cosce causa il loro smartphon in tasca...ultimamente un ragazzo in Francia di 21 anni ha sfiorato la morte...la sua sigaretta elettronica un secondo prima e gli sarebbe esplosa in faccia difigurandolo...è esplosa nella sua mano sinistra ed ha perso le sue dita. Diverse TESLA S hanno già preso fuoco...sulla rete si vede ed è impressionante...Nuove batterie con applicazioni casalinghe in diverse ville hanno già preso fuoco...causa corto circuiti ?
     Leggi risposte
  • A me sembra già immensa così, ma da quanto ho letto quello che si vede è solo circa 1/4 di quella che sarà la struttura finale. Impressionante.
  • Tecnicamente è imponente, nella sua vita operativa produrrà pacchi batterie per milioni di vetture.
     Leggi risposte
  • FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19388/poster_1e908834-49cc-4c75-903f-3ab1b5e74a28.jpg La Renault Symbioz Concept ci prioetta al 2030 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-renault-symbioz-concept-ci-prioetta-al-2030 News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19389/poster_197bca3e-cfa7-43e1-b30b-0d144719e116.jpg Il design della nuova Bentley Continental GT (in inglese) http://tv.quattroruote.it/news/video/il-design-della-nuova-bentley-continental-gt-in-inglese- News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19394/poster_1f0d2ae2-6884-49eb-b126-74094abb6edc.jpg Mercedes-Benz al Salone di Francoforte 2017 (in inglese) http://tv.quattroruote.it/news/video/mercedes-benz-al-salone-di-francoforte-2017-in-inglese-1 News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19396/poster_d11e1091-badc-4887-b615-bd7ad416e48c.jpg Mercedes EQ-A Concept in 60 (in inglese) http://tv.quattroruote.it/news/video/mercedes-eq-a-concept-in-60-in-inglese- News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19400/poster_5bc718e4-8b86-4400-9590-58a22de2bedb.jpg Audi Elaine Concept: l'auto è sempre più intelligente http://tv.quattroruote.it/news/video/audi-elaine-concept-l-auto-sempre-pi-intelligente News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19405/poster_fd8b1cfb-e0ea-49d1-bcd4-59efc1729934.jpg Bugatti Chiron da record: 0-400 km/h in soli 42 secondi http://tv.quattroruote.it/news/video/bugatti-chiron-da-record-0-400-km-h-in-soli-42-secondi News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19459/poster_011.jpg Citroën C3 Aircross: al volante della Suv compatta http://tv.quattroruote.it/news/video/citro-n-c3-aircross-al-volante-della-suv-compatta News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News

    UTILITÀ

    SERVIZI PER LA TUA AUTO

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca

    SCOPRI
    QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Uilizza subito il servizio calcola assicurazione per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze
    In collaborazione con https://www.facile.it
    1. Inserisci i tuoi dati anagrafici
    2. Inserisci i dati del veicolo
    3. Inserisci i dati assicurativi
    4. Confronta i risultati

    Calcola il tuo tagliando

    ×
    Lorem ipsum dolor

    Cerca gli pneumatici più adatti a te

    Oltre 23.000 pneumatici a prezzi incredibili.
    In collaborazione con
    Dimensioni
    Larghezza
    • Larghezza
    Altezza
    • Altezza
    Diametro
    • Diametro
    Tipologia
    Cerca

    Cerca annunci usato

    Marca
    Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CITROEN
    • DACIA
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • HONDA
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MAZZANTI
    • MCLAREN
    • MERCEDES
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PAGANI
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROLLS ROYCE
    • ROMEO FERRARIS
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TAZZARI EV
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Modello
    Seleziona
    • Seleziona
    Prezzo

    da a

    CAP

    PROVE SU STRADA QUATTRORUOTE

    Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CITROËN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona